Ultime notizie:

British Gas

    Corre Londra, utility e servizi festeggiano 'scampata' nazionalizzazione

    Segnano rialzi fino a doppia cifra i titoli dei settori che il laburista James Corbyn voleva nazionalizzare . In netto progresso anche le azioni del comparto immobiliare e finanziario. Grazie a queste brillanti performance il listino inglese si porta in pole position in Europa

    – di Flavia Carletti

    Europa chiude in rosso senza il faro di Wall Street. A Milano giù Saipem

    Le Borse europee (segui qui i principali indici), orfane della guida di Wall Street, oggi chiusa per la festa del Ringraziamento, hanno chiuso in calo (Parigi --0,75%, Francoforte -0,94%, Madrid -0,62% e Londra -1,28%) una seduta orientata per lo più della cautela in attesa di aggiornamenti

    – di Eleonora Micheli e Stefania Arcudi

    Dalla terra di Verdi ai ghiacci artici, Sicim conquista l'oil&gas russo

    La notizia della mega-commessa da 240 milioni di dollari conquistata in Kazakistan da Sicim accende i riflettori su questa multinazionale familiare partita da Busseto 56 anni fa con 10 operai impegnati nella posa dei primi metanodotti Snam in Italia e arrivata oggi a 6.500 dipendenti al lavoro in

    – di Ilaria Vesentini

    Cos'è davvero il Tap: viaggio nella Puglia divisa sul metanodotto Italia-Azerbajan

    L'Italia è percorsa in lungo e in largo da più 35mila chilometri di grandi metanodotti di trasporto a lunga distanza, invisibili sotto città campagne foreste, insensibili a terremoti e altri eventi. Il Tap (Trans Adriatic Pipeline) che molti contestano e che il Governo ha appena riconfermato è un

    – di Jacopo Giliberto

    Così l'Italia dei regressi rema contro se stessa

    No Tav. Tap forse. Ilva chissà. Vogliamo continuare a restare nel novero dei 7 maggiori Paesi industrializzati del mondo, ricostruire un sistema Paese che ritrovi crescita, produttività e competitività forti e che quindi possa redistribuire risorse, lavoro, benessere e non assistenzialismo oppure

    – di Adriana Cerretelli

    Croazia batte Italia con il rigassificatore di Veglia

    Sui rigassificatori la Croazia batte l'Italia. Mentre Trieste ha perso il progetto di costruire un terminale a Zaule, bocciato da motivi ambientali e bloccato dall'opposizione dei vicini di casa cioè sloveni e (guardacaso) croati, il Governo di Zagabria ha ottenuto due co-finanziamenti europei

    – di Jacopo Giliberto

    Non solo Tap, sono 342 le opere ferme per le proteste di piazza

    L'ultimo caso è freschissimo. Risale a ieri. La multinazionale britannica Rockhopper, ha avviato le procedure per rivalersi economicamente nei confronti dell'Italia. Motivo: l'impossibilità di sfruttare il giacimento di Ombrina Mare, in Abruzzo, di cui era titolare. Un giacimento a 6 km dalla

    – di Carlo Andrea Finotto

1-10 di 117 risultati