Ultime notizie:

Burundi

    Viaggio nelle Fiandre alla scoperta di Bruegel

    Poco più di cinquanta opere sono sopravvissute di questo grande artista eppure anche i più distratti visitatori di museo contemporanei riconosceranno come familiari i suoi paesaggi, i suoi soggetti religiosi, i suoi contadini. Nessuna scelta di rottura eppure quadri rivoluzionari in mano a un genio

    – di An.Man.

    Migranti, arriva in Europa solo il 2% degli africani in fuga

    Si parte per disperazione. Come facevano i nostri avi ai primi del Novecento con le valigie di cartone. Per fame. Siccità. Per assenza di lavoro. Per guerre e persecuzioni politiche. Ma ridurre il problema delle migrazioni dall'Africa al cosiddetto «fronte Sud» è solo parte della verità, che è

    – di Riccardo Barlaam

    Cannes '71parte nel segno del #MeToo

    Con una cerimonia inaugurale improntata alla novità, inizia la 71esima edizione del Festival di Cannes: anzitutto non sono ammessi i selfie sul tappeto rosso e non esistono più anteprime per la stampa per imbavagliare blogger e twitteristi dalla mano troppo lesta, che rovinino con i loro commenti le cerimonie ufficiali. Anche la Croisette poi, come Hollywood, è stata travolta dall'ondata del #MeToo: sono previste manifestazioni contro le molestie sessuali e c'è un numero cui possono rivolgersi l...

    – Cristina Battocletti

    Cannes parte nel segno del #MeToo

    Con una cerimonia inaugurale improntata alla novità, inizia la 71esima edizione del Festival di Cannes: anzitutto non sono ammessi i selfie sul tappeto rosso e non esistono più anteprime per la stampa per imbavagliare blogger e twitteristi dalla mano troppo lesta, che rovinino con i loro commenti

    – di Cristina Battocletti

    In Africa vale davvero la pena di aspettare

    Mentre gli esperti fanno congetture su quella che sarà la crescita globale nel 2018 e oltre, pochi si soffermano sull'Africa. Quelli che lo fanno tendono a sottolineare che il continente ospita ancora oggi la più alta concentrazione di poveri del mondo, o il fatto che tanti giovani africani

    – di Célestin Monga

    Il lungo silenzio che ferisce le donne

    Di fronte al cupo e regolare rimbombo degli omicidi, quello che si chiama sbrigativamente femminicidio, cioè vite femminili spezzate con violenza e furore da persone contigue e non da criminali occasionali, spesso si tende a dire che si tratta della reazione dei maschi sviliti di fronte al nuovo

    – di Elisabetta Rasy

    Il Myanmar e San Suu Kyi non hanno pietà della minoranza rohingya

    «Il nostro scopo finale dovrebbe essere creare un mondo dove non ci siano più i profughi, i senza casa e i senza speranza, un mondo in cui ogni singolo angolo sia un vero santuario, dove chi vi risiede abbia la libertà e la capacità di vivere in pace». Questo l'appello di Aung San Suu Kyi nel

    – di Gianluca Di Donfrancesco

1-10 di 157 risultati