Ultime notizie:

Candy Crush

    Luiss, al via la reunion dei laureati. Riccardo Zacconi l'Alumnus 2018

    Un riconoscimento che quest'anno sarà assegnato a Riccardo Zacconi, ceo di King.com, colosso internazionale del gaming online - noto per aver venduto nel 2015 per oltre 5 miliardi di euro il gioco delle caramelle più famoso al mondo, Candy Crush Saga (2,5mld di download) - dopo essere stato scelto dall'organo composto dalla presidente della Luiss Emma Marcegaglia, dal vicepresidente esecutivo Luigi Serra, dal rettore Andrea Prencipe, dalla vicepresidente Paola Severino, dal direttore generale...

    – di Nicola Barone

    Videogiochi, il mercato delle app vale più della metà delle console

    Nessuna crisi per il settore dei videogiochi: gli italiani nel 2017 hanno continuato a giocare e a giocare molto. Soprattutto su smartphone e tablet. Secondo i dati Aesvi (l'Associazione che rappresenta l'industria dei videogiochi in Italia), il giro d'affari lo scorso anno è cresciuto fino a 1,5 miliardi di euro (era 1 miliardo a fine 2016) su tutti i segmenti. Ma quello che vale la pena sottolineare è che tra i prodotti software (1 miliardo nel complesso), il segmento delle app conta per 38...

    – Chiara Di Cristofaro

    Non solo Spotify: così la Svezia è diventata la Silicon Valley europea

    La quotazione a Wall Street del leader mondiale dello streaming musicale Spotify, con risultati superiori alle attese nonostante le turbolenze che hanno investito (per ragioni diverse) altri colossi tech come Facebook e Amazon, torna ad accendere i riflettori sul digitale svedese. Un particolare

    – di Enrico Marro

    Ossessioni tecnologiche

    Steve Jobs - è cosa nota - voleva che ognuno possedesse un iPad, ma non lasciava che i suoi figli ci avessero a che fare. Chris Anderson, a lungo anima di Wired, ai figli (cinque) non permette di tenere alcun tipo di schermo in camera da letto, mentre Evan Williams, ex ceo di Twitter, ai suoi regala libri, ma ha negato l'iPad. E i casi di guru del mondo tecnologico e digitale che trattano con estrema cautela i prodotti e i servizi che dovrebbero essere i primi a promuovere non finiscono di certo...

    – Roberto Manzocco

    Guida galattica per startuppisti

    Startup. Sogna, credici, realizza Pur non avendo "stampate in copertina, a grandi caratteri che ispirano fiducia, le parole NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO" (che insieme al costo modico sono secondo Douglas Adams la ragione principale del successo universale della Guida galattica per autostoppisti),  appena uscito e già in ristampa. Un manuale che spiega passo passo come si fa una startup. Ma Startup. Sogna, credici, realizza è anche un libro di grande ispirazione, ricco di storie fra l'Italia e...

    – Marco Minghetti

    Round da 2 milioni per CharityStars. E la startup delle aste ora punta a USA e Cina

    Un round di 2 milioni di euro per CharityStars, piattaforma italiana di aste benefiche online. Finanziamento a cui hanno partecipato il Fondo 360Capital (già precedente investitore), la piattaforma di investimento FocusFuturo, a cui è legato anche il campione azzurro Stephan El Sharaawy, lo "shark"

    – Biagio Simonetta

    Pokémon Go, i perché di un successo planetario

    Pokemon Go, uscito ufficialmente in Italia qualche giorno fa, è sicuramente il fenomeno ludico dell'estate, ed è mondiale. Forse per la sua semplicità (non si deve far altro che catturare i Pokémon che si trovano in giro, almeno inizialmente), forse perché sfrutta al meglio le capacità degli

    – Franco Sarcina

    Il fenomeno Pokèmon Go in Borsa, sui social e sul web. Tutti i numeri che servono

    In estrema sintesi di cosa stiamo parlando? Pokèmon Go è una app (per iOs e Android) che usa la realtà aumentata per portare all'aperto la caccia, l'allenamento e il combattimento dei celeberrimi mostriciattoli. Uscita il 6 luglio Usa, Australia e Nuova Zelanda (oggi 15 luglio in Italia) è diventata un fenomeno virale senza precedenti. Ecco alcuni numeri e grafici per avere contezza del baccano che sta facendo. Ma prima qui trovate una rapida spiegazione su come funziona. Qui invece i chi c'è di...

    – Luca Tremolada

    Un Candy Crush dell'immondizia: così i nativi digitali imparano la difesa ambientale (giocando)

    Il canale Internet, un punto debole per le scuole a causa del loro difficile accesso alla rete, diventa un punto di forza per parlare a un pubblico di giovanissimi: più del 75% dei ragazzi da 11 a 13 anni e più dell'88% dei teenager da 14 a 17 anni accede a Internet tramite PC, smartphone e tablet. Inoltre per circa il 60% di loro, il gioco è l'attività principale svolta online. Divertimento e nuove tecnologie possono fare molto, insieme, per l'educazione ambientale: un sistema efficace per ragg...

    – Barbara Ganz

    Apple si allea con Wwf: ecco le 27 app della Terra fino al 24 aprile

    Apple si allea col Wwf per lanciare sull'App Store 27 "App della Terra" disponibili in questa forma fino al 24 aprile, applicazioni per sensibilizzare sulla sostenibilità e sul vivere "green". Tutti i proventi andranno all'associazione ambientalista. L'iniziativa nasce in vista della Giornata della

1-10 di 38 risultati