Persone

Corrado Passera

Corrado Passera è nato il 30 dicembre del 1954 a Como ed è un manager e banchiere italiano, nel Governo Monti è stato Ministro dello Sviluppo Economico e ad interim delle Infrastrutture e Trasporti dal 16 novembre del 2011 al 28 aprile del 2013. Laureato con Lode alla Bocconi, nel 1980 ha conseguito un Master in Business Administration (MBA) alla prestigiosa Wharton School di Philadelphia (USA). Negli anni Novanta è stato anche amministratore delegato delle Poste Italiane, del banco Ambrosiano Veneto e del Gruppo Olivetti. Prima ancora è stato Direttore Generale, rispettivamente, del Gruppo Mondadori e del Gruppo l'Espresso, oltre che vicepresidente del Credito Romagnolo. Ha lavorato anche in Cir, il gruppo guidato da Carlo De Benedetti, di cui è stato Direttore Generale fino al 1990. Corrado Passera conclusi gli studi in Bocconi, ha iniziato il suo percorso professionale nel 1980 presso la McKinsey, una società di consulenza manageriale e di strategia aziendale. Durante la sua carriera, Passera ha permesso alle aziende da lui guidate di raggiungere importanti traguardi: ha fatto sì che il gruppo Olivetti si espandesse nel settore telecomunicazioni (con la creazione di Omnitel ed Infostrada), mentre alle Poste è riuscito in una difficile impresa di rilancio e risanamento, portando il bilancio aziendale nuovamente in attivo. Nel 2006 è stato tra gli artefici del processo che portò all'integrazione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI, dando vita a Intesa Sanpaolo, divenuta numero uno in Italia per numero di sportelli e con forte presenza internazionale focalizzata nell'Europa centro-orientale e nel bacino del Mediterraneo. Il 1 giugno 2006, proprio grazie ai suoi successi come dirigente d'azienda, Corrado Passera è stato insignito del titolo di Cavaliere dell'Ordine al merito del Lavoro dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel 2008 è stato advisor dell'operazione di salvataggio Alitalia che rafforzò il monopolio nel trasporto aereo su molte tratte nazionali. Il 16 novembre 2011, immediatamente dopo il giuramento a Ministro del governo Monti, una nota di Intesa Sanpaolo informa che il Consigliere Delegato e CEO Corrado Passera lascia il Gruppo. Nel Gennaio 2013 ha dichiarato di voler rinunciare alle elezioni politiche perchè deluso dalla composizione della coalizione Monti per l'Italia. Il 23 febbraio del 2014 ha lanciato il progetto politico “Italia Unica”, presentando tra l'altro un piano di rilancio dell'economia italiana di svariati miliardi. Il 6 giugno del 2015 ha annunciato la sua candidatura a sindaco di Milano, in prossimità delle elezioni comunali del 2016. Il 9 aprile del 2016 ha ritirato la sua candidatura, dichiarando di voler sostenere il candidato di centro destra a sindaco di Milano, Stefano Parisi. Corrado Passera è sposato in seconde nozze con Giovanna Sanza dal giugno del 2011 ed è padre di 4 figli, di cui due (Luigi e Sofia) nati dal precedente matrimonio e due nati dall'unione con la signora Sanza.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Corrado Passera

    Irpef, come smettere di pagarla investendo in economia reale

    Post di Costantino Forgione, Consulente Finanziario*, già Investment Banker. Esperto di finanza, investimenti e consulenza finanziaria - In questo articolo illustrerò come i risparmiatori possano investire in aziende italiane ad alto potenziale di crescita (e quindi di redditività, ma anche di rischio) ottenendo contemporaneamente gli importanti vantaggi fiscali offerti dalla normativa italiana, norme e vantaggi che, se opportunamente utilizzati, possono azzerare l' IRPEF dovuta dalle persone f...

    – Econopoly

    Stop alle startup innovative costituite online. I numeri, i notai e il dibattito #ThinkTallyTalk

    Stop alle startup innovative costituite online. Il Consiglio di Stato ha dato ragione al Consiglio nazionale del notariato, che chiedeva l'annullamento del decreto che nel 2016 ha stabilito che le società a responsabilità limitata semplificata dovessero essere costituite esclusivamente con mezzi digitali. Una questione che impatterà una startup innovativa su 17. La questione riguarda appunto la società a responsabilità limitata semplificata. Ovvero una fattispecie introdotta nel 2012 dall'allo...

    – Infodata

    Il Consiglio di Stato congela il 6% delle startup innovative italiane

    Stop alle startup innovative costituite online. Il Consiglio di Stato ha dato ragione al Consiglio nazionale del notariato, che chiedeva l'annullamento del decreto che nel 2016 ha stabilito che le società a responsabilità limitata semplificata dovessero essere costituite esclusivamente con mezzi digitali. Una questione che impatterà una startup innovativa su 17. La questione riguarda appunto la società a responsabilità limitata semplificata. Ovvero una fattispecie introdotta nel 2012 dall'allo...

    – Riccardo Saporiti

    Ilaria Romagnoli nel cda Tim, chi è la banchiera "milanese" di Rothschild affezionata alla Curva Sud

    Il mondo dei bankers che si occupano di merger & acquisition e' stato a lungo il settore più' maschilista del settore finanziario. Negli ultimi anni, qualche donna è' riuscita a farsi spazio. Ma venti anni fa, almeno in Italia, era difficile trovare al tavolo negoziale dei grandi deal una banchiera d'affari donna. O meglio: a parte Patrizia Micucci in Lehman e Brothers, in poche avevano ruoli da managing director. Una delle poche a mettersi in luce a fine anni '90 e' stata Ilaria Romagnoli di R...

    – Alessandro Graziani

    Vigilanza democratica

    La scelta del governo di avvalersi nella redazione del Recovery Plan della collaborazione di una multinazionale della consulenza strategica come McKinsey solleva alcuni interrogativi, perplessità e timori e soprattutto sollecita alcune riflessioni legate all'eccezionalità del momento che stiamo vivendo e alle direttrici di uscita. Non si tratta di una questione venale (tanto più che la collaborazione pare essere pro bono o a prezzo politico), né tantomeno di dubbi circa la competenza e il valor...

    – Paolo Manfredi

1-10 di 2342 risultati