Aziende

Bulgari

Bulgari è un'azienda famosa in tutto il mondo per i suoi gioielli. La fondazione dell'azienda risale al 1884, quando Sotirios Voulgaris giunge in Italia dalla Grecia.
Il nome dell'azienda Bulgari è proprio un adattamento del cognome del fondatore, la cui iniziale è richiamata anche dalla V nel marchio BVLGARI. In Grecia Sotirios Voulgaris si occupava di produrre oggetti in argento, attività che trapianta con successo in Italia.
Il primo negozio Bulgari è in via Sistina a Roma, ma già nel 1905 apre quello in via Condotti, ancora oggi punta di diamante dell'azienda. In seguito con il successo internazionale Bulgari apre punti vendita in tutto il mondo. I primi all'estero sono a New York, Ginevra, Parigi e Monte Carlo già negli anni Settanta. Oggi i più famosi sono quello di Rodeo Drive a Bevery Hills e quello sulla quinta strada a New York.
L'azienda acquista uno suo stile particolare e inconfondibile in particolare dopo la seconda guerra mondiale, quando si distanzia dallo stile francese per ritrovare anche accenti tratti dalle antiche tradizioni greche. Negli anni il successo di Bulgari è sempre crescente, tanto che l'azienda decide di espandere l'attività anche ad altri settori. I primi esperimenti di successo al di fuori della gioielleria riguardano gli orologi, già negli anni Settanta: la serie BB ha un grande successo e lancia l'azienda definitivamente anche nel ramo dell'orologeria. In seguito Bulgari amplia ulteriormente la propria attività, arrivando ad abbracciare il settore dei profumi, della cosmesi, degli accessori e degli occhiali, fondando anche una catena di alberghi chiamata Bulgari Hotel&Resorts.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Bulgari | Azienda | New York | BB | Italia | Grecia |

Ultime notizie su Bulgari

    Sanatoria colf e braccianti al via: interessati 480mila extracomunitari irregolari

    Prevede così un numero molto limitato di adesioni Romano Magrini, responsabile Lavoro e relazioni sindacali di Coldiretti: «Credo che aderiranno alla sanatoria non più di mille-duemila - spiega - considerando che il lavoro agricolo ha sempre goduto dei decreti flussi, che la maggior parte dei lavoratori stranieri impiegati sono romeni, bulgari e polacchi, quindi comunitari, e anche i tempi della procedura, che saranno incompatibili con le urgenze dei raccolti estivi».

    – di Franca Deponti, Michela Finizio e Valentina Melis

    Emergenza lavoratori nei campi: tutti i numeri e le soluzioni sul tavolo

    Secondo i dati della Coldiretti, un terzo di questi arrivano dalla Romania; poi ci sono i marocchini (circa 35mila presenza l'anno scorso), gli indiani (34mila), gli albanesi (32mila), i senegalesi (14mila), i polacchi (13mila), i tunisini (13mila) e i bulgari (11mila).

    – di Micaela Cappellini

    Valenza, la filiera del gioiello riparte in sicurezza con il Politecnico

    Export in crescita, commesse da tutto il mondo: il gigante Bulgari, le due aziende Crivelli Gioielli e Gioj, insieme alla piccola Filostil testano il rigido protocollo ... Saranno quattro, in particolare, le aziende del settore a fare da "cavie" per mettere a punto le pratiche in grado di garantire la sicurezza all'interno delle aziende, tra loro c'è il gigante Bulgari, con circa 700 addetti, accanto a un piccolo produttore come Filostil (15 addetti) e altre due imprese,...

    – di Filomena Greco

    Care aziende, se volete fare business preparatevi alla guerra

    Curioso che Porter nel suo libro portò ad esempio proprio il Sistema Moda Italiano oggi così sofferente, constatando come il nostro paese esperto della bella vita avesse creato una domanda locale di alto livello, che le Aziende avevano soddisfatto, i Distretti realizzati per filiere, che il Governo aveva aiutato con incentivi all'export… creando l'ecosistema ideale per Luxottica, Benetton, Bulgari, Moncler e per altri come Macron, Karposs o Golden Goose, partiti dall'Italia e diventati brand...

    – Econopoly

    Dalla scuola del gioiello alla sua start up, passando per Bulgari e Cartier

    Dalla scuola per orafi e incastonatori del Tarì (polo orafo di Marcianise in provincia di Caserta), al laboratorio di Bulgari e poi da Cartier. ... Negli anni la scuola ha lavorato a stretto contatto con le imprese del Tarì e con molte altre anche all'esterno del polo orafo, raggiungendo un placement certificato del 95%. «Il 70% dei nostri allievi precisa il direttore Andrea Romano - trova lavoro presso grandi imprese del settore: da Bulgari a Damiani, Cartier e molti altri prestigiosi brand...

    – di Vera Viola

    L'alta orologeria di Lvmh lascia Baselworld

    Le maison Bulgari, Hublot, Tag Heuer e Zenith, tutte in portafoglio al colosso francese, non parteciperanno all'edizione 2021 della fiera, come annunciato da poco anche da Rolex, Patek Philippe, Chopard, Chanel e Tudor ... Hublot, Tag Heuer e Zenith, che fanno parte della divisione orologi del colosso francese, e Bulgari non saranno quindi presenti all'edizione 2021, che era stata messa in calendario a gennaio dopo l'annullamento di quella di quest'anno per il coronavirus.

    – di Paco Guarnaccia

1-10 di 1462 risultati