Ultime notizie:

Corte d'Assise

    Banchiere, burocrate, ucciso dalla mafia: l'importanza attuale del caso Notarbartolo

    Presunto mandante, perché la vicenda giudiziaria lo vide infine assolto, insieme al presunto esecutore materiale (il mafioso Giuseppe Fontana), dopo un'iniziale condanna inflitta dalla Corte d'Assise di Bologna ed un annullamento con rinvio deciso dalla Corte di Cassazione, a causa di un vizio dibattimentale sull'escussione di un testimone del tutto inutile ai fini del processo.

    – Francesco Bruno

    Caso Cappato, la Consulta rinvia la sentenza al 2019

    Cappato di fronte alla corte d'assise di Milano, che aveva inviato gli atti alla Consulta. La questione di legittimità sull'art. 580 del codice penale era infatti stata sollevata dalla Corte d'Assise milanese nell'ambito del processo a Cappato, imputato di aiuto al suicidio, per aver accompagnato in una clinica svizzera, dove scelse di morire, dj Fabo.

    Troppe incertezze sul caso Cucchi. In 20 anni sborsati 691 milioni per errori giudiziari

    Quattro anni dopo, il 5 giugno 2013, la Corte di Assise di Roma, nel redigere la sentenza, formula il seguente discorso: "Potrebbe essere causa di un pestaggio oppure di una caduta accidentale e che non vi sono elementi che facciano propendere per... Il nostro interesse si concentra interamente sull'ambiguità strutturale del testo redatto dalla III Corte d'Assise di Roma. ... L'incartamento prodotto dalla Corte di Assise non finisce qui; è evidente.

    – Francesco Mercadante

    Caso Cucchi, carabiniere confessa e accusa due colleghi del pestaggio

    «In sintesi - ha aggiunto il pm - ha ricostruito i fatti di quella notte e chiamato in causa gli altri imputati: Mandolini, da lui informato; D'Alessandro e Di Bernardo, quali autori del pestaggio; Nicolardi quando si è recato in Corte d'Assise, già sapeva tutto».

    I giudici: depistaggio su Borsellino pilotato da uomini delle istituzioni

    Le istituzioni che cercavano la verità su Borsellino depistate da uomini delle istituzioni. Lo certifica la Corte d'Assise di Caltanissetta nelle 1865 pagine di motivazioni della sentenza con cui si è concluso, poco più di un anno fa, l'ultimo processo sulla strage di via d'Amelio: «Uno dei più

    Peppino Impastato: oggi la sua "Radio aut" sarebbe web e social

    Fosse stato ancora vivo, Peppino Impastato sarebbe stato con molte probabilità un pioniere della comunicazione antimafia nel web con la stessa forza e la stessa lungimiranza con le quali, nel 1977, fece irruzione nel mondo dei media con "Radio aut". Dalle remote frequenze siciliane - fu tra le

    – di Roberto Galullo

    Venete, si aspetta il decreto-rimborsi. Baretta: «Soluzione a breve»

    «Confido che a giorni avremo il decreto. La costituzione del fondo è stata approvata a larghissima maggioranza in Parlamento. Attuare il decreto è solo una questione tecnica, fa parte dell'ordinaria amministrazione». Il sottosegretario all'Economia del Governo uscente Pier Paolo Baretta si dice più

    – di Katy Mandurino

    Ciarlatani della scienza

    Alla fine degli anni '90 l'industria Sandoz di Basilea, confluita poi nella Novartis, spedì a tutti i medici svizzeri (non so se anche ai medici in Italia) un messaggio per informarli che il suo medicamento Somatostatina era efficace solo contro il tumore benigno dell'ipofisi, che produce in

    – di Arnaldo Benini

1-10 di 398 risultati