Carlo Bastasin è un editorialista del Sole 24 ore. E' attualmente associato come Senior Fellow a Brookings Institution, il più importante think tank del mondo con base a Washington. Nel 2009 è stato un economista per il Peterson Institute for International Economics di Washington. In passato è stato vicedirettore de "La Stampa". Tra l''89 e il '98 ha scritto per Il Sole 24 Ore dalla Germania. L'ultimo libro che ha pubblicato è "Saving Europe - how national governments nearly destroyed the euro" per Brookings Institution - Marzo 2012.

Luogo: Roma, Washington

Argomenti: economia, finanza, politca internazionale

Ultimo aggiornamento: 09 febbraio 2022
  • 31 maggio 2019
    Quel circolo vizioso del debito che mette in fuga gli investitori

    Commenti e Idee

    Quel circolo vizioso del debito che mette in fuga gli investitori

    Nei 158 anni dall’unità, l’Italia ha avuto per 127 anni un debito pubblico più alto della media degli altri Paesi che oggi formano il G7. Pur essendo quindi storicamente un Paese ad alto debito, l’Italia ha avuto solo due casi minori di default, peraltro insieme a importanti Paesi europei. Fa parte

  • 04 aprile 2019
    Il futuro dell’Europa dipende  dal dopo Merkel in  Germania

    Commenti e Idee

    Il futuro dell’Europa dipende dal dopo Merkel in Germania

    La sospensione di Fidesz, la formazione politica guidata dal leader ungherese Viktor Orbán, dal Partito popolare europeo è solo la punta emersa di un iceberg politico che determinerà il futuro europeo. Il cuore del problema è il rapporto che i partiti di centro e centro-destra sceglieranno di avere

  • 26 febbraio 2019
    Torna la tassa sulle transazioni finanziarie

    Mondo

    Torna la tassa sulle transazioni finanziarie

    Con una dichiarazione a sorpresa, lunedì scorso il presidente del Parlamento tedesco, Wolfgang Schäuble, ha proposto l’abolizione del voto all’unanimità nelle decisioni del Consiglio europeo che ancora lo richiedono, tra queste spiccano le politiche in materia fiscale. La logica di Schäuble è che,

  • 20 febbraio 2019
    I pregiudizi che separano Italia e Germania

    Commenti e Idee

    I pregiudizi che separano Italia e Germania

    Chi ha familiarità con la cultura tedesca o con la vita in Germania conosce diverse declinazioni del pregiudizio nei confronti dell’Italia che possono culminare in odio o amore, ma non le vuole considerare un linguaggio reale. Non può credere cioè che il pregiudizio sia davvero il cardine delle

  • 09 febbraio 2019
    Lo spread alto talpa che scava l’economia

    Notizie

    Lo spread alto talpa che scava l’economia

    Assuefatti ormai a tutto, stiamo facendo finta di poter vivere con uno spread sopra i 250 punti base. Invece, è come soffrire di una grave infiammazione in un organismo che è già debilitato.

  • 23 gennaio 2019
    Il rischio di un’Europa orfana di Berlino

    Commenti e Idee

    Il rischio di un’Europa orfana di Berlino

    Non sarà solo lo scontro ideologico tra sovranisti ed europeisti a rendere importanti le prossime elezioni europee. Piuttosto, sarà decisivo se si costituirà di nuovo un baricentro politico attorno a Berlino, oppure se si consolideranno gruppi di Paesi contrapposti sulla base di interessi diversi.

  • 23 dicembre 2018
    Le incognite della legge  di bilancio

    Commenti e Idee

    Le incognite della legge di bilancio

    L’accordo trovato a Bruxelles dà il via libera a una legge di bilancio che dal punto di vista qualitativo non convince. Sia i negoziatori del governo italiano, sia i vertici della Commissione europea, sanno che non è adeguata a far uscire l’Italia dalla trappola della stagnazione in cui è finita da

  • 12 dicembre 2018
    La divergenza che Conte e Juncker devono colmare

    Norme e Tributi

    La divergenza che Conte e Juncker devono colmare

    Dopo mesi di duro scontro, tra Roma e Bruxelles il dialogo sulla politica di bilancio è aperto, ma da parte del governo italiano per ora non c'è molto più di un cambiamento di tono. C'è ovvia attesa per l'incontro di domani tra il premier Conte e il presidente della Commissione e in quell'occasione

  • 01 dicembre 2018
    Manovra, ora più rischi nel negoziato con Bruxelles

    Notizie

    Manovra, ora più rischi nel negoziato con Bruxelles

    Il rallentamento dell’economia italiana può influenzare in modo decisivo sia gli equilibri politici interni sia i rapporti con l’Europa. Quali siano le condizioni attuali è ben noto: le tensioni sul commercio mondiale stanno pesando, ma motivi tutti interni causano i problemi di gran lunga maggiori

  • 24 novembre 2018
    «Regole d’ingaggio» per l’incontro Conte-Juncker

    Notizie

    «Regole d’ingaggio» per l’incontro Conte-Juncker

    Sabato sera, il primo ministro, Giuseppe Conte, incontrerà il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Si tratta di un incontro che sarebbe stato meglio richiedere quando la trattativa era ancora aperta. Prima cioè che la stessa Commissione si legasse le mani nel giudizio

  • 12 novembre 2018
    Italia verso l’infrazione per debito

    Commenti e Idee

    Italia verso l’infrazione per debito

    Le decisioni che il governo italiano prenderà, rispondendo alle osservazioni della Commissione europea sul bilancio pubblico, non condizioneranno solo i prossimi mesi, ma l’intera legislatura e, in caso di voto anticipato, anche buona parte della legislatura successiva. Come anticipato su queste

  • 07 novembre 2018
    Perché trump non ha puntato sull’economia

    Commenti e Idee

    Perché trump non ha puntato sull’economia

    Per un presidente dotato di naturale modestia come Donald Trump, colpisce che non abbia condotto la campagna elettorale decantando il tasso di crescita dell’economia che negli ultimi due trimestri è stato più alto del tasso di disoccupazione. Dal punto di vista economico il sorpasso non ha un gran

  • 02 novembre 2018
    La partita coperta della  Merkel verso i vertici di Bruxelles

    Mondo

    La partita coperta della Merkel verso i vertici di Bruxelles

    I lettori di queste colonne hanno saputo in anticipo, il 19 settembre scorso, che Angela Merkel sarebbe uscita prima del previsto dalla scena politica tedesca. L’annuncio della cancelliera, il 29 ottobre, di un addio al ruolo di presidente del partito cristiano-democratico (Cdu) e di un addio alla

  • 26 ottobre 2018
    Narrazione sul debito, realtà e politica di alleanze europee

    Commenti e Idee

    Narrazione sul debito, realtà e politica di alleanze europee

    L’argomento che il governo utilizza per cambiare strategia di politica fiscale è accattivante. In sostanza recita così: «Lasciateci tentare qualcosa di nuovo, perché in passato abbiamo seguito le ricette dell’austerità e il debito è aumentato moltissimo». Con parole simili, questa argomentazione è

  • 19 ottobre 2018
    Le aspettative irragionevoli degli euroscettici

    Commenti e Idee

    Le aspettative irragionevoli degli euroscettici

    Secondo le dichiarazioni dei suoi esponenti di vertice, la strategia del governo italiano per scrollarsi di dosso le regole europee e acquisire maggiori margini di manovra fiscale, è di attendere le elezioni di maggio prossimo per il rinnovo del Parlamento europeo e poi far leva su un nuovo spirito

  • 12 ottobre 2018
    Chi evita il conflitto e chi sembra cercarlo

    Commenti e Idee

    Chi evita il conflitto e chi sembra cercarlo

    Nel maggio di quest’anno, la Commissione europea ha evitato di aprire una procedura di infrazione per la “regola del debito” per violazioni del 2017 che avrebbero colpito il governo italiano appena insediato. Tuttavia, la concessione era stata possibile solo dopo aver ricevuto assicurazione dal

  • 07 ottobre 2018
    Con questi conti, la prossima crisi sarà peggiore di quella del 2008

    Commenti e Idee

    Con questi conti, la prossima crisi sarà peggiore di quella del 2008

    Le ipotesi di bilancio pubblico che sono state comunicate finora prefigurano una violazione certa del Patto di stabilità, sia nel suo braccio preventivo, che richiede un avvicinamento graduale al pareggio di bilancio, sia nel suo braccio correttivo per ciò che riguarda la discesa del debito «in

  • 20 settembre 2018
    Merkel vuol lasciare la Germania per guidare la Commissione europea

    Mondo

    Merkel vuol lasciare la Germania per guidare la Commissione europea

    Germania ed Europa potrebbero trovarsi alla vigilia di un “cambio di sistema”, un assetto politico molto diverso da quello del recente passato. La figura chiave nei nuovi equilibri sarebbe ancora una volta la cancelliera tedesca Angela Merkel. In ambienti vicini al governo di Berlino si mette in

  • 31 luglio 2018
    Il tarlo generazionale della  crescita zero

    Commenti e Idee

    Il tarlo generazionale della crescita zero

    L’età media dei parlamentari di 5 Stelle e Lega alla Camera è di circa 41 anni. Anche se avessero tutti sospeso gli studi dopo le superiori, a 18 anni, farebbero comunque parte di una generazione che, confrontata con il lavoro, non ha mai conosciuto la crescita economica. Il reddito del Paese