Aziende

Bper Banca

La Banca Popolare dell'Emilia Romagna è un gruppo bancario quotato nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano e presente a livello continentale con una rete di oltre 1.100 sportelli in 13 diversi paesi.

La banca nasce nel 1867 con il nome di Banca Popolare di Modena Scarl. Dopo la fusione con la Banca Cooperativa di Bologna (avvenuta nel 1983) il nome viene modificato in Banca Popolare dell'Emilia, sostituito poi con la ragione sociale attuale dopo la fusione con la Banca Popolare di Cesena del 1992.

Nel 1994, con l'acquisizione della maggioranza di Banca Popolare di Ravenna, è partito il progetto di costituzione di un gruppo bancario federale, che riunisca numerose banche locali, delle quali sono però preservate autonomia e radicamento territoriale.

Fra il 1994 e il 2000 sono acquisiti numerosi istituti di credito, tra i quali la Banca Popolare di Crotone, il Credito Commerciale Tirreno, la Banca Popolare di Salerno e la Banca Popolare dell’Irpinia.

Il gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna ha al suo interno banche territoriali (Banca Crv Cassa di Risparmio di Vignola, Banca della Campania, Banca di Sassari, Banca Popolare del Mezzogiorno, Banca Popolare di Aprilia, Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, Banca Popolare di Ravenna, Banco di Sardegna, Carispaq Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila e Banca Popolare dell’Emilia Romagna), Società di Prodotto specializzate, che operano nelle attività di leasing e factoring (come Arca Impresa gestioni Spa, Meliorbanca Spa e Sardaleasing Spa), una Società Finanziaria, la Em.Ro. Popolare Spa, e Società Strumentali, come Bper Services e Nettuno Gestione Crediti Spa.

All'estero il gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna ha il controllo di Volksbank, istituto presente in Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Serbia, Slovenia, Croazia, della Emro Finance Ireland in Irlanda, della Bper International Advisory Company in Lussemburgo, della Sofipo in Svizzera e della Sintesi 2000, a Shanghai e Hong Kong.

Nel 2013 ha acquisito il controllo della Cassa di Risparmio di Bra e Serfina Banca.

Il 16 aprile del 2015 Banca popolare dell'Emilia Romagna cambia il marchio storico (quadrato inclinato e denominazione per esteso) nel nuovo "BPER: Banca".

Si propone con il nuovo marchio come istituto di credito che supera le aspettative dei clienti, grazie a una maggiore apertura verso il dialogo e l'ascolto (come indicano i due punti distintivi della comunicazione nel logo 'BPER: Banca').

La nuova denominazione "BPER Banca spa", viene registrata il 28 novembre del 2016 presso il registro delle imprese di Modena, il giorno successivo Ettore Caselli si dimette dalla carica di presidente del consiglio di amministrazione.

Ultimo aggiornamento 09 gennaio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Istituto di credito | Borsa di Milano | Sardaleasing Spa | Serfina Banca | Borsa Italiana | Meliorbanca Spa | L'Aquila | Banca Popolare dell'Irpinia | Em.Ro. Popolare Spa | Ettore Caselli | Banca della Campania | Emilia Romagna | Arca Impresa gestioni Spa | Nettuno Gestione Crediti Spa | Bper International Advisory Company | BPER Banca spa | Banca Popolare di Salerno | Modena Scarl | Banca Popolare di Cesena | Emro Finance Ireland | Sofipo | Banca Popolare di Aprilia | Banca Popolare di Lanciano | Banca Popolare di Ravenna |

Ultime notizie su Bper Banca

    Wall Street chiusura in deciso ribasso sulle voci di escalation Usa-Cina sui dazi

    Gli indici a Wall Street già in forte calo, stanno accelerando ulteriormente al ribasso dopo indiscrezioni che indicherebbero una esclation delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Stando al Financial Times, gli Stati Uniti hanno cancellato incontri previsti questa settimana con due

    – di E. Micheli e P. Paronetto

    Rinnovo Gacs: gli effetti su Carige, Mps, Pop Sondrio e Bper

    Quale sarà l'effetto del rinnovo delle Gacs al quale sta lavorando il Tesoro a fianco di Banca d'Italia? Come anticipato dal Sole 24 Ore oggi, via XX settembre starebbe finalizzando il provvedimento studiando gli ultimi dettagli. La scadenza delle Gacs sarà il prossimo 6 marzo. In caso, la richiesta dovrebbe essere approvata dalla DG Comp. La notizia sarebbe positiva per il settore in quanto permetterebbe di ridurre la pressione sui prezzi di vendita, soprattutto a seguito delle maggiori richies...

    – Carlo Festa

    Borse deboli, a Piazza Affari svettano Campari e Telecom. Spread verso 250

    Seduta senza scossoni e in leggero calo per le Borse europee (Parigi -0,34%, Francoforte -0,12%, Madrid -0,12% e Londra -0,3% circa) e investitori cauti, in attesa che si dipanino matasse complicate dal punto di vista economico e politico. Milano ha tenuto meglio delle altre piazze, chiudendo sulla

    – di Chiara Di Cristofaro e Stefania Arcudi

    Partita la ristrutturazione del debito per la Michele Bottiglieri Armatore

    Nei giorni scorsi la società ha versato agli istituti bancari creditori (Mps, Mps Capital Services, Mps Leasing, Bpm, Unicredit, Intesa Sanpaolo e Bper Banca) 8,8 milioni di dollari di interesse scaduti fino al 30 giugno 2018 e con questo, spiega Mariangela de Benedictis, a capo del dipartimento finanziario di Mba, «è partita ufficialmente la ristrutturazione, che comprende un riscadenziamento del debito attraverso un piano estremamente flessibile».

    – di Raoul de Forcade

1-10 di 86 risultati