Aziende

CIR


Cir - Compagnie Industriali Riunite, fondata nel 1976, è la società a capo di un gruppo industriale italiano attivo in diversi settori. Controllata a sua volta da Cofide (Compagnia Finanziaria De Benedetti), holding finanziaria della famiglia De Benedetti che ne detiene il 52% del capitale, Cir sviluppa il suo business in cinque ambiti industriali: energia (elettricità e gas), media (editoria, radio, televisione e internet), componenti per autoveicoli (filtri e sistemi di sospensione), sanità (residenze per anziani e servizi di riabilitazione) e servizi finanziari (acquisizione e gestione di crediti problematici).

Ognuno di questi settori è gestito da Cir tramite differenti società per azioni. Di energia si occupa Sorgenia, uno dei principali operatori del mercato italiano dell’energia elettrica e del gas naturale. Il settore media fa capo alGruppo Editoriale L’Espresso, società che pubblica testate nazionali rilevanti come il quotidiano La Repubblica e il settimanale L’Espresso, ed è proprietaria di tre radio nazionali, Radio DeeJay, Radio Capitale e M2O. È invece la Sogefi a gestire la produzione di sistemi di filtrazione (filtro abitacolo, filtro gasolio, filtro dell'aria e filtro dell'olio) e di componentistica per le sospensioni per autoveicoli. Di sanità e residenze per anziani si occupa KOS, mentre servizi finanziari e gestione crediti è il settore di competenza di Jupiter e KTP Global Finance.

Cir è una società quotata alla Borsa di Milano e dalla quale dipendono oltre 12mila persone. E’ storicamente guidata dall’ingegner Carlo De Benedetti, Presidente Onorario della società, mentre Rodolfo De Benedetti, figlio di Carlo, ricopre la carica di Amministratore Delegato dal 1993. Il modello di corporate governance di Cirsi fonda sul ruolo del consiglio di amministrazione che controlla i processi decisionali della società e che è composto per metà da amministratori indipendenti (sette su quattordici).

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Servizio finanziario | Rodolfo De Benedetti | Settore | Cir | Compagnie Industriali Riunite | Carlo De Benedetti | Gruppo Editoriale L'Espresso | Radio Deejay | KTP | Borsa di Milano | Società per Azioni | Radio Capitale | Cirsi |

Ultime notizie su CIR

    Risparmio, cresce l'allarme per la fuga di capitali all'estero

    In parte sta già accadendo: mentre il Governo studia i Cir (incentivi fiscali proprio per favorire l’acquisto di BTp), molte testimonianze raccontano che un’uscita di patrimoni italiani dai confini nazionali è già iniziata.

    – di Andrea Franceschi e Morya Longo

    I Conti individuali di risparmio (Cir) puntano su rendimenti esentasse e deduzione al 23%

    I Cir sono lo strumento progettato dall’esecutivo per iniziare a riportare il risparmio degli italiani, in misura maggiore, sui titoli governativi e rilanciare il settore delle infrastrutture. ... In estrema sintesi, l’oggetto dell’investimento in Cir sono i «titoli di Stato e similari emessi, al fine del consolidamento, miglioramento e sviluppo delle infrastrutture» con «vincolo di acquisto all’emissione e possesso fino a scadenza».

    – di Maximilian Cellino

    Dubbi normativi sulle misure ad hoc per i soli titoli italiani

    Il rialzo dei rendimenti, dato dalla “normalizzazione” della politica monetaria della Bce e non dallo spread alle stelle, è la strada maestra per riavvicinare il retail: i Cir, Conti individuali di risparmio che promettono... Un Bund tedesco, un OaT francese, un Treasury Usa e un Gilt inglese hanno il trattamento fiscale in Italia equiparato ai BTp: nel CIR dunque dovranno confluire tutti i titoli, non solo BoT, BTp e CcT. ... Il Cir inoltre non inventa nulla di...

    – di Isabella Bufacchi

    L'esposizione ai BTp mette al tappeto i fondi pensione negoziali

    Dati che dovrebbero far riflettere chi in questi giorni propone di lanciare i Cir (conti individuali di risparmio), con l’idea di concentrare i portafogli delle famiglie italiane in BoT, CcT e BTp dietro la concessione di incentivi fiscali (se mai produrranno un guadagno)

    – di Gianfranco Ursino

    Cir, tetto a 3mila euro pro capite. Il Governo punta a 15 miliardi

    Una deduzione del 23% sulle somme investite nei «Cir» al posto del più generoso credito d’imposta ipotizzato finora. ... Il cantiere dei Cir ha visto il confronto con alcune delle principali banche italiane, dove si guarda con molto interesse ai nuovi conti individuali come strumento di diversificazione per i risparmiatori in un prodotto che non si sovrappone con nessun altro oggi sul mercato. «Abbiamo definito l’architettura dei Cir parlando a tutto campo con gli operatori -...

    – di Gianni Trovati

1-10 di 942 risultati