Ultime notizie:

Cepi

    Coronavirus, chi è più avanti nella corsa contro il tempo per produrre il vaccino

    In campo c'è anche l'Università australiana del Queensland (che come le due società americane è finanziata dal Cepi, Coalition for epidemic preparedness innovations), e dallo scorso 27 febbraio anche gli scienziati israeliani dell'Istituto di ricerca Migal hanno dichiarato di essere pronti a produrre un vaccino orale nelle prossime 8-10 settimene appena ottenuta l'approvazione sulla sicurezza (entro 90 giorni).

    – di Francesca Cerati

    Vaccino Covid-19, parte la sperimentazione sull'uomo

    In campo c'è anche l'Università australiana del Queensland (che come le due società americane è finanziata dal Cepi, Coalition for epidemic preparedness innovations), e dallo scorso 27 febbraio anche gli scienziati israeliani dell'Istituto di ricerca Migal hanno dichiarato di essere pronti a produrre un vaccino orale nelle prossime 8-10 settimene appena ottenuta l'approvazione sulla sicurezza (entro 90 giorni).

    – di Francesca Cerati

    Coronavirus, le 3 strade per cercare nuovi farmaci

    Bloccare la replicazione del coronavirus, mitigare la risposta infiammatoria eccessiva dell'organismo, offrire al corpo la possibilità di reagire in modo più efficace: sono le direttrici sulle quali si sta sviluppando la ricerca di nuove soluzioni

    – di Federico Mereta

    La profezia di Bill Gates: nel 2018 annunciava le pandemie

    Inoltre la Fondazione Gates ha deciso di contribuire alla ricerca per trovare un vaccino al coronavirus avviata dalla Inovio Pharmaceuticals di Philadelphia - che è tra le aziende selezionate dal Cepi, l'alleanza globale contro le epidemie, di cui fa parte anche la Fondazione Gates - ricerca per la quale sono stati stanziati 9 milioni di dollari.

    – di Riccardo Barlaam

    Virus cinese, chi sta lavorando al nuovo vaccino

    Oltre al National Institutes of Health americano, ci sono alcune aziende e centri di ricerca finanziati dal Cepi di Oslo, che ha 750 milioni di dollari a disposizione per spingere le tecnologie più innovative, come l'utilizzo del Dna

    – di Sara Deganello

    L'industria della carta riparte e riconverte verso gli imballaggi e il riciclo

    E' finita la crisi? Girolamo Marchi, vicentino, presidente dell'Assocarta, vorrebbe rispondere con un sì di sollievo: nel 2017 le cartiere italiane hanno aumentato la produzione (9,1 milioni di tonnellate, +2,1%) e soprattutto il giro d'affari (7,41 miliardi di euro, +5,9%). Marchi vorrebbe dare

    – di Jacopo Giliberto

    Fondo milionario per creare vaccini contro i virus emergenti

    Sars, Zika, Ebola. Sono esempi di epidemie contro cui gli operatori sanitari si sono trovati impotenti e impreparati. Un'iniziativa da miliardi di dollari lanciata il 18 gennaio al World economic forum di Davos si pone l'obiettivo di cambiare questa situazione sviluppando preventivamente vaccini per combattere le potenziali minacce epidemiche. Battezzata Cepi (Coalition for Epidemic Preparedness Innovations) ha al momento raccolto 460 milioni di dollari, 100 milioni li hanno messi sia il Wellco...

    – Francesca Cerati

1-10 di 15 risultati