Aziende

Camfin

Camfin Spa, nata nei primi anni Ottanta, è una holding di partecipazioni che controllava la distribuzione di prodotti petroliferi, energetici e immobiliari della Pirelli&C. Quotata alla Borsa valori italiana dal 1986, nel 2013 le azioni Camfin vengono revocate dalla quotazione. Nel 1994 Camfin dismette la divisione materie prime industriali e focalizza il proprio modello di business sul settore energetico e sulla partecipazione in Pirelli&C.

Camfin detiene il 22,4% della holding Marco Polo International, controllata per il 65% dai cinesi della ChemChen, che hanno concluso un’opa su Pirelli a marzo del 2015.




Ultimo aggiornamento 28 aprile 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Partecipazioni societarie | Camfin Spa | Marco Tronchetti Provera | Pirelli | Borsa Valori | Silvio Tronchetti Provera | C. Quotata | Cam Energia Calore Spa | Eco Technology S.p.A. | Consorzio Approvvigionamenti Metallurgici | Ambiente S.p.A. |

Ultime notizie su Camfin

    Ambienta sceglie la terza via. Raccolta record del nuovo fondo

    «Alcuni sono stati più gentili con me per il mio cognome. Altri sono stati meno gentili con me per la stessa ragione. Non mi è mai importato. E, alla fine, non ha mai contato». Nino Tronchetti Provera - classe 1968 - è stato per lungo tempo l'altro Tronchetti Provera. Suo papà Luigi e Marco

    – di Paolo Bricco

    Vendite su Pirelli, Ubs taglia rating e oggi scade il lock up degli azionisti

    Camfin deteneva l'11,35% del gruppo ma il veicolo non si scioglierà e, dopo l'uscita di Carlo Acutis e di Manzoni Srl (come anticipato questa mattina dal Sole 24 Ore), continuerà a detenere direttamente «una quota leggermente superiore al 10%». Allo scadere del lock up, i soci di Camfin avevano il diritto di chiedere l'attribuzione delle rispettive quote di azioni Pirelli da detenere direttamente. «Non escludiamo che movimenti al livello di Camfin possano essere regolati tra i soci di...

    – di Chiara Di Cristofaro

    Pirelli: scade lock-up ma Camfin non si scioglie, manterrà poco più del 10%

    Scade oggi il lock-up sulle azioni Pirelli per Camfin, la holding dei soci italiani che deteneva l’11,35% del gruppo dei pneumatici, ma il veicolo non si scioglierà e, dopo l'uscita di Carlo Acutis e di Manzoni Srl, continuerà a detenere... In base agli accordi esistenti, alla scadenza del lock-up durato 12 mesi dalla quotazione di Pirelli i soci di Camfin avevano il diritto di chiedere l'attribuzione delle rispettive quote di azioni Pirelli da detenere direttamente.

    Macron perde pezzi: via anche il portavoce

    Senza contare coloro che gli hanno detto no: Daniel Cohn-Bendit, leader dei verdi tedeschi e di quelli francesi, e Pascal Camfin, direttore generale del Wwf France, entrambi invitati a sostituire Hulot.

    – di Riccardo Sorrentino

    Pirelli taglia la catena di controllo Via alla fusione tra Camfin e Np

    I cda di Nuove Partecipazioni (NP) e di Camfin hanno approvato un progetto di fusione che, come si legge nella documentazione depositata consultata da Il Sole 24 Ore, «si inserisce nel quadro di una più ampia riorganizzazione e semplificazione... L'operazione - una fusione cosiddetta inversa - prevede l'incorporazione di Nuove Partecipazioni in Camfin, le cui azioni saranno assegnate ai soci di Nuove Partecipazioni in misura proporzionale alle loro partecipazioni.

    – di Marigia Mangano

    Pirelli batte le attese, ricavi a 5,3 miliardi (+7,6%). Riassetto al via

    Pirelli archivia il 2017 con ricavi e utile netto in crescita rispetto allo scorso anno e punta nel 2018 a incrementare ulteriormente il peso dell'High Value sul fatturato portandolo a circa il 60% (57,5% nel 2017). Tutto questo mentre gli azionisti sono al lavoro sulla struttura societaria del

    – di Marigia Mangano

    Pirelli in lieve rialzo nel primo giorno di contrattazioni "senza sostegno"

    Pirelli avvia il primo giorno di contrattazioni "senza sostegno" in lieve rialzo. Le azioni intorno alle 11 segnano un progresso dello 0,22% a 6,96 euro.Ieri è terminato infatti il periodo di stabilizzazione operata da Jp Morgan nel primo mese di quotazione. Così come si ha ora chiarezza sulla

    – di Marigia Mangano

    Bankitalia, Cdp francese e fondi globali: ecco chi punta su Pirelli

    Due società di investimento con almeno il 2% del capitale, la tedesca Deka Investment e la londinese Pelham Capital; una manciata di gestori globali che hanno puntato un gettone di 80-100 milioni di euro; qualche hedge fund ma anche Banca d'Italia e la Cassa depositi e prestiti francese (Cdc) con

    – di Andrea Fontana

    Bankitalia, Cdp francese e fondi globali: ecco chi punta su Pirelli

    Due società di investimento con almeno il 2% del capitale, la tedesca Deka Investment e la londinese Pelham Capital; una manciata di gestori globali che hanno puntato un gettone di 80-100 milioni di euro; qualche hedge fund ma anche Banca d'Italia e la Cassa depositi e prestiti francese (Cdc) con

    – di Andrea Fontana

1-10 di 331 risultati