Ultime notizie:

Carlyle

    Moncler, dai paninari alla Borsa. Un piumino da 11 miliardi

    La società, fondata nel 1952 in una località vicino a Grenoble, produceva inizialmente sacchi a pelo. Diventata pop negli anni '80 con i paninari, ha sfiorato il crac a inizio anni 2000. Dopo diversi riassetti nell'azionariato, è sbarcata in Borsa nel 2013 e oggi ha quadruplicato il suo valore in Borsa. E oggi fattura circa 1,4 mld

    – di Eleonora Micheli

    Moncler, voci di interesse di Kering. Il titolo balza in Borsa

    Secondo indiscrezioni la società del piumino ha colloqui esplorativi con il gruppo francese Kering , la holding che controlla anche Gucci. Ruffini, il principale azionista della società del piumino, ha confermato contatti, ma ha precisato che al momento non ci sono ipotesi concrete allo studio

    – di Eleonora Micheli

    Design Holding e Haworth in corsa per il design Giorgetti

    Si stanno definendo i passaggi per la cessione , nel prossimo anno, del gruppo Giorgetti, azienda di Meda nata 120 anni fa come piccolo laboratorio artigianale e oggi tra i più noti brand dell'arredo-design italiano. Secondo indiscrezioni il private equity azionista, cioè Progressio Sgr, starebbe valutando assieme all'advisor, la banca d'affari Lazard , la tempistica del processo. Nel frattempo, sarebbero arrivate manifestazioni d'interesse informali da private equity e strategici. Tra i sogge...

    – Carlo Festa

    Nella partita per Officine Maccaferri entra in campo Carlyle

    Nella partita sul gruppo Maccaferri, che ha in corso una ristrutturazione al Tribunale di Bologna, entrano in campo anche i private equity e gli hedge fund. Finisce infatti nel radar dei fondi una delle aziende più interessanti della galassia, cioè Officine Maccaferri, attiva nel settore delle opere di sostegno per dighe e strade, con circa 530 milioni di ricavi.Officine Maccaferri ha in circolazione un bond da 190 milioni di euro, che ora sarebbe finito nel mirino di alcuni investitori interna...

    – Carlo Festa

    Per Farnese Vini si fa avanti Stirling Square. I Pesenti sono tentati, ma non fanno offerta

    Arrivano le offerte per Farnese Vini. Secondo indiscrezioni sarebbero arrivate negli scorsi giorni le proposte non vincolanti per l'azienda controllata da Nb Renaissance. Un mandato esplorativo sarebbe stato affidato negli scorsi mesi alla banca d'affari Lazard. Tra i soggetti in campo ci sarebbero diversi fondi di private equity, come il gruppo anglosassone Stirling Square, ma l'operazione sarebbe stata valutata anche dalla holding di partecipazioni Italmobiliare realtà che fa capo alla famig...

    – Carlo Festa

    Accolade Wines, il colosso australiano che punta su Farnese Vini

    La rotta del maggiore gruppo australiano del vino, uno dei leader mondiali, è puntata sull'Italia e in particolare su Farnese Vini. A muoversi è Accolade Wines, colosso del Sud dell'Australia con filiali e controllate in Nord America, Regno Unito, Irlanda, Sudafrica, Nuova Zelanda e Asia, in particolare in Cina, uno dei mercati maggiori per la distribuzione del vino. Il dossier di Farnese Vini sarebbe da qualche settimana sul tavolo del gruppo australiano, che è controllato da uno dei più no...

    – Carlo Festa

    Il private equity Permira ferma la vendita di Althea

    Il fondo internazionale Permira congela il processo di vendita sul gruppo Althea, leader paneuropeo nei servizi integrati delle tecnologie biomediche. Secondo indiscrezioni, infatti le offerte arrivate all'advisor Goldman Sachs non sarebbero state congrue rispetto alle attese dell'azionista. La valutazione di Permira era attorno al miliardo di euro. In corsa c'erano grandi fondi internazionali come Cinven, Bc Partners e Blackstone fino a Kkr e Carlyle oltre a operatori industriali. Althea n...

    – Carlo Festa

    Private equity, Blackstone, Bc Partners e i fondi valutano il dossier Althea

    Il private equity Blackstone entra in campo nell'asta sul gruppo Althea, controllato dai fondi Permira e attualmente leader paneuropeo nei servizi integrati delle tecnologie biomediche. Secondo indiscrezioni il fondo statunitense avrebbe infatti inoltrato un'offerta preliminare per l'azienda attualmente di proprietà di Permira. Ma in corsa ci sarebbero anche altri fondi: tra i nomi che circolano ci sono quelli di Carlyle, Bc Parners, Bain Capital e Kkr. Althea nel 2018 ha generato circa 500 mi...

    – Carlo Festa

    Carlyle chiude a 6,4 miliardi la raccolta del nuovo fondo europeo

    Dotazione record per il nuovo veicolo del gruppo finanziario statunitense. La forte domanda è arrivata principalmente da investitori europei, del Nord America e asiatici: il 90% istituzionali con una forte presenza di fondi pensione e fondi sovrani

    – di Carlo Festa

1-10 di 351 risultati