Ultime notizie:

Cnrs

    L'alternanza scuola lavoro di tre ragazze dell'Artistico diventa la copertina di "Nature Astronomy"

    E' dello scorso mese la pubblicazione su «Nature Astronomy» di un articolo sui blazar frutto del lavoro di un team di dieci ricercatori provenienti da Francia (Osservatorio di Parigi, IN2P3), Germania (ESO, DESY, Università di Monaco) e Italia (ASI, INAF e Università di Padova) coordinati da Jonathan Biteau (IJC Lab, Università Paris-Saclay, CNRS) ed Elisa Prandini (INAF/Università di Padova, qui in foto). I blazar sono tra gli oggetti più affascinanti dell'universo: alimentati da buchi neri d...

    – Barbara Ganz

    L'odore dei soldi nell'antica Pompei

    Pompei, come tante altre città dell'impero romano, viveva di traffici commerciali e di attività produttive. Generare ricchezza, soldi, valore, aveva anche un "effetto collaterale", se così possiamo dire: l'odore; il sudore degli schiavi, gli escrementi degli animali, la puzza di solventi come

    L'università di Trento testa il mulo robot: adatto alla montagna, trasporta carichi e trotta

    Un mulo robot adatto per la montagna, resistente e agile, in grado di muoversi su terreni impervi, trasportare carichi pesanti e andare al trotto:  al centro di un accordo di collaborazione tra Università di Trento e Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, ora è stato trasferito da Genova all'Università di Trento dove verrà studiato per i prossimi tre anni. Non segnerà la fine immediata dello sfruttamento degli animali nel trasporto di carichi pesanti su terreni accidentati, ma il robot quad...

    – Barbara Ganz

    Cane e uomo, migliori amici fin dal Neolitico

    Il cane è il migliore amico dell'uomo fin dai tempi del Neolitico, più di 9mila anni fa, al punto da accompagnarlo nelle migrazioni dal Medio Oriente all'Europa. Lo hanno scoperto ricercatori europei e israeliani coordinati dal Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica francese (Cnrs), analizzando le sequenze di Dna trasmesso esclusivamente per via materna, il Dna mitocondriale, in resti di cani risalenti dal Paleolitico all'Età del Bronzo: i risultati, pubblicati sulla rivista Biology Letters...

    – Guido Minciotti

    L'universo in dizionario

    Jean Pruvost è "chroniqueur de langue" alla radio, professore universitario e responsabile di un laboratorio del Cnrs francese, oltre che direttore editoriale della prestigiosa casa editrice Honoré Champion di Parigi. Soprattutto Pruvost è uno dei più noti collezionisti di dizionari che ci siano al

    – di Armando Torno

    Gli scienziati preoccupati per i pinguini reali: il 70% di loro migra o rischia l'estinzione

    Un pinguino non fa primavera. La buona notizia di ieri di una colonia "segreta" di un milione e mezzo di pinguini di Adelia scoperta nell'Antartide orientale non modifica, purtroppo, uno scenario globale fortemente negativo per i simpatici uccelli marini in frac. Il 70% della popolazione globale di pinguini reali (nome scientifico: Aptenodytes patagonicus), infatti, rischia di diventare solo un lontano ricordo entro la fine del secolo: colpa del riscaldamento globale, che nei prossimi decenni co...

    – Guido Minciotti

    Dall'oro nero all'oro verde

    Dall'oro nero all'oro verde. Le major del petrolio continuano a buttarsi nel business delle energie rinnovabili. Il processo è iniziato da tempo ma si sta intensificando man mano che il tema dei cambiamenti climatici è sempre più al centro dell'attenzione. Ora, a dispetto delle politiche pro-fossili del presidente Donald Trump, i colossi Usa presto potrebbero trovarsi a godere della protezione dei dazi nei confronti dei prodotti stranieri. L'ultimo annuncio è arrivato dal colosso anglo-olande...

    – Elena Veronelli

    L'Altopiano della Sila, nuovo distretto turistico con agevolazioni ministeriali

    L'Elephas antiquus rinvenuto qualche mese fa sulle rive del Lago Cecita, in provincia di Cosenza, all'interno del Parco nazionale della Sila, attesta l'importanza archeologica, paleontologica e storica dell'altopiano calabrese: negli ultimi mesi ha attirato l'attenzione di ricercatori, studiosi e

    – di Donata Marrazzo

    Il ghiaccio fa strage di pinguini in Antartide: solo 2 pulcini sopravvissuti su 18mila coppie

    Mentre il riscaldamento globale continua a far sciogliere i ghiacci ai due poli del Pianeta, in un'area dell'Antartide orientale un'anomalia meteorologica di senso opposto - troppo ghiaccio - ha fatto scattare l'allerta per il pinguino. Una colonia di pinguini di Adelia ha infatti vissuto una stagione riproduttiva disastrosa: su 18mila coppie di genitori, sono solo due i pulcini sopravvissuti. Tutti gli altri sono morti di fame. La colpa, spiegano i ricercatori, è di un ghiaccio marino molto est...

    – Guido Minciotti

1-10 di 63 risultati