Persone

Corrado Passera

Corrado Passera è nato il 30 dicembre del 1954 a Como ed è un manager e banchiere italiano, nel Governo Monti è stato Ministro dello Sviluppo Economico e ad interim delle Infrastrutture e Trasporti dal 16 novembre del 2011 al 28 aprile del 2013. Laureato con Lode alla Bocconi, nel 1980 ha conseguito un Master in Business Administration (MBA) alla prestigiosa Wharton School di Philadelphia (USA). Negli anni Novanta è stato anche amministratore delegato delle Poste Italiane, del banco Ambrosiano Veneto e del Gruppo Olivetti. Prima ancora è stato Direttore Generale, rispettivamente, del Gruppo Mondadori e del Gruppo l'Espresso, oltre che vicepresidente del Credito Romagnolo. Ha lavorato anche in Cir, il gruppo guidato da Carlo De Benedetti, di cui è stato Direttore Generale fino al 1990. Corrado Passera conclusi gli studi in Bocconi, ha iniziato il suo percorso professionale nel 1980 presso la McKinsey, una società di consulenza manageriale e di strategia aziendale. Durante la sua carriera, Passera ha permesso alle aziende da lui guidate di raggiungere importanti traguardi: ha fatto sì che il gruppo Olivetti si espandesse nel settore telecomunicazioni (con la creazione di Omnitel ed Infostrada), mentre alle Poste è riuscito in una difficile impresa di rilancio e risanamento, portando il bilancio aziendale nuovamente in attivo. Nel 2006 è stato tra gli artefici del processo che portò all'integrazione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI, dando vita a Intesa Sanpaolo, divenuta numero uno in Italia per numero di sportelli e con forte presenza internazionale focalizzata nell'Europa centro-orientale e nel bacino del Mediterraneo. Il 1 giugno 2006, proprio grazie ai suoi successi come dirigente d'azienda, Corrado Passera è stato insignito del titolo di Cavaliere dell'Ordine al merito del Lavoro dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel 2008 è stato advisor dell'operazione di salvataggio Alitalia che rafforzò il monopolio nel trasporto aereo su molte tratte nazionali. Il 16 novembre 2011, immediatamente dopo il giuramento a Ministro del governo Monti, una nota di Intesa Sanpaolo informa che il Consigliere Delegato e CEO Corrado Passera lascia il Gruppo. Nel Gennaio 2013 ha dichiarato di voler rinunciare alle elezioni politiche perchè deluso dalla composizione della coalizione Monti per l'Italia. Il 23 febbraio del 2014 ha lanciato il progetto politico “Italia Unica”, presentando tra l'altro un piano di rilancio dell'economia italiana di svariati miliardi. Il 6 giugno del 2015 ha annunciato la sua candidatura a sindaco di Milano, in prossimità delle elezioni comunali del 2016. Il 9 aprile del 2016 ha ritirato la sua candidatura, dichiarando di voler sostenere il candidato di centro destra a sindaco di Milano, Stefano Parisi. Corrado Passera è sposato in seconde nozze con Giovanna Sanza dal giugno del 2011 ed è padre di 4 figli, di cui due (Luigi e Sofia) nati dal precedente matrimonio e due nati dall'unione con la signora Sanza.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Corrado Passera

    Il ranking del top della finanza 2020: l'Ops su Ubi domina con il trio Messina-Cimbri-Canzonieri

    Chi sono i personaggi della finanza e di Piazza Affari (nella foto la Borsa di Milano) nell'anno che sta andando velocemente verso la conclusione in mezzo all'incertezza della pandemia? Tra le tante classifiche elaborate in questi mesi, l'occhio mi è finito su quella stilata da Finance Community, che ha basato il ranking sulla base di parametri come leadership, operatività e innovazione. Ebbene al primo posto del ranking della classifica c'è Carlo Messina, l'amministratore delegato di Intesa S...

    – Carlo Festa

    Saviotti, il 78enne ex mago dei crediti della Comit a cui in tanti ora chiedono di rientrare in campo

    "Se non avessi avuto l'aiuto di Andrea Orcel di Ubs e di Alberto Nagel di Mediobanca, al Banco Popolare non saremmo mai riusciti a portare a casa l'aumento di capitale che Bce in pochi giorni ci chiese di far salire a un miliardo", confido' a un collaboratore l'allora amministratore delegato del Banco Popolare Pierfrancesco Saviotti. E' vero, confermano tuttora molti osservatori, ma e' altrettanto certo anche l'opposto: se Orcel e Nagel garantirono in poche ore l'extra aumento al Banco fu propr...

    – Alessandro Graziani

    Forum Ambrosetti: le videointerviste

    Il racconto in prima persona dei protagonisti dell'annuale incontro in riva al lago di Como. Quest'anno in versione ridimensionata a causa del coronavirus

    Soldi freschi per le aziende italiane. Già, e dove trovarli?

    La domanda che attanaglia molti imprenditori, come già riportato dal Sole 24 Ore, è dove trovare i soldi. Facciamo finta che dallo stato non arrivino più facilitazioni e che dalla UE arrivino spiccioli. Come potrebbero, le aziende, trovare soldi freschi per investimenti? Vi sono prima di tutto le "fonti" classiche: famiglia e amici, prestiti in banca, emissione di obbligazioni, forme alternative di finanziamento come leasing, factoring e, per chi è un po' più grande, anche la quotazione sul mer...

    – Enrico Verga

    Ubi, dopo l'uscita di Massiah Intesa Sanpaolo pronta a schierare Micciche'

    Sarà con ogni probabilità l'attuale presidente di Banca Imi Gaetano Micciche' a guidare Ubi Banca nel periodo di interregno che, dopo il successo dell'Opas, porterà' alla fusione per incorporazione di Ubi in Intesa Sanpaolo. Miccichè, come riportato dal quotidiano Il Messaggero, potrebbe essere cooptato nel cda di Ubi in tempi rapidi, probabilmente gia' giovedì 6 agosto, dopo che l'attuale amministratore delegato Victor Massiah ha rassegnato le dimissioni già' nel corso del consiglio di amminis...

    – Alessandro Graziani

1-10 di 2332 risultati