Ultime notizie:

Commissione Finanze

    Fattura elettronica, corsa contro il tempo per risolvere i nodi privacy

    Corsa contro il tempo per risolvere i problemi di privacy sulla fattura elettronica segnalati dal Garante nel provvedimento di venerdì 16 novembre con cui ha chiesto un intervento alle Entrate per mettere in sicurezza dal punto di vista della tutela dei dati personali l'obbligo di invio delle

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Tria: «Niente rinvio per il debutto della fattura elettronica»

    In attesa dei chiarimenti tecnici delle Entrate e del confronto politico-tecnico suggerito anche dal presidente della Commissione Finanze del Senato, Alberto Bagnai, Nel decreto fiscale potrebbero entrare subito alcune esenzioni.

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Pace fiscale, sconti più alti per le liti e niente proroga per l'e-fattura

    Il Governo rivede al rialzo gli sconti per chi vuole chiudere il contenzioso con il Fisco ma, nonostante il pressing delle ultime ore, i costi impediscono una proroga del debutto della fattura elettronica tra privati: una misura da cui è atteso un recupero di gettito di 1,97 miliardi. Però, in

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Fattura elettronica, Bagnai frena: «Serve una riflessione»

    Sulla fatturazione elettronica è «auspicabile una riflessione più profonda, che non stravolga l'impianto della manovra, ma eviti di percorrere strade rispetto alle quali non solo le associazioni di categoria ma anche le Autorità indipendenti hanno espresso un allarme che sarebbe irresponsabile

    Tassa sulle bevande zuccherate, le imprese: blocco assunzioni e investimenti

    «Il testo approvato dalla Commissione Finanze della Camera sembra introdurre una tassazione tra le 5 e le 15 volte più alta di qualsiasi imposta sul settore mai ipotizzata nel nostro Paese, colpendo non solo le imprese, ma anche i lavoratori diretti, indiretti e l'intera filiera, oltre ai consumatori».

    Pace fiscale: ecco cosa resta e cosa entra dopo lo stop all'integrativa speciale

    Fuori la dichiarazione integrativa speciale. Dentro la sanatoria per omessi versamenti, avvisi bonari e lievi irregolarità. Rinvio a un altro provvedimento per la riforma di soglie e pene per chi commette reati tributari. E' il quadro che si delinea in vista del voto agli emendamenti al decreto

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Salta il condono fiscale: si potrà regolarizzare solo il dichiarato

    Alla fine la dichiarazione integrativa speciale che tanto ha fatto discutere è destinata a scomparire dal testo del decreto fiscale per lasciare spazio alla sanatoria sugli omessi versamenti, ossia per chi ha dichiarato ma poi non è riuscito a pagare le imposte dovute a causa di assenza di

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Vertice di Governo sul Dl fiscale. Verso riformulazione emendamento Bcc

    L'emendamento della Lega al decreto legge fiscale 119/2018 che in pratica "smonta" la riforma renziana delle Bcc verrà riformulato in un "testo 2". Lo ha annunciato il presidente della commissione Finanze del Senato, Alberto Bagnai, primo firmatario della nuova proposta di modifica. L'obiettivo, ha

1-10 di 1612 risultati