Ultime notizie:

Breitbart News

    Europa al voto di pancia o di testa? Risponde l'economia comportamentale

    Autori di questo post sono Anna Rinaldi, ricercatrice in Economia Comportamentale e docente di Economia e Valutazione delle Politiche Sociali e di Sviluppo presso l'Università degli Studi di Bari Aldo Moro, e Maurizio Maraglino Misciagna, commercialista specializzato in finanza innovativa e startup - A pochi giorni dalle elezioni europee, gli ultimi sondaggi commissionati dall'Eurobarometro del Parlamento testimoniano come il numero dei cittadini favorevoli a sostenere l'Unione Europea sia in l...

    – Econopoly

    Soros, perché il finanziere è il nemico numero uno dei sovranisti

    Donald Trump lo accusa in quella che sembra una sorta di caccia alla streghe: c'è sempre lui dietro le quinte quando c'è qualcuno che protesta. Lo ha fatto lo scorso week-end per i cortei delle donne davanti a Capitol Hill contro la nomina del giudice Brett Kavanaugh alla Corte Suprema. Il

    – di Riccardo Barlaam

    Internazionale populista, anche Salvini aderisce al movimento anti Ue di Bannon

    A Bruxelles non ha ancora aperto nulla e a quanto pare il suo punto d'appoggio è solo uno dei fondatori del Parti populaire che, con il 6% dei voti e un eletto, si è dato l'obiettivo di «raddrizzare la Vallonia e Bruxelles, restituendole fierezza e dignità». Ma è bastato l'annuncio, sapientemente

    – di Giuseppe Chiellino e Alberto Magnani

    Perché Peter Thiel, magnate pro-Trump, lascia la Silicon Valley per Hollywood

    NEW YORK - Se ne va sbattendo la porta. Peter Thiel, luminare tech e parafulmine di polemiche per il suo credo conservatore e pro-Trump nella progressista Silicon Valley, ha deciso di fare i bagagli e trasferirsi da San Francisco a Los Angeles. E in valigia metterà anche i suoi investimenti:

    – di Marco Valsania

    Bannon attacca l'entourage di Trump sul Russiagate. Il presidente: è pazzo

    NEW YORK - E' stata una vera e propria scomunica. Una rottura - probabilmente - definitiva. Quella tra Donald Trump e il suo ex stratega Steve Bannon, l'eroe del populismo ultra-conservatore e degli estremisti dell'Alt Right, ha assunto tutti i crismi di una faida brutale e senza esclusione di

    – di Marco Valsania

    Weinstein pagò a Clinton le spese legali per difendersi dal sexgate

    Harvey Weinstein, il produttore di Hollywood travolto dallo scandalo, nel 1998 pagò una parte delle spese legali che Bill Clinton dovette sostenere per difendersi dal Sexgate, il caso della relazione con la stagista Monica Lewinski. In particolare Weinstein si fece carico di una cifra pari ad

1-10 di 41 risultati