Ultime notizie:

Cesare Damiano

    Pd, Minniti verso la candidatura alla segreteria: noi alternativi al M5S

    I candidati alla segreteria del Pd si scaldano a bordo campo, e soprattutto osservano le mosse degli avversari, in vista dell'assemblea nazionale che il 17 novembre avvierà formalmente la fase congressuale per eleggere il successore di Matteo Renzi. Ufficialmente in campo, per ora, il governatore

    – di Emilia Patta

    Martina pronto alle dimissioni, al via il congresso del Pd

    Nessun ripensamento sul congresso del Pd, anche se in molti speravano in uno slittamento a causa della situazione economica del Paese dopo la bocciatura della manovra del governo giallo-verde da parte di Bruxelles e il declassamento delle agenzie di rating. Il dado è tratto: il segretario

    – di Emilia Patta

    Il Pd dopo Renzi: la sfida Zingaretti e l'incognita Minniti

    Con la kermesse di Nicola Zingaretti nel popolare quartiere di San Lorenzo a Roma nel week end (evento intitolato "Piazza grande" a evocare quel fronte largo del centrosinistra che fu che si vuole ricreare per costruire l'alternativa al governo dei "populisti) è di fatto partito il congresso del Pd

    – di Emilia Patta

    Pensioni, quota 100: 5 lavoratori per ogni nuova anzianità

    A volte ritornano. Le uscite di anzianità con la "quota" si riaffacciano esattamente dieci anni dopo la loro "prima volta" nel panorama previdenziale italiano. Con un restyling dovuto non solo al trascorrere del tempo. Dal 1° gennaio 2019, se il governo gialloverde manterrà il suo impegno di

    – di Davide Colombo e Marco Rogari

    Politica, come è cambiata la classe dirigente alla guida del nostro Paese?

    Qualcuno parla di inizio della terza Repubblica. I diretti interessati si definiscono "il Governo del cambiamento". Indubbiamente il Governo gialloverde guidato da Giuseppe Conte rappresenta un momento di discontinuità rispetto al passato. Specchio ne è la nuova classe dirigente che sta oggi governando il paese, frutto di percorsi di studi e professionali gradualmente cambiati rispetto alle origini della nostra Repubblica. Come è cambiata la classe dirigente alla guida del nostro paese? Abbiamo ...

    – Filippo Mastroianni

    Blair o Corbyn? Se il confronto con il M5S maschera la vera divisione nel Pd

    «Io penso che noi dobbiamo dialogare certamente con i 5 Stelle, perché questo dialogo è utile al Paese. Con la Lega non ci sono le condizioni per un dialogo vero, sui provvedimenti. Con i 5 Stelle ci potrebbero essere». Se financo un uomo storicamente vicino a Matteo Renzi come il capogruppo del Pd

    – di Emilia Patta

    M5S studia le «condizioni minime» per il contratto di governo con il Pd

    Cambia il forno, mutano le priorità. E si aggiustano le condizioni minime. Se la sintonia con la Lega richiedeva le parole d'ordine «tagli alle tasse, superamento della legge Fornero e sicurezza» la prova d'intesa con il Pd fa virare il M5S di Luigi Di Maio verso un nuovo elenco di temi bandiera su

    – di Manuela Perrone

    Così l'Italia chiude col passato: addio regioni rosse e re delle preferenze al Sud

    Forse il titolo più significativo delle elezioni del 5 marzo 2018 è quello di Enrico Mentana che alle 6 del mattino legge la nuova mappa d'Italia alla luce dei primi risultati: «Tutto il Sud tranne Agropoli», il movimento Cinque Stelle domina il mezzogiorno come non si vedeva dai tempi della Dc. Il

    – di Angela Manganaro

    Tensioni a Milano, Renzi abbraccia Gentiloni al corteo Anpi di Roma

    Una manifestazione non autorizzata, questa mattina, bloccata dalla polizia con qualche contuso tra i partecipanti, e gli scontri con le forze dell'ordine del presidio antifascista contro CasapPound: questi gli incidenti da segnalare a Milano in una giornata politicamente "calda" per le molte

    – di Redazione Roma

1-10 di 1066 risultati