Persone

Carles Puigdemont

Carles Puigdemont (nato ad Amer piccolo paese nella provincia di Girona nel 1962) è un giornalista e politico catalano.

Figlio di un pasticcere del paese viene da una famiglia numerosa. Ha abbandonato l’azienda di famiglia per diventare prima giornalista e poi sindaco di Girona. Dal 2006 è membro del Parlamento della Catalogna, e nel 2016 è stato eletto presidente della Catalogna, dopo le dimissioni di Artur Mas. Nel settembre del 2017 ha fatto campagna elettorale in favore dell'indipendenza catalana votata il primo ottobre. In seguito la regione catalana è stata commissariata dal governo di Madrid e il leader indipendentista è stato accusato della magistratura spagnola di ribellione, sedizione e malversazione.
E’ sposato con una giornalista rumena, ha due figlie e parla cinque lingue: catalano, spagnolo, inglese, francese e rumeno.

Ultimo aggiornamento 31 ottobre 2017

Ultime notizie su Carles Puigdemont

    Spagna al voto: i 5 temi per capire che cosa succederà

    Le questioni economiche sono passate in secondo piano, così come quelle sociali. Ma tra il rebus delle alleanze, l'emergere dei partiti destra, le tensioni catalane e la credibilità in Europa, ci sono diversi aspetti (e numeri) da tenere sott'occhio

    – dal nostro inviato Luca Veronese

    Spagna al voto, Sanchez si gioca tutto ma sarà la Catalogna a decidere le elezioni

    Il Parlamento frammentato non potrà esprimere una maggioranza stabile. La Catalogna ha condizionato tutta la campagna e sarà in cima alla lista delle emergenze del prossimo governo di Madrid, quando e se il leader socialista riuscirà a formarlo. A trarre vantaggio dallo scontro con Barcellona è solo la destra xenofoba

    – dal nostro inviato Luca Veronese

    Catalogna, le ragioni e le colpe di un conflitto senza via d'uscita

    Cosa ci dobbiamo aspettare in Catalogna dopo le condanne dei leader indipendentisti decise dalla Corte suprema? Quale sarà l'impatto della sentenza sulla politica spagnola e sulle elezioni nazionali del 10 novembre? Chi sono i leader catalani che continuano a sfidare la Spagna? A Madrid c' è un governo in grado di tenere sotto controllo il conflitto? Ma soprattutto, esiste una soluzione alla questione catalana?

    – di Luca Veronese

    Catalogna, gli indipendentisti rischiano fino a 25 anni

    Si è chiuso al Tribunale supremo di Madrid il processo ai leader indipendentisti catalani, ma la sentenza è attesa in autunno: 12 gli imputati, di cui nove incarcere, tra cui l'ex vicepresidente della Generalitat, Oriol Junqueras, che rischia 25 anni per ribellione. Per quattro mesi i giudici hanno

    Mina Catalogna per Sanchez: indipendentisti mai così forti

    DAL NOSTRO INVIATOMADRID - Pedro Sanchez sta prendendo tempo, e guarda con preoccupazione alla Catalogna e ai partiti indipendentisti che, come alleati o come antagonisti, saranno determinanti per il prossimo governo spagnolo.Dopo aver vinto le elezioni generali, domenica scorsa, Sanchez sta in

    – di Luca Veronese

    Elezioni Spagna, rivincita dei socialisti di Pedro Sanchez. Débâcle dei popolari

    E' la rivincita di Pedro Sanchez. Anche se per governare il leader socialista dovrà di nuovo chiedere aiuto agli indipendentisti catalani.Ed è il disastro politico di Pablo Casado che ha portato i Popolari in un terreno sconosciuto, pericolosamente vicino all'irrilevanza nel nuovo Parlamento.«Il

    – dal nostro inviato Luca Veronese

1-10 di 144 risultati