Ultime notizie:

Claudio Micheloni

    Mini-scudo fiscale per i frontalieri: 3% a forfait

    I contribuenti residenti in Italia, ex lavoratori frontalieri iscritti all'Aire, o i loro eredi, potranno sanare con un versamento del 3% a forfait, a titolo di imposte, sanzioni e interessi, attività, depositi sui conti correnti e libretti detenuti all'estero e mai dichiarati al fisco italiano. Il

    Fisco, «scudo» per chi ha lavorato all'estero

    Un mini-scudo fiscale del 3% per frontalieri ed ex residenti all'estero. Stop alle bollette telefoniche e pay tv a 28 giorni. Bonus fiscali sugli investimenti in campagne pubblicitarie anche per le testate online. Detrazioni più facili sugli affitti per studenti universitari fuori sede e detrazione

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Arriva un mini-scudo fiscale per transfrontalieri ed ex residenti all'estero

    Prosegue la voglia matta di condoni e sanatorie della maggioranza. Nel decreto legge fiscale collegato alla manovra di bilancio spunta anche uno scudo fiscale su misura per frontalieri ed ex residenti all'Estero iscritti all'Aire o che hanno prestato attività lavorativa all'estero in via

    – di Marco Mobili

    Legge elettorale, via libera alle cinque fiducie in Senato

    Via libera dell'Aula del Senato alle cinque fiducie chieste sul "Rosatellum". Il via libera alla fiducia all'articolo 1 (che riguarda il sistema elettorale della Camera) è arrivato con 150 sì. L'ok sull'articolo 2 (con le norme sull'analogo sistema di voto per il Senato) ha registrato 151 sì.

    – di Andrea Gagliardi

    Pensioni, allo studio tagli mirati per le 14esime pagate all'estero

    Oltre al trattamento previdenziale, e in controtendenza rispetto ad altri paesi Ue, l'Italia paga ai pensionati residenti all'estero anche "prestazioni assistenziali", come le integrazioni al minimo, maggiorazioni sociali e la cosiddetta quattordicesima, costate nel 2016 80 milioni di euro. Una

    – di Vittorio Nuti

    Referendum, 10 parlamentari Pd firmano manifesto per il No

    Che molti esponenti del Pd, anche di primo piano, soprattutto nelle fila delle minoranza, siano contrari al Ddl Boschi e alla riforma del bicameralismo è cosa nota. Di nuovo, oggi, c'è la decisione di una decina di parlamentari dem di ufficializzare il loro no al prossimo Referendum confermativo

1-10 di 13 risultati