Persone

Carlo De Benedetti

Carlo De Benedetti è nato a Torino il 14 novembre del 1934 ed è un imprenditore, editore, finanziere, che si è occupato nel corso degli anni di numerosi settori di attività.

Carlo De Benedetti ha compiuto i suoi studi al Politecnico di Torino, dove si è laureato nel 1958 in ingegneria elettrotecnica. Ha iniziato la sua attività imprenditoriale nel 1959 nell'azienda di famiglia, la Compagnia Italiana Tubi Metallici Flessibili, trasformata successivamente nella Gilardini. Nel 1976 fonda CIR (Compagnie Industriali Riunite), una delle più importanti holding private italiane quotata alla Borsa Valori di Milano, che opera in vari settori (media, componentistica per autoveicoli, sanità).

Dal 1978 al 1996 Carlo De Benedetti è stato alla guida di Olivetti e presidente onorario dal 1996 al giugno 1999. Nel 1995 fonda con Eleserino Piol Omnitel (acquisita poi da Vodafone) , la società europea di telefonia mobile e Infostrada, operatore di telefonia fissa in Italia.Dal 2006 è presidente del Gruppo Editoriale L'Espresso e presidente onorario di Sogefi.

E’ membro del Reuters Institute Advisory Board (Oxford) ed è membro di numerosi organismi internazionali. È presidente della Fondazione Rodolfo De Benedetti che ha fondato nel 1998, in memoria del padre, per promuovere la ricerca applicata e finalizzata alle scelte di politica economica nel campo del mercato del lavoro e dei sistemi di welfare in Europa. È presidente della Fondazione TogetherToGo ONLUS (TOG) che ha fondato nel 2011 per la riabilitazione di bambini colpiti da disturbi neurologici.

E' sposato con Silvia Monti dal 1997 e ha tre figli Rodolfo, Marco ed Edoardo.

E' stato insignito delle seguenti onoreficienze: Cavaliere del lavoro (1983), Medaglia d'oro ai benemeriti della cultura e dell'arte (1986), Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia 1987) e Medaglia d'argento al merito della Repubblica d'Austria (2006), Commandeur de la Légion d'Honneur (2015)

Ultimo aggiornamento 03 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Carlo De Benedetti | Olivetti | Fiat | Legione d'onore | Silvio Berlusconi | Silvia Monti | Unione Industriali | Fondazione Make | Mondadori | Fondazione Rodolfo | Agnelli | Italy Cdb | Torino | Gilardini | Compagnie Industriali Riunite | Paolo Bricco |

Ultime notizie su Carlo De Benedetti

    Urbano Cairo fra smentite di discese in campo, Rcs e il derby di Torino

    DOGLIANI (CN) - «Non ci ho pensato neanche un secondo» dice Urbano Cairo rispondendo alla domanda su una sua possibile futura discesa in campo in politica. Certo, smentita che arriva dopo tanto discutere dell'Italia che «deve accelerare il passo» e dei parallelismi fra la sua azione risanatrice in

    – dal nostro inviato Andrea Biondi

    La nuova America dei millennial vuole più Stato (e più inflazione)

    Sono molti i fattori che ci dicono che gli Stati Uniti sono sull'orlo di un deciso cambiamento di ciclo storico. Un cambiamento che ha le sue forze propulsive in temi di carattere certamente economico, ma anche politico e generazionale.

    – di Carlo De Benedetti

    Giovanni Tamburi: «Nell'era di Amazon io scelgo il retail Ovs»

    «Telecom? Mi hanno proposto più volte di organizzare un club deal ma ho sempre rifiutato perché è una società che mi fa un po' paura. Gli Npl? Li lascio a quelli che io chiamo i becchini della finanza. Io investo in imprese, mi piace dare un contributo per rilanciarle e farle crescere. L'Italia è

    – di Alessandro Graziani

    Scaroni: «Dall'Eni al Milan, manager mai sotto padrone»

    «Sono arrivato a Milano da Vicenza a 17 anni per frequentare la Bocconi. Non conoscevo le strade. Quando dovevo andare a San Babila, chiedevo le indicazioni ai passanti. Se, allora, qualcuno mi avesse detto che, tanto tempo dopo, sarei diventato presidente del Milan, lo avrei guardato incredulo».

    – di Paolo Bricco

    Quando Tamburi e Colaninno tentarono la scalata alla Fiat

    La brumosa mattina del 4 gennaio 2016, ai piedi dell'irriverente statua di Maurizio Cattelan al centro di Piazza Affari, c'è un frenetico via vai di persone. Per essere solo le 8.30 di una gelida giornata semifestiva di gennaio, mentre mezza Italia si sta godendo le vacanze di Natale, il trambusto

    – di Simone Filippetti

    Prodi: mai chiesto ad Aznar di ritardare l'ingresso nell'euro

    Caro Direttore, nell'intervista a Carlo De Benedetti, pubblicata a pag. 16 del Sole 24Ore di oggi, 17 gennaio 2019, riemerge quella che è oramai una leggenda metropolitana secondo cui, come Presidente del Consiglio, mi sia recato da Aznar a concordare tempi più comodi per l'entrata nell'euro. La

    De Benedetti: «L'euro ci ha salvato (ma le élite facciano autocritica)»

    «L'euro è stato la salvezza dell'Italia. Che Paese saremmo oggi se 20 anni fa fossimo rimasti con la lira? Simili all'Egitto, finanziariamente. Criticare l'euro è da folli anche se è vero che la moneta unica, come l'Europa, è un'incompiuta». Carlo De Benedetti, 84 anni, uomo di impresa e di

    – di Alessandro Graziani

1-10 di 555 risultati