Ultime notizie:

Cassiano dal Pozzo

    I marmi Borghese di carta

    I disegni raccolti da Richard Topham per catalogare i grandi capolavori della scultura antica conservati nelle collezioni romane. Come quella del cardinal Scipione

    – di Salvatore Settis

    Meraviglie di «mano donnesca»

    «Le donne sono venute in eccellenza, di ciascun'arte ov'hanno posto cura» (Orlando Furioso, canto XX) Questo straordinario riconoscimento dell'Ariosto delle virtù artistiche femminili trova eco nel Vasari che nella seconda edizione delle sue celebri Vite de' più eccellenti pittori scultori e

    – di Benedetta Gentile

    Il fondamentale ruolo della città nel catalogo de Il Polifilo

    Non ho mai conosciuto di persona Alberto Vigevani; e, per quanti sforzi abbia fatto, sono riuscito a recuperare solo per frammenti la breve corrispondenza che con lui ho avuto nel 1994-95, quando mi chiese di scrivere un saggio introduttivo all'opera di Giovanni Battista Mercati, Alcune vedute et

    – di Salvatore Settis

    Valentin, pittore «innamorato»

    Valentin de Boulogne lo conosco bene. La mia storia con lui inizia 30 anni fa esatti, quando un collezionista milanese mi affidò l'onere e l'onore di scrivere la prima monografia - e finora l'unica - sul più misterioso e sublime pittore caravaggesco francese (1591/1594 -1632). Il libro vide la luce

    – di Marina Mojana

    Un Caravaggio in prima mondiale a Tokyo

    TOKYO - Quest'anno chi verrà a Tokyo in primavera non dovrà farlo solo per la stagione del sakura e connessi. D'obbligo visitare una grande mostra d'arte italiana, che presenta anche una anteprima mondiale: la "Maria Maddalena in estasi" scoperta da Mina Gregori appena due anni fa in una collezione

    – Stefano Carrer

    La «Wunderkammer» di Milano

    Ponendo nel cuore del suo percorso l'insigne collezione Settala, il nuovo Museo delle Culture di Milano ricapitola e rilancia non solo un importante episodio di storia del collezionismo, ma anche uno spaccato rappresentativo della storia culturale d'Europa. Il Museo Settala fu opera del milanese

    – Salvatore Settis

    Elisabeth, che Dama!

    Alla Queen's Gallery un'eccezionale selezione di dipinti e disegni italiani del Rinascimento e dell'età barocca di proprietà della casa reale inglese - Le opere più notevoli vengono dalla raccolta dei Gonzaga: vennero acquistate da Carlo I dopo il sacco di Mantova