Aziende

Carrefour

Carrefour Spa è uno dei gruppi di distribuzione più importanti del mondo. Tra le prime nella classifica europea, settima nel mondo, la società francese con casa madre a Levallois-Perret (in provincia di Île-de-France) gestisce 12000 punti vendita tra proprietà e franchising. Quotato alla Borsa di Parigi, Carrefour Spa è presente in 30 Paesi principalmente distribuiti nell'Unione Europea, in Brasile e in Argentina, oltre che in Nord Africa, in Cina e Asia. Realizza il 53% del suo fatturato fuori dalla Francia.

Fondato nel 1959 ad Annecy in Francia da Marcel Fournier e Louis Defforey, Carrefour Spa è stato pioniere sul mercato del Brasile, dove ha aperto i primi punti vendita nel 1975 e in Cina, dove è presente dal 1995. Nel 1999 si fonda con Promodès, uno dei più grandi competitor nel mercato francese e stipula un'alleanza con il marchio Gs, di cui, nel 2000, assume poi il controllo. La rete Carrefour in Italia comprende 1.071 punti vendita, di cui 478 diretti. È strutturata nelle società operative Ssc (57 ipermercati), Gs (oltre 402 supermercati a insegna Market) e Diperdì (583 Express). Oltre a 12 negozi all'ingrosso (Docks Market e Gross Iper).

Ultimo aggiornamento 31 agosto 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Esercizi commerciali | Carrefour | Punto vendita | Asia | Marcel Fournier | Louis Defforey | Borsa di Parigi | Francia | Brasile | Italia |

Ultime notizie su Carrefour

    Lionrock gioca le carte stadio e Cina per l'Inter FC

    «Il calcio, più in generale tutto lo sport, è una passione. Noi vogliamo trasformare quella passione in business; far sì che i tifosi dell'Inter spendano per la loro passione», promette Tom Pitts, uno dei fondatori

    – di Simone Filippetti

    Dal Lambrusco ai piatti vegetariani, il made in Italy che piace agli inglesi

    Cosa cercano i food lover inglesi in Italia? Dopo il boom del Prosecco, sono a caccia di nuovi vini: per esempio, il Labrusco e il Primitivo. Ma ai produttori italiani che esportano in Gran Bretagna chiedono un occhio di riguardo in più per il packaging sostenibile e maggiore scelta di piatti

    – di Micaela Cappellini

    Da Carrefour a Conad, arriva la spesa senza casse (anche in Italia)

    In principio è stato Amazon Go. Primo negozio senza casse, né dipendenti. Ora, anche i player europei della grande distribuzione come Tesco e Carrefour sono sempre più concentrati su soluzioni innovative che prevedono supermercati senza dipendenti. E secondo quanto racconta il Wall Street Journal, le sperimentazioni sono ormai a buon punto

    – di Biagio Simonetta

    Europa debole su tensioni Usa-Iran. A Milano volano titoli legati a Olimpiadi

    Le nuove sanzioni annunciate da Trump pesano sull'azionario, Wall Street debole dopo dati macro sotto le stime. Attesa anche per l'incontro tra il presidente americano e il premier cinese al G20. Investitori prudenti, dollaro debole e acquisti sull'oro

    – di C. Di Cristofaro e S. Arcudi

    I gemelli diversi giocano la sfida della leadership

    Il mondo della distribuzione moderna organizzata in Italia ha caratteristiche uniche: un sistema chiuso (nessun gruppo italiano ha una vera attività di export) e player dalle dimensioni ridotte rispetto ai big internazionali. Nella classifica delle principali catene mondiali, bisogna scendere oltre

    – di Giovanna Mancini

    Suning, dopo l'Inter si compra anche Carrefour (in Cina)

    Suning.com, il colosso cinese del retail attivo anche nell'e-commerce fondato da Zhang Jindong, ha raggiunto l'intesa per rilevare l'80% delle operazioni locali di Carrefour per 4,8 miliardi di yuan (700 milioni di dollari)

    Poli commerciali, la filiera vale 139 miliardi

    Tutti pazzi per lo shopping. Le piazze commerciali un tempo venivano percepite come un ripiego, un modo per andare al supermercato e non sentirsi out. Oggi no: i centri commerciali sono di tendenza e i poli, frequentatissimi, sono diventati un pilone portante dell'economia. Anche di quella italiana.

    – di Evelina Marchesini

    La distribuzione corre una gara a ostacoli

    E' l'ultimo anello della catena che dal campo porta un prodotto alla tavola, ma gioca un ruolo di influencer fondamentale per orientare le scelte dei consumatori e del mercato. La distribuzione moderna e organizzata (Dmo) rappresenta il 61% delle vendite nei negozi italiani, con un fatturato di

    – di Giovanna Mancini

1-10 di 568 risultati