Ultime notizie:

Brian Acton

    Venti euro al mese per avere i tuoi dati: così Facebook controllava gli iPhone

    Cosa faresti se ti dessero venti dollari al mese in cambio del controllo del tuo smartphone? Venti dollari per poter tener traccia delle app che usi e quante volte le apri, di cosa cerchi sul web, di quante volte illumini il display per vedere anche solo l'ora. Venti dollari per poter effettuare

    – di Biagio Simonetta

    WhatsApp: arrivano le videochiamate di gruppo. Ecco come funzionano

    Un vero e proprio lampo estivo. Con una breve nota, WhatsApp ha annunciato l'aggiornamento dell'applicazione che porta in grembo una delle modifiche più attese: le videochiamate di gruppo. Dove gruppo, almeno per ora, significa massimo quattro persone.

    – di Biagio Simonetta

    Da Facebook a Google, perché è impossibile boicottare i big del web

    Lo scandalo Cambridge Analytica ha messo per la prima volta all'angolo un colosso come Facebook. Le ripercussioni finanziarie e di immagine sono pesanti, e non è un caso che qualcuno abbia messo in discussione finanche la leadership di Mark Zuckerberg. Le acque, insomma, sono agitate. Facebook ha

    – di Biagio Simonetta

    Nell'arena delle app la riservatezza prevale

    «E' ora». A mezzanotte esatta a cavallo tra martedì 20 e mercoledì 21 marzo il co-fondatore del servizio di messaggistica istantanea WhatsApp Brian Acton ha deflagrato i social con un tweet dall'eloquente hashtag "Delete Facebook": Acton ha invitato in modo esplicito ad abbandonare la piattaforma di Menlo Park, popolata ormai da oltre 2,1 miliardi di individui e in questi giorni in caduta libera sia in Borsa che tra gli utenti. Il cinguettio si riferiva alla vicenda Cambridge Analytica e al noto ...

    – Giampaolo Colletti

    2018, fuga da Facebook: anche Playboy volta le spalle a Zuckerberg

    Continua il grande esodo da Facebook, dopo lo scandalo Cambridge Analytica. L'ultima illustre defezione a quanto pare è quella di Playboy, la celebre rivista sexy patinata che, ancora una volta attraverso Twitter, ha annunciato la volontà di abbandonare il social network creato da Mark

    – di Fr.Pr.

    Koum (Whatsapp): «La tecnologia migliora la vita»

    Il 24 febbraio 2009, giorno del suo 33esimo compleanno, Jan Koum, ebreo nato a Kiev ed emigrato adolescente in California, andò a registrare la società Whatsapp Inc., fondata con l'amico Brian Acton. Pagò dieci dollari e impiegò dieci minuti di tempo, oltre all'ora necessaria per far ritorno nel

    – di Silvia Pieraccini

1-10 di 18 risultati