Ultime notizie:

Canavero

    II nuovi parrucchieri? Sono anche manager esperti di marketing e digitale

    Questa è la ricetta proposta da Lelio “Lele” Canavero, trainer d’impresa da vent’anni al fianco di migliaia di acconciatori. «Spazzola e phon non bastano più per far di un parrucchiere un professionista di successo - spiega Canavero -. ...conclude Canavero che ha ideato un programma formativo ad hoc e ha recentemente presentato il suo secondo libro, “Creatori di autostima”.

    – di Marika Gervasio

    Maturità, errore nella traccia: De Gasperi diventa l'alfiere della distensione

    Non si capisce a chi il ministero della Pubblica istruzione affidi il compito di stendere le tracce per i temi della maturità: per la storia quest'anno sicuramente a un incompetente. E per di più in due campi: quello più propriamente storico e quello pedagogico.Nel primo campo il tema mischia, in

    – di Paolo Pombeni

    Cashless society e trapianto degli organi

    Alibaba a supporto della Cina per superare gli Stati Uniti nel mercato dei trapianti di organi. Entro il 2020, la Cina guiderà il mercato dei trapianti di organi abbandonando la pratica molto criticata dell'utilizzo di organi provenienti dai prigionieri giustiziati. Lo ha annunciato oggi Huang Jiefu, presidente del Comitato cinese per la donazione e il trapianto di organi, nel corso di un'intervista all'Associated Press. Il programma Jiefu sta già dando risultati: in un paese enorme come la Cina...

    – Geronimo Emili

    Ma non perdiamo la testa!

    Tre anni fa il neuroscienziato e divulgatore David Eagelman pubblicò un manifesto sulla divulgazione scientifica, discusso su queste pagine (Il Sole 24 Ore-Domenica, 11 agosto 2013), dove chiamava i neuroscienziati a un impegno civile per evitare che le neuroscienze, sempre più oggetto di

    – di Gilberto Corbellini , e Fiorenzo Conti

    Principi di libertà ortodossa

    Non ci sono presupposti per lo scontro tra civiltà. La responsabilità è nelle mani dei capi spirituali. Visioni apparentemente incompatibili in realtà possono accordarsi. La tolleranza al primo posto - Su questioni come lo statuto dell'embrione la Chiesa può dare solo indicazioni generali su come formare le coscienze. Sono gli Stati a dover decidere

    – Silvia Ronchey