Aziende

Cdc

Società quotata al segmento TechStar di Borsa Italiana dal 2004, Cdc opera nel mercato italiano della produzione e distribuzione di prodotti di information technology. Il modello di business di Cdc comprende l’attività di produzione di pc e accessori, quella di distribuzione tramite le reti cash&carry e online, quella di vendita nel comparto retail, grazie alle catene Computer Discount, Amico e Kraun, e quella della fornitura di servizi internet (quali hosting, unified communication e web) con Interfree.

Creato nel 1987 a Bologna, il primo punto vendita a insegna Computer Discount ha seguito di un anno la fondazione dell’azienda stessa. E’ invece nel 1999 che Cdc, attraverso la società Interfree, ottiene la licenza di internet service provider che gli permette, dotando ogni computer venduto nella sua rete distributiva Computer Discount del software di connessione, di offrire gratuitamente la connessione a internet e di fornire, attraverso il portale interfree.it, un’ampia gamma di informazioni e servizi. Cdc ha confermato poi la sua forza sul mercato italiano retail affiancando a Computer Discount, che si rivolge a famiglie, privati, liberi professionisti e piccole imprese, la catena distributiva AmiCo, costituita da negozi affiliati specializzati in information technology.

Cdc è presente anche nel settore della grande distribuzione, essendo fornitore di alcuni tra i principali gruppi di supermercati, come Auchan, Ipercoop e Panorama. Nel 2000 Cdc ha fatto il suo ingresso nel settore delle telecomunicazioni sviluppando Dexgate, una piattaforma web based in grado di rivoluzionare la tradizionale gestione delle comunicazioni multimediali attraverso l’utilizzo della tecnologia browser e l’accesso a internet.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Internet | Computer Discount | Auchan | Borsa Italiana | Ipercoop | Panorama |

Ultime notizie su Cdc

    Coronavirus, in Cina il primo vaccino è in fase di test sulle cavie

    La Cina ha cominciato la sperimentazione sugli animali di un primo possibile vaccino contro il nuovo coronavirus 2019-nCov. Lo ha reso noto il portale locale yicai.com, citando varie fonti del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Il vaccino, basato su molecole di Rna messaggero (mRna), è stato sviluppato in collaborazione tra la Scuola di Medicina della Tongji University, la società Stermirna Therapeutics Co. Ltd., entrambe con sede a Shanghai, e il Cdc cinese. S...

    – Guido Minciotti

    Le pandemie influenzali nel ventesimo secolo. La timeline dell'Organizzazione mondiale della sanità

    Qui sopra trovate dal 1920 al 2019 la timeline interattiva realizzata dall'Oms con le pandemie (e le epidemie influenzali). I dati sono stati raccolti dalla rete Centers for Disease Control and Prevention. 1918 (H1N1). La devastante pandemia di influenza del 1918  fu il primo e più forte campanello d'allarme sulla necessità di organizzare un sistema di sorveglianza globale dell'influenza. La rete mondiale di sorveglianza dell'influenza (GISN) dell'Organizzazione mondiale della sanità (OM...

    – Infodata

    Lao Mao, l'uomo che salva cani e gatti bloccati in casa a Wuhan

    Lao Mao, che significa "Vecchio gatto", non è il suo vero nome. Meglio non diffonderlo, forse, visto che, seppur invitato dai padroni, si introduce in case private per salvare gli animali domestici rimasti bloccati dentro dall'imponente coprifuoco scattato a Wuhan da quando la notizia del coronavirus 2019-nCoV si è diffusa. Lao Mao ha 43 anni ed è possibile contattarlo sui social, racconta Reuters, come hanno fatti i proprietari di due gatti che avevano lasciato la città per tre giorni di vacanz...

    – Guido Minciotti

    La mappa per seguire la diffusione del coronavirus (in tempo reale)

    Gli scienziati del Center for Systems Science and Engineering del dipartimento di Ingegneria Civile e dei Sistemi della University hanno creato e aggiornano regolarmente una mappa online per tenere traccia della diffusione mondiale dell'epidemia di coronavirus che è nata nella città cinese di Wuhan. Lauren Gardner , professore di ingegneria civile e condirettore della CSSE, ha iniziato la mappatura mercoledì scorso Il sito visualizza statistiche su decessi e casi confermati di coronavirus, o ...

    – Infodata

    La mappa della Johns Hopkins University per seguire la diffusione del coronavirus (quasi in tempo reale)

    Gli scienziati del Center for Systems Science and Engineering del dipartimento di Ingegneria Civile e dei Sistemi della University hanno creato e aggiornano regolarmente una mappa online per tenere traccia della diffusione mondiale dell'epidemia di coronavirus che è nata nella città cinese di Wuhan. Lauren Gardner , professore di ingegneria civile e condirettore della CSSE, ha iniziato la mappatura mercoledì scorso Il sito visualizza statistiche su decessi e casi confermati di coronavirus, o ...

    – Infodata

1-10 di 1141 risultati