Ultime notizie:

Cirenaica

    Questo Medio Oriente

    Il commentatore di un'agenzia di stampa turca avanza all'Occidente una domanda legittima: perché sanzionate noi per l'invasione della Siria settentrionale (lui non la chiama invasione), e non l'Arabia Saudita per la guerra nello Yemen? O per aver ucciso e fatto a pezzi un giornalista che si limitava a criticare l'imbarazzante principe ereditario? O per molte altre ragioni plausibili? Trovo l'obiezione sfortunatamente ineccepibile. Tra il turco Recep Erdogan e il saudita Mohammed bin Salman, d...

    – Ugo Tramballi

    Di Maio agli Esteri, i dossier caldi sul tavolo: Libia, Cina e migrazioni

    Il leader politico M5S approda alla Farnesina. «L'attenzione verso l'Africa, il tema delle migrazioni e le relazioni con le nuove economie emergenti saranno le linee guida su cui costruirò il mio lavoro», spiega. L'Italia dovrà trovare una sua posizione in un contesto geopolitico che vede Stati Uniti e Cina sempre più in competizione

    – di Andrea Carli

    G7, l'Italia donerà 10 milioni per le donne dell'Africa

    A Biarritz si discute delle diseguaglianze e dell'accesso delle donne africane agli strumenti economici. Si punta al raddoppio da qui al 2050 degli stanziamenti a favore dell'istruzione per le bambine africane

    – dal nostro inviato Gerardo Pelosi

    Conte-Putin, l'Italia punta su Mosca per riportare Haftar al tavolo del dialogo

    La Russia è tra i sostenitori dell'uomo forte della Cirenaica. Haftar ad aprile ha lanciato l'offensiva su Tripoli. Ad oggi la capitale è ancora sotto il controllo delle forze che sostengono il governo di accordo nazionale guidato da Fayez al Sarraj. L'iniziativa del generale ha influito in maniera negativa sul percorso delineato dall'Onu per la stabilizzazione del paese

    – di Andrea Carli

    Crisi Libia, il presidente Serraj chiede aiuto a Salvini

    L'inattesa riconquista di Gharyan a 40 km da Tripoli da parte delle forze governative libiche solo pochi giorni fa ha riacceso le speranze nel Governo presieduto da Fayez al Serraj di poter resistere agevolmente alla pressione delle forze del generale Haftar.

    – di Gerardo Pelosi

    Tripoli avverte le imprese europee: appoggiare Haftar ha un costo economico

    Il governo di Fayez al-Serraj, riconosciuto dalla comunità internazionale, ha dato tre mesi di tempo a 40 imprese straniere per rinnovare le proprie licenze, attualmente scadute. Se non lo faranno, le loro operazioni in Libia verranno sospese. Tra i "destinatari" dell'ultimatum le francesi Total e

    Libia: chi è Khalifa Haftar, il generale amico della Cia che piace a Trump

    NEW YORK - Trump ha un debole per gli uomini forti, i leader autoritari. Il presidente americano ha stupito la comunità internazionale e i suoi stessi diplomatici quando il 15 aprile ha telefonato al comandante libico Khalifa Haftar, l'uomo forte della Cirenaica che controlla gran parte della Libia

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

1-10 di 489 risultati