Ultime notizie:

Corte di Cassazione

    Autostrade riattiva i tutor dopo la sentenza della Cassazione

    Nella guerra dei Tutor alla fine la spunta Autostrade per l'Italia. Il 10 aprile dell'anno scorso una sentenza della Corte d'Appello aveva imposto lo spegnimento dei Tutor per la violazione di un brevetto depositato dall'azienda Craft di Greve in Chianti. La Corte di cassazione ha, invece, ritenuto

    Con il taglio dei parlamentari non si potrà votare prima di aprile-giugno 2020

    Se si voterà entro dicembre, si voterà su 945 parlamentari e non su 600. Ma la proposta di riduzione del numero dei parlamentari non sarebbe vigente nella successiva legislatura. Se invece si vuole renderla davvero vigente nella legislatura successiva, bisogna attendere almeno la primavera inoltrata del 2020, rispettando l'iter dell'articolo 138 della Costituzione. Ecco perché

    – di Francesco Clementi

    Fondi Lega, Bossi e Belsito prescritti ma resta la confisca dei 49 milioni

    Reati prescritti per Umberto Bossi e Francesco Belsito, ma resta la confisca dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali di cui si è persa traccia. La decisione della Corte di Cassazione, dopo cinque ore di camera di consiglio, ha sciolto un procedimento che ha dimostrato la sistematica sottrazione dei fondi pubblici destinati alla Lega

    – di Iva Cimmarusti

    Peculato per il funzionario che rubava i soldi dei «pentiti»

    Due anni e otto mesi per peculato al funzionario dell'Ufficio centrale di protezione della Polizia di Stato, accusato, insieme ad altri due complici, diessersi impossessato, dal 2009 al 2015, di 572mila euro che dovevano servire al mantenimento dei collaboratori di giustizia. La Cassazione

    – di Patrizia Maciocchi

    E' reato entrare nel profilo Skype della moglie per provare l'adulterio

    Il marito non può entrare nel profilo skype della moglie, per raccogliere le prove del suo adulterio e giocarsele in tribunale per addossarle la responsabilità della separazione. La Cassazione, con la sentenza 34141, torna a mettere il dito tra mogle e marito.

    – di Patrizia Maciocchi

    Restare sul posto in «incognito» dopo aver travolto il pedone non è come fuggire

    Il comportamento del responsabile dell'investimento del pedone che resta sul luogo del fatto, ma non fa nulla per farsi identificare come autore del fatto, non può essere equiparato a quello di chi fugge. Non esiste, infatti, un obbligo di cooperazione con le forze di polizia - alle quali spetta il

    – di Patrizia Maciocchi

1-10 di 4726 risultati