Persone

Claudio Scajola

Claudio Scajola è un politico. Fino a maggio 2010 è stato impegnato come Ministro per lo Sviluppo Economico del IV governo Berlusconi, per il quale era stato ministro altre tre volte: Ministro dell’Interno dal 2001 al 2002, Ministro per l’Attuazione del Programma di Governo dal 2003 al 2005 e Ministro delle Attività Produttive dal 2005 al 2006.

Scajola ha iniziato la sua collaborazione politica con Berlusconi nel 1995, quando aderì a Forza Italia e assunse l’incarico di coordinatore provinciale; nel 1996 è stato invece eletto deputato nel collegio uninominale d’Imperia per il Polo per le Libertà e ha poi assunto il ruolo di Coordinatore Nazionale di Forza Italia.

Prima ancora di approdare a Forza Italia, Scajola è stato consigliere comunale a Imperia, sua città natale, e poi Sindaco della stessa, ruolo che negli anni ‘70 ha ricoperto due volte. Scajola, che ha iniziato la sua carriera politica molto presto militando nella Federazione Universitaria Cattolica Italiana prima e nel Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana poi, è stato anche dirigente dell’Inadel e presidente della USL d’Imperia.

L'ultimo incarico di Claudio Scajola è stato quello di Ministro dello Sviluppo Economico, la cui struttura somma quelle dell'ex Ministero delle Attività produttive, dell'ex Ministero delle Comunicazioni e dell'ex Ministero del Commercio internazionale.

Scajola è appassionato di sport (è Presidente onorario della squadra di pallanuoto Rari Nantes di Imperia), di veicoli d’epoca (è socio dell’Automotoclub Storico Italiano) e di cucina (è membro dell’Accademia Italiana della Cucina).

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Claudio Scajola | Imperia | FI | Federazione Universitaria Cattolica Italiana | Ministero del commercio internazionale | Unità Sanitaria Locale | Ministero delle Comunicazioni | Ministro per l'Attuazione del Programma | Berlusconi | Automotoclub Storico Italiano | Ministro delle Attività Produttive | Cdl | DC |

Ultime notizie su Claudio Scajola

    L'Italia dei sindaci marcia a Milano, in 600 con la senatrice Segre

    Insieme a lui hanno marciato, per citarne alcuni, Chiara Appendino, sindaca di Torino, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Virginio Merola, sindaco di Bologna, Dario Nardella, sindaco di Firenze, Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, ma anche quelli del centrodestra, tra cui Claudio Scajola e Stefano Locatelli, primo cittadino della bergamasca e responsabile Enti locali della Lega.

    Natale e Capodanno: stop ai botti e sì ai giochi di luce

    AGGIORNAMENTO DEL 29 DICEMBRE IN CODA - APPELLI DEGLI ANIMALISTI CONTRO I BOTTI +++ AGGIORNAMENTO DEL 29 DICEMBRE 2018 IN CODA - IL DIVIETO A GENOVA +++ AGGIORNAMENTO DEL 28 DICEMBRE 2018 IN CODA - I DIVIETI IN SARDEGNA +++ AGGIORNAMENTO DEL 28 DICEMBRE 2018 IN CODA - NIENTE ORDINANZA A MODENA: BOTTI VIETATI TUTTO L'ANNO +++ AGGIORNAMENTO DEL 28 DICEMBRE 2018 IN CODA - SEQUESTRATE TONNELLATE DI BOTTI +++ AGGIORNAMENTO DEL 28 DICEMBRE 2018 IN CODA - CAMPAGNA DELL'ODV ROMA CON SALVI E BA...

    – Guido Minciotti

    Carige, in crisi profonda anche l'ultima banca della prima Repubblica

    Chissà se lo spagnolo Ramon Quintana della Vigilanza Bce e la tedesca Elke Konig del Single Resolution Board della Ue avrebbero mai pensato di dover essere chiamati - come avvenne nella lunga notte tra il 15 e il 16 novembre del 2017 - per gestire la resolution, ovvero il fallimento, dell'italiana

    – di Alessandro Graziani

    Politica, come è cambiata la classe dirigente alla guida del nostro Paese?

    Qualcuno parla di inizio della terza Repubblica. I diretti interessati si definiscono "il Governo del cambiamento". Indubbiamente il Governo gialloverde guidato da Giuseppe Conte rappresenta un momento di discontinuità rispetto al passato. Specchio ne è la nuova classe dirigente che sta oggi governando il paese, frutto di percorsi di studi e professionali gradualmente cambiati rispetto alle origini della nostra Repubblica. Come è cambiata la classe dirigente alla guida del nostro paese? Abbiamo ...

    – Filippo Mastroianni

    Ballottaggi, spoglio in corso. Affluenza in forte calo al 47,6%

    E' stata del 47,61% l'affluenza definitiva in 67 dei 75 comuni chiamati alle urne per i ballottaggi per le elezioni comunali sulla base dei dati raccolti dal Viminale.Al primo turno l'affluenza era stata del 60,42%. Dunque il calo è stato di circa 13 punti percentuali.

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Ballottaggi, centrodestra parte in vantaggio in 32 ballottaggi su 75

    Il centrodestra punta sulla vittoria a valanga, con una partita nella partita data dalla competizione tra Fi e Lega. Il centrosinistra vuole evitare la debacle e difendere le sue roccaforti nelle ex regioni rosse. I 5 stelle vogliono confermarsi "animali da ballottaggio" e portare a casa i sette

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Ballottaggi, ecco tutte le sfide: la Lega punta ai voti M5s per fare bottino pieno

    Saranno soprattutto sfide tra centrodestra e centrosinistra quelle che caratterizzeranno i ballottaggi di domenica 24 giugno nei 14 capoluoghi di provincia nei quali i sindaci non sono stati eletti al primo turno. Con il M5s escluso dalle sfide principali (sarà in campo solo a Terni, Avellino e

    – di A. Gagliardi e V. Nuti

1-10 di 888 risultati