Ultime notizie:

CDU

    Brexit, il voto europeo con o senza. Chi vince e chi perde

    A meno di un'improbabilissima approvazione dell'accordo di uscita negoziato dal primo ministro britannico Theresa May con l'Ue, il rinvio della Brexit porterà anche il Regno Unito a partecipare alle elezioni europee di fine maggio. Il paese britannico avrebbe dovuto essere fuori dall'Unione il 29 marzo scorso, e per questo naturalmente non avrebbe avuto alcun rappresentante al parlamento europeo. In previsione dell'evento, il numero totale di seggi per gli europarlamentari era stato modificato ...

    – Infodata

    Pareggio di bilancio, ora anche la Germania mette in discussione il dogma

    FRANCOFORTE - Che senso ha tenere il freno tirato sul debito pubblico, il "Schuldenbremse" introdotto nella Costituzione nel 2009, quando lo Stato ora viene pagato per indebitarsi, i tassi reali resteranno ultrabassi per decenni, il debito/Pil è già calato drasticamente e intanto la crescita

    – dal nostro corrispondente Isabella Bufacchi

    Brexit, il voto europeo con o senza il Regno Unito. Chi vince e chi perde

    A meno di un'improbabilissima approvazione dell'accordo di uscita negoziato dal primo ministro britannico Theresa May con l'Ue, il rinvio della Brexit porterà anche il Regno Unito a partecipare alle elezioni europee di fine maggio. Il paese britannico avrebbe dovuto essere fuori dall'Unione il 29 marzo scorso, e per questo naturalmente non avrebbe avuto alcun rappresentante al parlamento europeo. In previsione dell'evento, il numero totale di seggi per gli europarlamentari era stato modificato ...

    – Davide Mancino

    Il ritorno della questione tedesca

    Recenti scelte e dichiarazioni di leader politici tedeschi hanno riaperto la discussione sull'identità della Germania. Rispondendo qualche settimana fa ad Emmanuel Macron, Annegret Kramp-Karrenbauer (presidente del principale partito di governo, la CDU) è stata addirittura provocatoria quando ha

    – di Sergio Fabbrini

    Elezioni europee: cinque falsi miti fra populisti, migranti e Viktor Orbán

    Le elezioni europee «contano solo sulla politica nazionale». Il voto di maggio sarà un «referendum sui migranti», l'emergenza che dominerebbe le ansie dei votanti. I risultati delle urne sveleranno ancora più a fondo la frattura fra Europa occidentale ed Europa dell'Est, tra l'asse franco-tedesco e

    – di Alb.Ma.

    Elezioni in Spagna, perché sono un banco di prova per le Europee 2019

    Domenica 28 aprile la Spagna va alle urne per le elezioni generali. Il voto arriva a due anni dalle ultime politiche del 2016 e a meno di uno dalla crisi politica che ha permesso all'attuale premier, il socialista Pedro Sanchez, di scalzare l'esecutivo di centrodestra di Mariano Rajoy e formare un

    – di Alberto Magnani

    Elezioni Ue, ecco perché a governare saranno gli europeisti

    Nulla di nuovo sotto il sole. Anche l'ultima proiezione del Parlamento Europeo relativa al risultato delle prossime elezioni conferma che non ci saranno maggioranze alternative a sostegno della prossima commissione. I sovranisti sono in crescita in diversi paesi dell'Unione, e soprattutto in

    – di Roberto D'Alimonte

1-10 di 1170 risultati