Ultime notizie:

Corrado Guzzanti

    Il mondo prima di Panzironi: vita, miracoli e guai giudiziari delle televendite

    L'Antitrust sanziona l'inventore del metodo Life 120, ma il pensiero va al «come eravamo» prima della Delibera Agcom 538/2001. All'Italia piccolo grande villaggio globale popolato da Wanna Marchi, «Baffo» e Guido Angeli. Con la benedizione dell'angelo Cicciput. Ma solo per le prime dieci telefonate

    – di Francesco Prisco

    Il vecchio orso Camilleri a Cannes

    «Dino Buzzati mi affascina per la sua forza visionaria, per la capacità di creare situazioni fuori dall'ordinario, innestando l'inspiegabile che dà essenza alla vita. Amo la sua malinconia e l'ironia aristocratica: crea i drammi e poi aggiunge una parolina con cui mette distacco».

    – di Cristina Battocletti

    Gaetano Scotto, l'Aula O e la partita del pallone

    Caro Diario, Gaetano Scotto di Rinaldi è uno dei ragazzi di Aula O, uno che anche se non riesce ad esserci sempre a causa dei lavori che fa, partecipa comunque alle diverse attività - bio, recensioni Novelle Artigiane e L'ordine del tempo, gruppo social, iscrizione a Intertwine, ecc. - e poi essendo di Monte di Procida mi insegue nei miei fine settimana bacolesi, ci siamo incontrati già un paio di volte, della serie una chiacchiera e un'aperitivo. Come dici amico Diario? Perché mi sono fatto ins...

    – Vincenzo Moretti

    Memorie dalla televisione italiana degli anni Ottanta e Novanta

    Nell'immagine: un momento della cerimonia di conferimento della Laurea Honoris Causa in Televisione, Cinema, Produzione Multimediale a Mike Bongiorno. A sinistra: Rosario Fiorello, showman italiano. A destra: Mike Bongiorno, showman italo-americano (1924 - 2009). Milano, Università IULM, 14 dicembre 2007. In Italia, è stata la televisione ad introdurre gli italiani nella modernità. Gli anni Ottanta e Novanta, in particolare, furono l'età dell'oro dell'intrattenimento televisivo in Italia, con ...

    – Gabriele Caramellino

    La televisione e la cultura dell'originalità

    Nell'immagine: l'autore e attore Corrado Guzzanti mentre interpreta il personaggio di Quelo, nello show televisivo Pippo Chennedy Show, andato in onda sulla televisione italiana (Rai) nel 1997. Per gli addetti ai lavori e per gli appassionati di televisione, il personaggio di Quelo è indimenticabile: era il "guru" in accappatoio bianco che dava consigli di vita ai suoi vari interlocutori, con espressioni variopinte come "la seconda che hai detto", "la risposta è dentro di te e però è sbagliata"...

    – Gabriele Caramellino

    "Chiamami col tuo nome": ecco perché il film di Guadagnino si merita l'Oscar

    In una pianura estenuata dal calore e dall'esuberanza dell'estate, Lyle (Michael Stuhlbarg), archeologo, e Annella (Amira Casar) Perlman ospitano ogni anno per sei settimane un ricercatore, esperto di arte classica. E' una forma di filantropia che la coppia, colta e poliglotta, esercita verso un giovane straniero per permettergli di lavorare con Lyle e di immergersi nella bellezza dell'Italia. Chiamami con il tuo nome di Luca Guadagnino riavvolge indietro il nastro del tempo di oltre trent'anni ...

    – Cristina Battocletti

    L'amore sulla soglia

    In una pianura estenuata dal calore e dall'esuberanza dell'estate, Lyle (Michael Stuhlbarg), archeologo, e Annella (Amira Casar) Perlman ospitano ogni anno per sei settimane un ricercatore, esperto di archeologia greca. E' una forma di filantropia che la coppia, colta e poliglotta, esercita verso un

    – di Cristina Battocletti

    IL PREMIO SATIRA POLITICA 2017, SABATO PROSSIMO ALLA CAPANNINA!

    Con ospiti come Fiorello, Ficarra e Picone, Liza Donnelly - cartoonist del "New Yorker" - (sue sono le deliziose vignette di questo post, grazie, Liza!) e poi il giornale satirico francese Le Canard Enchaîné, il creatore di Le più Belle Frasi di Osho, i fotomontaggi satirici dell'Istituto LUPE, il fenomeno Umarells e tanti altri, presentati da Serena Dandini, a La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi il prossimo 16 settembre - ore 17.30, pomeriggio di un assolato giorno marinaro 8ha pro...

    – Luca Boschi

    Il disincanto che serve per la rete

    Da qualche tempo si moltiplicano gli allarmi sui più diversi danni provocati da internet. Forse l'ultimo in ordine di tempo è quello che vedrebbe nella rete un pericolo per la democrazia, piuttosto che uno strumento per la sua diffusione anche fuori dai confini tradizionali.

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

1-10 di 70 risultati