Ultime notizie:

cheFare

    Blueprint: il valore delle pratiche culturali e delle tecnologie digitali

    Durante il lockdown del 2020 assieme a Bertram Niessen, direttore scientifico di cheFare e Alessandro Bollo, direttore del Polo del '900 di Torino, abbiamo iniziato a scambiare qualche impressione riguardo a ciò che stava avvenendo e che sarebbe avvenuto nei diversi campi della cultura a causa delle chiusure e degli interventi emergenziali. (Il risultato è stato Blueprint, un volume che si può scaricare gratuitamente qui) La situazione era, e continua a essere, drammatica e volevamo capire qu...

    – Simone Arcagni

    Un nuovo lessico per le nuove forme di lavoro culturale

    Sostenibilità, engagement, audience, community sono solo alcune delle parole ricorrenti di chi svolge un lavoro culturale. Indicheranno qualcosa comprensibile a molti, se non a tutti? Sono sempre necessari gli anglicismi? L'analfabetismo di ritorno, anch'esso definizione ricorrente, rappresenta una

    – di Roberta Capozucca

    Solo con la capacità di connettersi nasce innovazione vera

    Caro De Biase,a dicembre 2015 La Scuola Open Source (SOS) è stata uno dei tre progetti vincitori del bando di innovazione culturale "CheFare", unico progetto a sud di Bologna. L'idea era quella di mettere insieme un centro di ricerca, una scuola, un FabLab e un ambiente di co-living per unire

    – di Luca De Biase

    Lettere sull'innovazione. Leadership del sistema educativo

    Caro De Biase, a dicembre 2015 La Scuola Open Source (SOS) è stata uno dei tre progetti vincitori del bando di innovazione culturale "CheFare", unico progetto a sud di Bologna. L'idea - già testata con successo in iniziative precedenti - era quella di mettere insieme un centro di ricerca, una scuola, un FabLab e un ambiente di co-living per unire una serie di iniziative interconnesse e collegate dal filo rosso dell'innovazione, facendole dialogare e comunicare tra loro tramite corsi, workshop, e...

    – Luca De Biase

    L'Open Data per la cultura sostenuta da un bando

    Open Data per la Cultura è un bando promosso da cheFare , Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo , con l'intento di favorire lo studio e la lettura dei dati relativi all'innovazione culturale in Italia. Negli ultimi 5 anni, i bandi promossi da questi enti non hanno soltanto contribuito a

    – di Roberta Capozucca

    Come si costruisce l'impresa culturale e creativa? Dal basso e con tanta formazione

    Il 18 novembre è stato lanciato Liber Lab, il programma da 900mila euro dedicato alle imprese editoriali e all'internazionalizzazione di progetti legati alla lingua e alla cultura sarda. Si tratta del primo di una serie di bandi regionali che attingono dal POR-FESR (2014-2020) della Sardegna e che

    – di Roberta Capozucca

    La Cultura è un Fatto Sociale, parola di Bertram Niessen - cheFare

    E' stato presentato lo scorso ottobre "La Cultura in Trasformazionei", un libro curato da cheFare, l'associazione che si occupa di ricerca e analisi sulle trasformazioni del mondo culturale, ma che è maggiormente conosciuta per il suo omonimo premio. Il bando cheFare (dal 2012 al 2014 prodotto da

    – di Roberta Capozucca

    L'inclusione sociale realizzata con la cultura

    Quando si parla di cultura tutte le strade portano a Mantova. La prossima settimana, a partire da mercoledì e fino a sabato, la capitale della cultura 2016 accoglierà i 25 appuntamenti di Artlab 16 dedicati alle industrie culturali, al loro sviluppo e al loro impatto. Eventi per addetti ai lavori che vedranno la presenza, tra gli altri di Charles Landry, l'inventore delle Creative Cities, ma non solo. Ci saranno infatti momenti pensati per coinvolgere tutti i cittadini nell'elaborazione di proge...

    – Guido Romeo

    La Scuola Open Source nasce dalla community

    Sono hacker, prima di tutto. Ovvero innovatori, che tentano strade nuove. Così hanno "hackerato" pure Ateco, il sistema di classificazione delle attività economiche: un gruppo di designer, ingegneri, informatici di Bari si sono registrati alla Camera di Commercio con la dicitura "Università popolare". A ben vedere, nessuna definizione poteva essere più adatta alla Scuola Open Source (Sos). Come le più antiche istituzioni culturali Sos punta all'universalità del sapere. Nei laboratori - che iniz...

    – Alessia Maccaferri

    Il teatro scende dal palcoscenico

    Il teatro è morto, evviva il teatro. Dopo anni di crisi con emorragia di pubblico, chiusura di storiche sale, il teatro di qualità indipendente sperimenta forme di rinascita. E lo fa cercando nuovi modelli distributivi, canali diversi e linguaggi rinnnovati. "Abbiamo fatto un centinaio di eventi, ma l'obiettivo ora è arrivare a 300 entro il 2016 e mille a regime. Il pubblico participa e altre 150 compagnie teatrali si sono  candidate" racconta Raimondo Brandi, attore, che ha fondato due anni fa...

    – Alessia Maccaferri

1-10 di 17 risultati