Ultime notizie:

Comunità economica europea

    L'Europa trent'anni (quasi) dopo la caduta del Muro di Berlino

    Venne meno la possibilità di negoziare con Helmuth Kohl, di attuare un graduale piano che verrà presentato, il 17 novembre, da un leader comunista riformista ben più preparato di Krenz, ovvero il sindaco di Dresda, Hans Modrow: confederazione tra Ddr e Repubblica federale di Germania, unificazione graduale in 3-4 anni; apertura alla Comunità economica europea; riforma della proprietà pubblica dell'economia sul modello italiano dell'Iri e apertura al mercato con una valuta che si rivalutava a...

    – di Paolo Peluffo

    La favola dell'Irlanda, da poveri a «Paperoni» mondiali

    C’era una volta l’Irlanda, terra di migranti e Paese poverissimo che, ancora nel 1973, quando entrò nella Comunità economica europea, aveva un Pil pro capite pari al 64,2% della media.

    – di Michele Pignatelli

    Cosa è andato storto in Europa? Trent'anni dopo, rileggiamo il discorso di Bruges

    Da allora, una pletora di riforme ha cambiato in maniera significativa il volto della Comunità economica europea (Cee), che all'epoca si muoveva dalle buone intenzioni dell'Atto unico (1985) ai principii scolpiti nella pietra col trattato di... Traducendo questi obiettivi in termini di politiche macro-finanziarie, la Lady di Ferro individuò quattro direttrici: dare seguito all'impegno della Cee per la libera circolazione dei capitali; abolire ogni controllo sui cambi; liberalizzare...

    – Econopoly

    Cinquant'anni senza un vero programma

    Quest'anno compio 50 anni. Sarebbe potuta andare meglio, mi dico. Ma forse al paese è andata peggio. Negli ultimi 50 anni l'Italia si è incartata su se stessa. Da membro del G7 a periferia d'Europa. Da paese industriale a destinazione turistica di massa. Da leader a follower. L'opportunità storica dell'ingresso in Europa non è stata colta, decadi di crescita non hanno trasformato il tessuto sociale e politico. Per chi non fosse d'accordo, i dati sono nelle note a piè pagina[i]. Di chi è la ...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    Juncker ha sbagliato ma resta la diffidenza della Ue verso l'Italia

    Gentile Cerretelli,dire che non c'è pace sotto gli ulivi è un eufemismo! Ci mancavano le dichiarazioni di Jean-Claude Juncker, come se non fosse noto da tempo che uno dei problemi italiani è stato sempre la governabilità, siamo un popolo figlio dei comuni, sempre gelosi delle nostre autonomie, e

    – di Adriana Cerretelli

    Così l'Europa si trasforma in una lotteria

    L'Unione europea del sorteggio. Milano non ha l'Ema. Ma il sistema si copre di ridicolo. Finisce come se fosse una puntata di "Giochi senza frontiere", la trasmissione andata in onda dal 1965 per fare conoscere usi e costumi dei Paesi membri della allora Comunità economica europea.

    – di Paolo Bricco

    Fiat 500: un'emozionante storia che dura da sessant'anni

    Nel pieno del miracolo economico italiano la Fiat 500, o meglio la Nuova 500 come venne battezzata per distinguerla dalla precedente sebbene più conosciuta come Topolino, in un sol colpo contribuì alla motorizzazione di massa in Italia e, di fatto, aprì il filone delle citycar. Declinandosi in vari

    – di Massimo Mambretti

    Brexit, il governo britannico è in stato confusionale. Ecco la carta che si può giocare

    Finalmente ci siamo. David Davis, Segretario di Stato per l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, e Michel Barnier, Commissario Europeo responsabile dei negoziati sulla Brexit, danno il via ai colloqui, a Bruxelles. Tre mesi dopo l'attivazione dell'ormai famoso "Articolo 50", avvenuta il 29 Marzo, il Regno Unito è pronto ad iniziare il percorso che dovrebbe portare al grande divorzio. Secondo quanto riportato dalla Commissione Europea, l'incontro odierno tra Michel Barnier e David Davis d...

    – Giovanni Caccavello

1-10 di 85 risultati