Aziende

Cia

Cia, acronimo di Compagnia Immobiliare Azionaria, è nata nel 2002 per effetto della scissione di Class Editori, finalizzata alla separazione dei cespiti immobiliari dall’attività editoriale che costituisce l’attività tipica di Class. Cia, coerentemente con il progetto industriale dal quale è nata, ha da subito orientato il proprio business verso l’attività immobiliare: in questo mercato, infatti, attualmente Cia è attiva nella locazione e nella compravendita di immobili, nella gestione di multiproprietà e nell’offerta di servizi di facility management, tra i quali ci sono, ad esempio, i servizi di manutenzione ordinaria, di adeguamento delle strutture e degli impianti, e quelli accessori. Cia però ha strutturato il suo business anche verso l’attività di investimento mobiliare, che viene compiuta in prevalenza nel settore agricolo e agrituristico, nel quale sono portate a termine assunzioni di partecipazioni ed interessenze in altre società o imprese. Proprio per consolidare il suo business nel settore agrituristico, Cia, ha intenzione di sfruttare eventuali opportunità che dovessero emergere nel campo della ristrutturazione e gestione di immobili rustici con tale vocazione turistica. E’ previsto che la società possa usufruire di eventuali fondi stanziati dall’Unione Europea o dalla Pubblica Amministrazione Italiana. Anche a questi fini serve la presenza nell’ambito del consiglio di amministrazione di Cia di manager dalla provata esperienza nel settore, insieme alla possibilità di fornire adeguate garanzie al mondo bancario grazie alla consistenza del proprio portafoglio immobiliare.

L’attività mobiliare e finanziaria di Cia si è strutturata come disgiunta da quella immobiliare ed è indirizzata verso quelle attività e valori mobiliari che costituiscono o potrebbero costituire una profittevole opportunità di investimento.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Struttura delle società | CIA | Business | Pubblica Amministrazione |

Ultime notizie su Cia

    Report Nomisma, agroalimentare sempre più green e digitale

    E' lo spaccato che è emerso dal report realizzato da Nomisma "Il ruolo economico e produttivo dell'agroalimentare italiano in tempo di Covid-19 e scenari di lungo periodo", studio commissionato dalla Cia-Agricoltori italiani e... «La pandemia restituisce innanzitutto la centralità del settore agroalimentare che ora è evidente a tutti – ha commentato il presidente di Cia-Agricoltori italiani, Dino Scanavino – ma ci ha reso ancora più chiaro di quanto non fosse...

    – di Giorgio dell'Orefice

    Affari, esuli ed estrema destra: il cuore di Massimo Carminati batte forte a Londra

    Promossa dalla Cia americana (Central intelligence agency) nell'ambito dell'operazione Gladio, era organizzata per contrastare una possibile invasione in Europa occidentale da parte dell'Unione Sovietica e dei Paesi aderenti al Patto di Varsavia, attraverso atti di sabotaggio, guerra psicologica e guerriglia dietro le linee nemiche, con la collaborazione dei servizi segreti e di altre strutture.

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    Appello delle imprese: utilizzare subito tutte le risorse Ue

    Ed è espresso con un comunicato stampa congiunto Abi, Alleanza delle cooperative italiane, Ance, CIA - Agricoltori italiani, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confindustria e Copagri ... «Il piano di rilancio presentato dalla Commissione europea - si legge in un comunicato stampa congiunto Abi, Alleanza delle cooperative italiane, Ance, CIA - Agricoltori italiani, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confindustria, Copagri - è rilevante e positivo, anche considerato l'ammontare delle...

    Meno pesticidi, più bio: i piani della Ue per un'agricoltura sostenibile

    Anche la Cia-Agricoltori italiani chiede un maggiore sostegno economico per i contadini chiamati a centrare i nuovi obiettivi europei entro il 2030: «L'agricoltura vuole essere protagonista e contribuire allattuazione del Green New Deal - si legge in una nota dell'associaizone - ma gli obiettivi ambiziosi e gli sforzi richiesti dall'Europa devono necessariamente essere accompagnati da alternative produttive innovative e da risorse adeguate al nuovo modello di sviluppo».

    – di Micaela Cappellini

    Farm to Fork: meno chimica e incentivi al biologico da 20 mld l'anno nel Green Deal Ue

    «L'agricoltura è pronta alla sfida sostenibilità ma merita un ruolo centrale», è invece la rivendicazione della Cia: «Per questo anche in vista della presentazione il 27 maggio del nuovo quadro finanziario pluriennale dell'Ue, deve essere chiaro che non possono esserci tagli al budget agricolo».

    – di Alessio Romeo

1-10 di 2106 risultati