Ultime notizie:

British Steel

    Fusioni e acquisizioni, il segreto del successo è... non avere segreti

    A quanto sembra, durante la fase di acquisizione e nel periodo immediatamente successivo, le aziende devono far fronte a un maggior rischio di fallimento nel mantenere e motivare i talenti che vogliono conservare. Secondo un'indagine annuale sulle integrazioni delle fusioni e acquisizioni condotta

    – di Tom Dines

    Aferpi inadempiente sull'ex Lucchini di Piombino

    Una richiesta di pagamento di una penale da 3 milioni di euro e l'avvio formale della procedura di inadempienza, con una lettera che sarà inviata con tutta probabilità già lunedì. Il ministero dello Sviluppo conferma la sua linea nei confronti di Aferpi - la società, controllata dal gruppo algerino

    – di Matteo Meneghello

    Ex Lucchini, il Mise prepara la rescissione del contratto con Aferpi

    Il Governo si prepara a inviare nelle prossime ore la lettera ufficiale di risoluzione del contratto con Aferpi, la società controllata dal gruppo algerino Cevital, che ha rilevato gli asset della ex Lucchini in amministrazione straordinaria. La scadenza prevista dall'Addendum, il recente accordo

    – di Matteo Meneghello

    Il giorno della verità per il futuro dell'acciaio a Piombino

    O dentro o fuori. Il Governo deciderà oggi se staccare la spina ad Aferpi o dare ancora credito ai tentativi della società, controllata dal gruppo algerino Cevital, di rilanciare l'attività industriale della ex Lucchini di Piombino, rilevata dall'amministrazione straordinaria. La pazienza del Mise

    – di Matteo Meneghello

    Tata-ThyssenKrupp, alleanza per sfidare ArcelorMittal

    Dopo l'operazione Ilva di ArcelorMittal e i movimenti di Jindal steel west in Italia, l'assetto del mercato siderurgico europeo dei piani vive un nuovo consolidamento, con l'annunciato via libera al memorandum d'intesa per la fusione tra Tata steel e ThyssenKrupp. Nulla a che vedere per dimensioni

    – di Matteo Meneghello

    Cevital, ultimatum al 31 ottobre

    Il braccio di ferro tra il ministero dello Sviluppo e Cevital (il gruppo algerino che controlla Aferpi, la holding che ha rilevato gli asset di Piombino dall'amministrazione straordinaria) prosegue nel solco delle regole dell'Addendum, firmato dalle parti lo scorso 30 giugno. Ieri, in un vertice al

    – di Matteo Meneghello

    Piombino, «moral suasion» su Cevital per spingerla a cedere

    Esercitare la massima "moral suasion" possibile per fare uscire Aferpi di scena, constatata l'incapacità a mantenere gli impegni assunti per il mantenimento e lo sviluppo dell'attività siderurgica in Toscana, permettendo il subentro di un nuovo soggetto nella gestione del rilancio del polo di

    – di Matteo Meneghello

    Ex Lucchini di Piombino: Cevital al capolinea, ritorna in campo Jindal

    Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda sancisce la fine dell'era Aferpi-Cevital. «E' arrivato il momento di cercare soluzioni alternative», ha spiegato ieri, ufficializzando l'avvio della procedura di rescissione del contratto con il gruppo algerino, che due anni fa aveva rilevato in

    – di Matteo Meneghello

    Piombino, un piano di Jindal per rilevare l'acciaio di Cevital

    La battaglia per il mercato dei coils del Mediterraneo non è finita. Perso il braccio di ferro con ArcelorMittal su Taranto, Jindal south west punta su Piombino, per fare ripartire il ciclo integrale toscano allargando la gamma ai laminati piani, e creando un terzo polo in Italia, dopo quello

    – di Matteo Meneghello

    Per Piombino, ultimatum del governo a Cevital

    Il Ministero dello Sviluppo economico blinda per altri due anni il dossier ex Lucchini, e cerca di stringere i tempi per dare una svolta al rilancio degli asset rilevati da Cevital, obbligando il proprietario algerino a trovare un partner industriale in quattro mesi. Sono i principali contenuti

    – di Matteo Meneghello

1-10 di 23 risultati