Ultime notizie:

Bruegel

    Von der Leyen, tutti gli scogli da superare per la nuova leader Ue

    E non sarà una prova da poco» fa notare Maria Demertzis, vicedirettore del think tank Bruegel. ... Sempre Bruegel evidenzia che i dossier incisivi, da qui al 2024, dovrebbero essere l'affermazione della Ue come player su scala globale, il contrasto al cambiamento climatico e la capacità di Bruxelles di aumentare la coesione comunitaria, predisponendo ad esempio misure di tutela per disoccupazione e crisi economica.

    – di Alberto Magnani

    Il populismo è giovane, così la destra sovranista corteggia gli under 30

    Nel 2017, a ridosso delle elezioni federali tedesche, il think tank Bruegel ha pubblicato un'analisi sull'elettorato medio di Alternative für Deutschland: il partito di destra nazionalista che aveva appena conquistato oltre 90 seggi, varcando per la prima volta nella sua storia la soglia del

    – di Alberto Magnani

    Appalti smart per stimolare l'innovazione

    Francia e Germania hanno recentemente presentato un manifesto per una politica industriale europea per il XXI secolo, stimolando un vivace dibattito sul tema in tutto il continente. Il manifesto si basa su una semplice idea: in un contesto di crescente concorrenza globale, l'Europa deve unire le

    – di Simone Tagliapietra

    Npl, viva la Garanzia statale. Ma siamo sicuri che il rischio sia sparito?

    L'autore di questo post è Massimo Famularo, investment manager esperto in crediti in sofferenza (Npl) - La GACS (Garanzia statale sugli attivi cartolarizzati) è stata prorogata per 24 mesi. Questo meccanismo di supporto alle banche nei processi di dismissione dei Non Performing Loans, attuati mediante cartolarizzazione, ha contribuito notevolmente al recente processo di riduzione dell'incidenza dei crediti deteriorati sui bilanci degli istituti di credito. Per quanto la riduzione delle esposizi...

    – Econopoly

    Via della Seta, i paesi europei in ordine sparso nel business con la Cina

    BRUXELLES - Fino a qualche anno fa, la Cina era il paese in cui trasferirsi per vendere, produrre ed esportare. La Germania fece da battistrada, diventando nel paese asiatico il primo produttore di automobili. Oggi non è più così. La Cina è fonte di tensioni tra i Ventotto, forse più della Russia.

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

    Il trilemma impossibile che pesa sulla riforma dell'Eurozona

    Per ammissione dei suoi primi promotori, l'Euro fu adottato come primo passo verso un disegno politico più ampio, che includesse un'unione fiscale europea. Nonostante alcuni passaggi difficili che rallentarono questo processo di integrazione - come la bocciatura della Costituzione europea e l'allargamento a Est - l'unione monetaria comportò un beneficio fondamentale fin da subito: l'armonizzazione al ribasso dei tassi di interessi di tutti i paesi europei. Con la crisi finanziaria e la successiv...

    – Tortuga

    L'auto elettrica può far ripartire l'Europa

    Il settore automobilistico sta attraversando una fase di cambiamento radicale, incentrata sulla corsa allo sviluppo dell'auto elettrica. I due fattori trainanti sono le politiche ambientali volte a ridurre l'inquinamento atmosferico nelle città e il rapido abbassamento dei costi tecnologici

    – di Simone Tagliapietra

    Quanti rischi nel 2019. Ecco 10 ragioni per mettere al sicuro i nostri soldi

    L'anno in corso è di difficile previsione. Nel 2019, nel mondo: 1) i fondamentali macroeconomici rimarranno deboli. Per i mercati, i rischi sono più alti che nel 2018. I fattori di rischio più importanti - che potrebbero creare dislocazioni di mercato, quali una correzione, un ribasso ("bear market"), o addirittura un crollo ("market crash")[iv] - sono: 1) il combinato congiunto di: i) una decelerazione della crescita (e di conseguenza, del fatturato e degli utili societari); accompagnata da: ...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    Viaggio nelle Fiandre alla scoperta di Bruegel

    Poco più di cinquanta opere sono sopravvissute di questo grande artista eppure anche i più distratti visitatori di museo contemporanei riconosceranno come familiari i suoi paesaggi, i suoi soggetti religiosi, i suoi contadini. Nessuna scelta di rottura eppure quadri rivoluzionari in mano a un genio

    – di An.Man.

    La Germania e la piaga del neonazismo, dalla polizia all'Europarlamento

    A Francoforte sul Meno, capitale finanziaria della Germania, cinque poliziotti sono stati sospesi con l'accusa di appartenere a un network neonazista. Lo stesso gruppo che, nell'agosto 2018, aveva minacciato via fax di «macellare» la figlia di due anni dell'avvocatessa turco-tedesca Seda

    – di Alberto Magnani

1-10 di 362 risultati