Ultime notizie:

Comitato per la legislazione

    Occorre una legge che aiuti i cittadini a comprendere le leggi

    La proposta di legge A.C. 2731, di cui insieme ad altri siamo firmatari, è il frutto di un lavoro svolto nell'ambito del Comitato per la legislazione della Camera dei deputati, che ha avuto il suo impulso con un ciclo di audizioni sulle "attuali tendenze della produzione normativa" alla fine del

    – di Devis Dori e Stefano Ceccanti

    Referendum, come cambia il Parlamento con la vittoria del «Sì»

    I risultati della consultazione del 20 e 21 settembre (in abbinamento con il voto regionale) incideranno sulla tenuta della maggioranza, schierata per il sì. Con la riduzione del numero dei parlamentari, Camera e Senato dovranno rivedere i propri regolamenti

    – di Riccardo Ferrazza

    La Corte costituzionale dice basta al Parlamento sui decreti omnibus

    Con una pronuncia di inizio dicembre (sentenza n. 247/2019), proprio mentre la Camera licenziava con una maratona notturna il decreto fiscale collegato alla manovra 2020, i giudici della Consulta hanno dichiarato l'illegittimità costituzionale anche per estraneità di materia di un articolo aggiunto in Parlamento nella conversione, neanche a farlo apposta, del Dl fiscale dello scorso anno (119/2018). Nonostante questo intervento, ancora oggi non manca il ricorso da parte della maggioranza a quest...

    – di Andrea Carli e Marco Mobili

    Pubblica amministrazione / Fabiana Dadone

    Classe 1984, nata a Cuneo, è laureata in giurisprudenza. E' tornata nel 2018 in Parlamento con il M5s per la seconda volta, restando componente della I Commissione (Affari Costituzionali, della Presidenza del Consiglio e Interni), della Giunta per le Elezioni e il 6 luglio del Comitato per la

    Il decreto crescita e la certezza del diritto

    Il 4 aprile il Consiglio dei ministri adotta un decreto Crescita che suona bene all'orecchio. Una gravidanza isterica? Parrebbe di sì. Perché i giorni passano e il provvedimento non arriva al Quirinale per l'emanazione. Eppure il Colle è a un tiro di schioppo da Palazzo Chigi.

    – di Paolo Armaroli

    Leggi e regolamenti parlano sempre più inglese

    Hotspot, voluntary disclosure, smart working. Ancora: bail-in, stepchild adoption, whistleblower. E, poi, home restaurant, caregiver, in house providing. Anno dopo anno, comma dopo comma, la resistenza delle nostre leggi all'invasione di termini stranieri (i cosiddetti «forestierismi») sta

    – di Giuseppe Latour

    Regolamenti parlamentari, la «grande» riforma sempre rinviata

    Silvio Berlusconi lo disse senza circonlocuzioni. «Noi abbiamo il compito di governare - affermò nel 2008, da poco tornato premier per la terza volta - ma dobbiamo fare i conti con istituzioni e regole arretrate rispetto ai tempi attuali. La cosa migliore è cambiare i regolamenti. Oggi in

    – di Riccardo Ferrazza

1-10 di 31 risultati