Ultime notizie:

C. Ginzburg

    «Il mio cinema ha avuto successo, ma non ho mai inseguito il mercato»

    «Ho due progetti nella testa e nel cuore. Il primo riguarda il tema della fede. E so già che non si farà. Il secondo, invece, è sul tempo e prende ispirazione dai libri di un grande fisico italiano, Carlo Rovelli. E mi auguro che questo, invece, si possa realizzare». La regista Liliana Cavani,

    – di Paolo Bricco

    «Io, Berlusconi e De Benedetti ma anche Kissinger e Mia Farrow»

    «Nel 1984, quando sono arrivato alla Mondadori, mi sentivo come un monaco a Las Vegas. Provenivo dalla Boringhieri di Torino dove, in un clima calvinista, silenzioso e severo, Paolo Boringhieri non diceva mai nulla, non comunicava mai un numero, non spifferava mai niente a noi della redazione,

    – di Paolo Bricco

    Machiavelli senza machiavellismi

    Da molti anni ormai è in corso un lavoro di ampio respiro sulla figura e l'opera di Niccolò Machiavelli: basta pensare ai contributi, negli ultimi decenni del secolo scorso, di Dionisotti o di Martelli, o, venendo ad anni più vicini a noi, di Sasso, Skinner, Althusser, Pocock, per citare solo

    – di Michele Ciliberto

    Quelle «piccole virtù» che ci fanno grandi virtuosi

    Toc toc. In tante, tronfie, banalità che ci tocca leggere, talora pure colpevolmente ammantate dall'arroganza della conoscenza o, molto più spesso, invece (e purtroppo), rivestite, ai nostri occhi, dalla spacconeria dell'ignoranza - e quante volte inconsapevole -, dell'autore di turno, ecco un

    – di Stefano Salis

    Dallo Strega al Campiello al via la stagione dei Premi, ma servono veramente?

    Si parte a luglio con il Premio Strega, poi a settembre il Campiello: è questa la stagione più attesa in Italia dagli scrittori, la stagione dei Premi che possono far decollare o consacrare una carriera. Ma i premi letterari davvero agiscono come moltiplicatori del successo di un libro?

    – di Serena Uccello

    Che si fa di Anna Frank?

    Nell'indice dell'anno 1952 delle opere discusse nelle riunioni del mercoledì all'Einaudi il Diario di Anna Frank non c'è. E fu per certo quello l'anno in cui si decise la pubblicazione di uno dei primi dieci libri letti nel mondo, perché il titolo compare tra le note amministrative per il compenso

    – di Cristina Battocletti

    Penelope a Teheran

    Teheran è una delle città più inquinate del mondo (secondo l'iraniana Mehr News Agency l'incremento di traffico all'inizio dell'anno scolastico ha fatto crescere di 198 tonnellate le emissioni inquinanti), eppure vi si respira - metaforicamente - un'aria nuova. L'accordo sull'energia nucleare ha

    – Salvatore Settis

1-10 di 14 risultati