Ultime notizie:

CoViD-2019

    Troppi suini e poche braciole negli Usa: il coronavirus chiude i macelli

    Negli Stati Uniti il contagio dilaga nella filiera della carne. Molte fabbriche ormai sono offlimits, tanto che per i suini la capacità di lavorazione si è ridotta di un terzo. Gli allevatori rischiano di dover bruciare le carcasse degli animali

    – di Sissi Bellomo

    Il fumetto di Nate Silver per dire 'no' alle previsioni sullo sviluppo della pandemia

    Ha previsto la vittoria di Obama nel 2008 e nel 2012, ma non ha intenzione di fare previsioni rispetto all'epidemia di Covid-19. Per spiegare ai lettori del suo blog FiveThirtyEight.com perché, Nate Silver ha scelto di affidarsi ad un fumetto. Intitolato «Viaggio nel selvaggio mondo dei modelli della pandemia», è in realtà una sorta di trattato di epidemiologia. Il punto di partenza è molto semplice: possibile che con tutti i dati sull'andamento dell'epidemia non sia possibile definire un modell...

    – Infodata

    Virus, riaprire come? I 3 scenari per chi investe, dal tragico all'ottimista

    Buttiamo il cuore oltre l'ostacolo, proviamo a immaginare il futuro. L'errore è quasi certo, ma il rischio è necessario. In parole più forbite: prima di prendere decisioni cruciali va fatta un'analisi probabilistica - anche inizialmente imprecisa - che ci aiuti a ipotizzare ciò che ci aspetta. Il tiro si aggiusta in corsa. Innanzi tutto, bisogna mantenere la lucidità. Il coronavirus (COVID-19) ha svelato con brutalità l'essenza di individui e nazioni. C'è chi è forte e chi è fragile, chi manipo...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    Un fumetto per dire 'no' alle previsioni sullo sviluppo della pandemia.

    Ha previsto la vittoria di Obama nel 2008 e nel 2012, ma non ha intenzione di fare previsioni rispetto all'epidemia di Covid-19. Per spiegare ai lettori del suo blog FiveThirtyEight.com perché, Nate Silver ha scelto di affidarsi ad un fumetto. Intitolato «Viaggio nel selvaggio mondo dei modelli della pandemia», è in realtà una sorta di trattato di epidemiologia. Il punto di partenza è molto semplice: possibile che con tutti i dati sull'andamento dell'epidemia non sia possibile definire un modell...

    – Riccardo Saporiti

    Un decennio di eurobond e perché non se ne è fatto ancora nulla

    La questione del debito sovrano è diventata un problema sempre più impellente nel dibattito europeo, a partire dalla crisi che colpì duramente l'Ue negli anni 2008-2009. Alcuni Stati dell'Unione, come Italia, Portogallo e Grecia hanno ad oggi un rapporto Debito/Pil superiore al 120%. Questo rapporto in tempi di crisi economica tende a crescere velocemente, generando un tasso d'interesse elevato sul debito. I problemi causati da questi fenomeni all'economia nazionale sono ingenti, specialmente in...

    – Orizzonti Politici

    Decessi "con" o "per" il coronavirus? La statistica della mortalità

    "Con" o "per" il coronavirus? I dati dell'Istituto superiore di sanità mostrano abbastanza chiaramente come vi sia correlazione tra la presenza di malattie pregresse e l'incidenza della letalità tra i positivi alla covid-19. Ad esempio, secondo il bollettino aggiornato al 13 aprile, nel 70,6% dei deceduti era già presente una diagnosi cronica di ipertensione arteriosa, nel 32,6% di diabete mellito tipo 2 e nel 27,9% una cardiopatia ischemica. Inoltre, un fattore particolarmente aggravante è l...

    – Infodata

    Decessi "con" o "per" il coronavirus? Il rebus della statistica della mortalità

    "Con" o "per" il coronavirus? I dati dell'Istituto superiore di sanità mostrano abbastanza chiaramente come vi sia correlazione tra la presenza di malattie pregresse e l'incidenza della letalità tra i positivi alla covid-19. Ad esempio, secondo il bollettino aggiornato al 13 aprile, nel 70,6% dei deceduti era già presente una diagnosi cronica di ipertensione arteriosa, nel 32,6% di diabete mellito tipo 2 e nel 27,9% una cardiopatia ischemica. Inoltre, un fattore particolarmente aggravante è l...

    – Andrea Gianotti

    Coronavirus, sarebbero i cani randagi gli "ospiti" del SarsCov2

    AGGIORNAMENTO IN CODA - STUDIO CONTESTATO +++ Dopo il serpente e il pangolino, ora sono i cani randagi ad essere indicati come il possibile animale intermedio da cui il virus SarsCov2 ha fatto il salto all'uomo, causando l'epidemia. L'ipotesi, descritta sulla rivista Molecular Biology and Evolution, è dei ricercatori dell'università di Ottawa, guidati da Xuhua Xia. I virus isolati nei serpenti e pangolini infatti sono troppo diversi dal SarsCov2. Secondo il gruppo di Xia, "l'antenato del nuovo...

    – Guido Minciotti

1-10 di 35 risultati