Ultime notizie:

Casal di Principe

    Comuni sciolti per mafia: in Calabria e Campania il record di recidive

    In quasi trent'anni, su 515 decreti in totale e 249 enti poi effettivamente sciolti, sono state già 62 le amministrazioni locali sciolte più di una volta. Dal momento cioè dell'introduzione della norma nel 1991, fino ad oggi. Di queste, 45 hanno subito due scioglimenti, 17 invece anche tre

    – di Raffaella Calandra

    La cooperazione erode il consenso della camorra

    Guardando a Napoli, mi sono chiesto se è possibile, con un lavoro sociale e di territorio, contrastare la sottocultura da comunità maledetta della camorra e far prevalere una civilizzazione da comunità di cura e forme di convivenza da comunità operosa. Direi di sì, se guardo all'esperienza della

    – di Aldo Bonomi

    La silenziosa lotta alla schiavitù di strada di suor Rita, Sorella Africa

    «Queste ragazze non sono "poverine". La logica delle "poverine" non funziona e va rifiutata. L'assistenza psicologica e materiale pura e semplice crea dipendenza e fissa per sempre una condizione di minorità. Queste ragazze vanno sorrette, accudite e amate. E vanno aiutate a costruirsi una identità

    – di Paolo Bricco

    Nella parrocchia di Don Diana, a Casal di Principe, la cioccolateria solidale "Dulcis in fundo"

    Un bene confiscato alla camorra. La terra è quella di Casal di Principe, in provincia di Caserta, e la parrocchia è quella di don Diana, il sacerdote vittima della camorra. Questo il contesto dove nel 2011 è partito il progetto "Dulcis in fundo", una cioccolateria solidale in cui lavorano persone con disabilità fisiche e psichiatriche. Ad avviare l'iniziativa è stata la cooperativa sociale Davar nata dall'incontro di ragazzi e adulti dell'Azione Cattolica della parrocchia di San Nicola: quella ...

    – Vitaliano D'Angerio

    La Dia confisca 100 milioni a Letizia, big del calcestruzzo legato ai casalesi

    Una confisca da oltre cento milioni di euro con sei aziende, 70 immobili e una trentina tra moto e auto: la Dia di Napoli colpisce il patrimonio di Alfonso Letizia, uno dei più grossi imprenditori affiliato al clan dei Casalesi. Leader in provincia di Caserta nella produzione e vendita di

    – di Marco Ludovico

    Nei fortini delle mafie il M5S vince ma non sbanca

    Nei fortini delle mafie si vota poco e quel poco premia il M5S in Sicilia, Campania e Puglia ma non in Calabria. L'analisi numerica del voto, che prende a campione i risultati di alcuni tra i Comuni più noti alle cronache della criminalità organizzata e della giustizia, mette a nudo la disaffezione

    – di Roberto Galullo

1-10 di 174 risultati