Aziende

Coesia

Coesia è una multinazionale che offre soluzioni industriali e di packaging con sede a Bologna. Con Ima e Marchesini fa parte della “Packaging Valley”, il distretto delle macchine per l'imballaggio che si sviluppa lungo la via Emilia.

Le aziende del Gruppo Coesia (la prima G.D. fu fondata nel nel 1923 da Enzo Seragnoli ) sono leader nei segmenti delle macchine automatiche e materiali di imballaggio, soluzioni di processo industriale e ingranaggi di precisione.

I clienti di Coesia sono leader in una ampia gamma di settori di mercato (alimentari, farmaci, cosmetici, sigarette), tra i quali Consumer Goods, Tobacco, Healthcare, Aerospace, Racing & Automotive, Electronics. Il gruppo comprende quindici aziende: ACMA, CIMA, CITUS KALIX, EMMECI, FLEXLINK, G.D., GDM, GF, HAPA, IPI, NORDEN, R.A JONES, SACMO, SASIB, VOLPAK.

Il gruppo conta 89 unità operative (55 delle quali sono impianti produttivi) in 34 paesi, un fatturato nel 2015 di 1,534 milioni di euro e 6.000 collaboratori.

Azionista unico è Isabella Seragnoli, imprenditrice attiva nella filantropia.

Ultimo aggiornamento 16 marzo 2017

Ultime notizie su Coesia

    I fondi di private equity in fila per il gruppo Laminam

    I fondi di private equity si mettono in fila per Laminam, tra i leader nella produzione di lastre ceramiche di grande formatoper l'architettura. Laminam è una mid-cap: gruppo con sede a Fiorano Modenese. è una controllata della conglomerata System Group. La valutazione potrebbe aggirarsi sui 300 milioni di euro. Secondo indiscrezioni, dopo le offerte preliminari arrivate a fine febbraio, potrebbe essere effettuata una «short list»: tra i fondi interessati, secondo i rumors, ci sono infatti Inv...

    – Carlo Festa

    Il confezionamento sostenibile opportunità per il made in Italy

    «I dati lusinghieri del 2018 non solo superano le nostre aspettative, ma confermano il sorpasso dell'Italia sulla Germania in quanto a leadership nelle tecnologie per il packaging. E le ombre che si vedono all'orizzonte sono legate alle dinamiche complessive della domanda mondiale, non a deficit

    – di Ilaria Vesentini

    Coesia della famiglia Seragnoli pronta ad un'altra acquisizione: dopo Comas, il gruppo System

    Il gruppo bolognese Coesia della famiglia Seragnoli, attivo nelle soluzioni industriali e nel packaging, punta a realizzare due acquisizioni estive di due concorrenti che potrebbero rafforzarne la quota di mercato in Italia. La prima è avvenuta qualche giorno fa: quella di Comas Tobacco Machinery, produttrice di macchinari e linee di processo per la lavorazione del tabacco, che ha registrato un fatturato di 210 milioni di euro, un margine operativo lordo di circa 56 milioni di euro, filiale in B...

    – Carlo Festa

    Formazione a tutto campo su industria e imprenditorialità

    Aumenta, a piccoli passi, la cultura d'impresa tra i giovani emiliani e romagnoli. E si salda con una formazione sempre più orientata verso l'industria 4.0, nel contesto di una regione dove spiccano investimenti in ricerca & sviluppo pari all'1,79% del Pil (contro una media nazionale dell'1,34%),

    – di Natascia Ronchetti

    Made in Italy, chi sono e dove producono le imprese che fatturano più di un miliardo

    La grande industria abita al Nord, ha ripreso a crescere ed è più performante quando i capitali sono italiani e se è quotata in Borsa. E' questa è la fotografia che restituiscono i dati elaborati da Crif per il Sole-24 Ore, analizzando i bilanci delle imprese (non finanziarie) sopra il miliardo di

    – di Ilaria Vesentini

    Marchesini e la svolta di Pianoro «Packaging centro dell'economia»

    «Il nostro futuro si gioca sulla tecnologia e l'innovazione perché la finanza e l'economia sono un derivato, non il punto di partenza. Oggi il packaging è al centro dell'economia mondiale. E qui siamo al centro del nostro stabilimento per accelerare l'evoluzione verso un nuovo modo non solo di

    – di Ilaria Vesentini

    A Parma il terzo polo della cosmetica dopo Lodi e Cremona

    Esiste già nei fatti, con radici profonde nella storia dell'Ottocento, ma si prepara a debuttare nelle analisi economiche ufficiali, il distretto emiliano della cosmetica, concentrato a Parma ma con una vocazione anche sotto le Due torri bolognesi. Il Centro studi Intesa SanPaolo analizzando le

    – di Ilaria Vesentini

    Contrattazione della Formazione per Industria 4.0: il caso delle aziende metalmeccaniche dell'Emilia-Romagna*

    Il tema delle competenze appare centrale all'interno del dibattito sulle trasformazioni dell'economia e del lavoro indotte dalle nuove tecnologie digitali. Se l'effetto occupazionale in termini quantitativi  non è affatto chiaro ed è terreno di confronto tra diverse scuole di pensiero, numerosi studiosi ritengono che - in un contesto in cui le tecnologie sono sempre più sofisticate sia nelle loro capacità senso-motorie che in quelle di apprendimento (grazie all'Intelligenza Artificiale) - l'appo...

    – ADAPT

    Roland Berger e il ricordo dell'Italia del boom: «Io, Pasolini e le fabbriche»

    «Durante l'estate, fra un semestre universitario e l'altro, venivo a Roma. Lavoravo in una piccola banca di fronte alla Fontana di Trevi. La sera uscivo o frequentavo le case degli amici. Ho stretto legami che sono durati tutta la vita. Mi è capitato di conoscere perfino Luchino Visconti e Pier

    – di Paolo Bricco

1-10 di 55 risultati