Ultime notizie:

China Securities Regulatory Commission

    Utili in picchiata oltre il 100%

    I regolatori, tra cui la China Securities Regulatory Commission e l'Asset Supervision and Administration Commission di proprietà statale, sarebbero coinvolti nel processo. ... La China Securities Regulatory Commission già lo scorso anno aveva annunciato di voler creareuna banca di investimento nazionale con dimensioni per competere a livello internazionale, oltre a promuovere un'espansione internazionale del suo settore di intermediazione.

    – di Lucilla Incorvati

    Milan, il Corriere della Sera: "Li insolvente in Cina, chiesta la bancarotta"

    Mentre il Milan, grazie alla cura Gattuso, vince e convince in campionato e in Europa, riavvicinando le zone nobili della classifica, a preoccupare i tifosi rossoneri ci pensano le notizie che arrivano dalla Cina. Secondo quanto riportato da 'Il Corriere della Sera' in un'inchiesta a firma

    – a cura di Datasport

    Arriva il greggio a prezzi «cinesi» (ma il petroyuan resta una chimera)

    Il petrolio dalla prossima primavera avrà anche un riferimento di prezzo cinese, che ambisce a fare concorrenza a Brent e Wti. Entreranno in contrattazione il 26 marzo i nuovi future sul greggio della borsa di Shanghai, i primi in Cina a poter essere scambiati anche da soggetti stranieri: un

    – di Sissi Bellomo

    Milan, il Wall Street Journal prende di mira Yonghong Li: "Sconosciuto uomo d'affari, multato dalle autorità di Borsa cinesi"

    Questa volta è uno dei quotidiani economici più noti al mondo, il Wall Street Journal, a prendere di mira l'acquirente del Milan, Yonghong Li, e a chiedersi chi sia e quale sia il suo patrimonio. In un articolo uscito online qualche ora fa il Wall Street Journal esprime diversi interrogativi sull'uomo d'affari cinese, che è stato sanzionato dalle autorità borsistiche dello Shanghai Stock Exchange quattro anni fa per non avere dichiarato di aver effettuato alcune operazioni borsistiche. Li Yongho...

    – Carlo Festa

    Rischio di esplosione per la «bolla» cinese delle materie prime

    Da Toro a Orso nel giro di un mese. La bolla delle materie prime in Cina si sta sgonfiando in fretta, forse troppo in fretta per non sollevare preoccupazioni. Per l'acciaio e il minerale di ferro, epicentro delle speculazioni, il ribasso rispetto ai picchi di prezzo di fine aprile sfiora ormai il

    – Sissi Bellomo

    La Consob cinese scende in campo contro la speculazione

    La "Consob" cinese ha confermato ufficialmente di essere scesa in campo per contrastare l'eccesso di speculazione sulle materie prime: una nuova bolla, che si teme possa esplodere com'è successo l'estate scorsa con quella dei listini azionari (si veda il Sole 24 Ore di ieri). «Saremo irremovibili

    – Sissi Bellomo

    Circuit breaker

    Il circuit breaker introdotto nelle Borse cinesi a partire da inizio anno prevede una sospensione di mezz'ora delle contrattazioni quando l'indice di

1-10 di 39 risultati