Ultime notizie:

Cesare Accetta

    «Le Siège» iconoclasta

    C'è un unico neo, nella trentottesima edizione del festoso Rossini Opera Festival (ROF): i posti vuoti. Mai successo qui, nel tempio rossiniano. Ma attenzione, le seggiole rosse si vedono all'Adriatic Arena, non nella bomboniera del teatro di Pesaro, che invece trabocca in ogni ordine. I vuoti -

    – di Carla Moreni

    L'ambiguità della seduzione tra servo e padrone

    Una musica crescente e sempre più assordante. Un uomo di spalle, in penombra, avanza dal proscenio verso il fondo dove, su un divano, si trova addormentato un altro uomo. Si chiude il sipario, appena in tempo a immetterci in un'atmosfera che percepiamo claustrofobica e che mostra già il finale.

    – di Giuseppe Distefano

    Fuga da Napoli tra nostalgia e futuro, nell'omaggio a Patroni Griffi

    E' un teatro di parola, quello di Giuseppe Patroni Griffi. E di personaggi. "Io credo in un teatro che è sempre esistito: il teatro dei personaggi più che delle storie? degli attori che incarnano il senso di quello che avviene". Così si legge in uno dei suoi scritti. Visione che si confà a un

    – Giuseppe Distefano

    A Pompei l'emozione è anche notturna

    Metti una sera d'estate a Pompei, a passeggio tra cardi e decumani tra storytelling e degustazioni. E' la proposta del progetto di valorizzazione «Pompei, un'emozione notturna», in programma dal 5 agosto fino al 27 settembre per offrire ai visitatori dell'area archeologica più celebre del mondo una

    – Spartaco Lavagnini

    La fame d'amore di Sarah Kane

    Del mondo aveva, moralmente, una visione catastrofica senza speranza. Chiuse la sua vita con l'implorazione: "per favore aprite le tende", una richiesta e un bisogno di luce che potesse illuminare la sua esistenza. Una luce disperata sulla scrittura di Sarah Kane, la drammaturga inglese morta

    – Giuseppe Distefano

    Sono giovani e attuali i protagonisti dello «Zio Vanja» di Sepe

    Sembra un luogo di veglia quello che vediamo ad apertura di sipario dello "Zio Vanja" del regista Pierpaolo Sepe. Una penombra che cela sagome addormentate. Appoggiate sopra degli stilizzati tavoli rossi, destati dalla noia si svegliano al suono di una musichetta e ingaggiano un'allegra danza

    – Giuseppe Distefano

    Quijote

    L'Hidalgo della Mancha nella suggestiva rilettura multilivello di Paladino. Con Lucio Dalla immortale Sancho

    – Valerio Sammarco

1-10 di 12 risultati