Aziende

Centrale del Latte d'Italia


Dalla fusione per incorporazione di Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. in Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. nasce Centrale del Latte d'Italia S.p.A., il 3° polo italiano del latte.
Un gruppo forte con un ampio portafoglio prodotti che copre le regioni di Piemonte, Veneto, Liguria e Toscana, con un fatturato stimato in circa 200 milioni di euro, 5 stabilimenti produttivi e circa 430 dipendenti.

Nel 2000 la Centrale del Latte di Torino, successivamente all’integrazione azionaria con il Centro Latte Rapallo, arriva alla quotazione in Borsa, mentre l’anno successivo il suo titolo viene ammesso al segmento Star della Borsa di Milano. Il 3 ottobre 2016 la Centrale del Latte d'Italia ha sostituito la Centrale di Torino nel segmento STAR e ha come socio di maggioranza la Finanziaria Centrale Latte Torino (36,99%), seguita da Comune di Firenze (12,25%), Fidi Toscana (6,83%), Comune di Pistoia (5,26%), Lavia (3,94%), famiglia Luzzati (2,56%), Camera di commercio di Firenze (2,31%).

Ultimo aggiornamento 16 gennaio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Mercati finanziari | Centrale del Latte d'Italia | Firenze | Centrale del Latte di Torino | Camera di Commercio | Piemonte | Tigullio | Luzzati | Flora Fibre | Flora Plus | Borsa Valori | Italia | Borsa di Milano | Pistoia | Livorno S.p.A. | Tapporosso | Italia S.p.A. | Torino & C.S.p.A. | Frascheri | Centrale Latte Torino |

Ultime notizie su Centrale del Latte d'Italia

    Newlat guarda al dossier dello yogurt greco Delta e al Regno Unito

    Il gruppo Newlat, che fa capo alla famiglia Mastrolia, sta continuando nel suo progetto di piattaforma consolidatrice nel settore alimentare, non soltanto a livello italiano, ma anche europeo. Così dopo l'offerta lanciata sulla Centrale del Latte d'Italia, ora altri dossier sono sul tavolo. Secondo indiscrezioni non ci sarebbero soltanto target italiani (al vaglio con l'advisor Equita) ma anche gruppi europei nel mirino: si parla, in ambienti finanziari, di un dossier allo studio nel Regno Unito...

    – Carlo Festa

    Comune di Firenze e Regione Toscana resteranno soci del colosso del latte Newlat-Centrale

    Il Comune di Firenze, la Camera di Commercio di Firenze e la Regione Toscana resteranno soci del nuovo campione nazionale che nascerà dopo che Newlat Food (società che fa capo alla famiglia Mastrolia) acquisirà tramite Opas la Centrale del Latte d'Italia. Uscirà invece dalla compagine l'altro socio pubblico di Centrale del Latte d'Italia, cioè il Comune di Pistoia. Newlat Food (tra i cui marchi c'è Polenghi) acquisterà prima una quota del 46,24% della società. Il prezzo pattuito per l'acquisto...

    – Carlo Festa

    Le mosse della Fed non fermano le vendite. Per Wall Street peggior seduta dal 1987 (-12%)

    I listini continentali sono crollati dopo il taglio a sorpresa dei tassi da parte della Fed per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Seduta choc anche per New York con la caduta del Dj che non si arresta neanche davanti all'annuncio bis della Federal Reserve su una nuova iniezione di liquidità da 500 miliardi di dollari. In Europa sono affondati i titoli delle compagnie aeree e del settore viaggi mentre l'Esma ha annunciato una stretta sulle vendite allo scoperto. Prezzi del petrolio ai minimi...

    – di Paolo Paronetto ed Enrico Miele

    Scenari di aggregazioni per la Centrale del Latte d'Italia

    Potrebbero aprirsi scenari di aggregazioni per la Centrale del latte d'Italia, societa' quotata sul segmento Star di Borsa Italiana e terzo polo lattiero caseario nel Paese. In un settore che potrebbe mutare i rapporti di forza, sotto la spinta delle nuove dinamiche di mercato, la Centrale del latte d'Italia ha in cantieri un piano di rilancio e di iniezione di risorse (fino a 30 milioni nei prossimi 5 anni) che potrebbe portare a novità nell'azionariato. A spingere verso questa direzione son...

    – Carlo Festa

    Newlat aumenta le vendite con Polenghi e Buitoni: dossier acquisizioni sul tavolo

    Boom di vendite di pasta, latte a lunga conservazione e fette biscottate. E Newlat, gruppo quotato che fa capo alla famiglia Mastrolia, aumenta le proprie vendite del 32% nella prima settimana di marzo. Il gruppo di Reggio Emilia sta continuando la produzione a pieno ritmo. La società presieduta da Angelo Mastrolia, che ha all'attivo diversi marchi alimentari noti come Giglio, Polenghi e Optimus, Buitoni ha 3 stabilimenti (su 9) nelle cosiddette zone arancioni, che stanno continuando regolarmen...

    – Carlo Festa

    Venerdì nero per Europa e Wall Street. Fallisce vertice Opec, petrolio a picco

    Greggio in ribasso dell'8%. La Borsa americana ignora il dato sull'occupazione migliore delle stime. A Piazza Affari, bene Poste Italiane, che ha alzato le stime sul 2020 pur considerando l'impatto dell'epidemia. Ko Prysmian, dopo i conti 2019, e Atlantia, mentre secondo indiscrezioni è in bilico tra trattativa con F2i su Autostrade. Euro in rafforzamento contro il dollaro, spread chiude in rialzo a 180 punti, ma sotto i massimi di seduta

    – di Paolo Paronetto e Stefania Arcudi

    Settimana positiva per Piazza Affari nonostante caro-spread, corre la Juve

    La settimana delle Borse europee si è chiusa su toni positivi, nonostante alcune battute d'arresto, con ampia parte dei settori in rialzo, in particolare quello della chimica (+2,67%), dell'oil & gas (+3,74%) e della tecnologia (+3,14%). Più debole il comparto auto (-1,18%), penalizzato

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

    Centrale del latte d'Italia continua a correre

    Continuano gli acquisti su Centrale del latte d'Italia. I titoli del gruppo di poco meno di cinque punti percentuali a 3,828 euro per azione, dopo aver toccato un massimo di giornata a 3,898 euro, mettendo a segno una delle migliori performance del listino, quando il Ftse Mib e il Ftse All Share

    – di Flavia Carletti

1-10 di 14 risultati