Ultime notizie:

Bush

    Biden, l'agenda rivoluzionaria di un presidente frenato da mezzo paese

    Come post di questa settimana ripubblico il commento sui 100 giorni di Biden, apparso qualche giorno fa sul Sole 24 Ore Per poter giudicare se nei suoi primi cento giorni Joe Biden sia stato un presidente buono o cattivo, è necessario tenere conto di un'unità di misura che i predecessori non avevano. Nei sondaggi il presidente ha dieci punti più di Donald Trump dopo lo stesso periodo di amministrazione. Ma è solo il 52%, poco se il giudizio riguarda la fase migliore di un presidente, quando ...

    – Ugo Tramballi

    Cambiamento climatico, non è solo una questione di soldi

    L'autore del post è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e presidente dell'Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG). Autore di "La decarbonizzazione felice" -  Nelle ultime due settimane il professor Romano Prodi ha cercato di instillare un po' di pessimismo della ragione nel dibattito sulla crisi ambientale, dominato da uno stucchevole ottimismo della volontà che nasconde all'...

    – Econopoly

    Sanzioni umanitarie in politica estera - I dubbi di un osservatore

    Per la prima volta, i Ventisette hanno fatto uso questa settimana di un nuovo strumento giuridico, messo a punto nel dicembre scorso, che permette loro di sanzionare a tappeto paesi che violano i diritti umani. Con un pacchetto di sanzioni che hanno preso di mira 11 persone e quattro entità in cinque paesi, l'Unione europea ha punito Cina, Russia, Sud Sudan, Eritrea e Libia, in nome di un regime sanzionatorio che colpisce paesi responsabili di genocidio, crimini contro l'umanità, e altri abusi o...

    – Beda Romano

    Wanted

    Se esplode un vagone carico di materiale infiammabile o crolla un ponte, l'amministratore delegato delle ferrovie o quello delle autostrade è legalmente responsabile del disastro. Per molti versi premier, presidenti, emiri, re e dittatori sono gli amministratori delegati dei paesi che governano. Dunque per le decisioni che prendono e le conseguenze che a volte provocano, potenzialmente possono essere considerati tutti assassini. Eventualmente con motivazioni preterintenzionali. Almeno fino al 1...

    – Ugo Tramballi

    Banche e politica: i grandi nella lista Goldman Sachs delle porte girevoli

    Draghi, Monti, Prodi, Letta, Costamagna, Paulson, Carney: non solo una lista. Le revolving doors sono le porte girevoli e costituiscono - bisogna dirlo - una bella e feconda metafora, una di quelle che sta su tutto. D'altronde, una delle caratteristiche della nostra lingua è proprio la produttività, sostantivo molto caro, com'è noto, anche all'economia. In linguistica, col termine produttività, ci si riferisce al fatto che è sempre possibile produrre - per l'appunto! - nuovi messaggi: in sostan...

    – Francesco Mercadante

1-10 di 3831 risultati