Ultime notizie:

Borse europee

    Borse, scatta conto alla rovescia sui dazi. Milano(-1%) , maglia nera sotto 23mila

    E' iniziata un'importante settimana con molti appuntamenti: oltre alle riunioni delle banche centrali sui tassi ci sono le elezioni in Gran Bretagna. Domenica potrebbero scattare i nuovi dazi Usa i beni di Pechino ma si spera in un accordo tra i due Paesi. A Piazza Affari calcio protagonista. Lo spread torna sotto 170 punti

    – di Andrea Fontana e Flavia Carletti

    Guerra dei dazi Usa-Cina, perché il 15 dicembre è il "giorno del giudizio"?

    Manca una settimana per trovare un'intesa tra Stati Uniti e Cina. In caso di mancato accordo ci potrebbero essere conseguenze pesanti sui mercati (che hanno puntato sul "sì" e questo spiega il record di Wall Street) e nei rapporti tra le due superpotenze. Perché dopo questa ondata di dazi non ci sarebbero più merci "attaccabili"

    – di Vito Lops

    Borse europee tra Opec e produzione tedesca, Tokyo chiude in leggero rialzo

    Doppio appuntamento il 12 dicembre con le elezioni a Londra e la prima riunione del neo presidente Bce. Intato venerdì gli indici europei hanno rialzato la testa grazie ai record dei dati Usa sul lavoro. Il Ftse Mib ha chiuso la settimana con un calo dello 0,33% ma peggio hanno fatto Parigi, Francoforte e Londra (si salva solo Madrid). A Piazza Affari protagonista il duo Moncler-Ferragamo grazie alle mosse di Kering che potrebbero riaprire il risiko del lusso

    – di Enrico Miele

    Dazi e impeachment Trump frenano le Borse, a Piazza Affari la moda in fermento

    Kering avrebbe avuto colloqui preliminari per l'acquisizione di Moncler, che ha guadagnato oltre il 6% (in scia Ferragamo +7%). Ha invece perso terreno Fiat Chrysler (-0,8%) dopo che l'Agenzia delle Entrate ha chiesto il pagamento di oltre un miliardo di tasse aggiuntive in relazione all'acquisizione di Chrysler nel 2014. Spread risale a 177 punti

    – di Paolo Paronetto ed Enrico Miele

    Borse europee in lieve rialzo, in Asia il Nikkei ha perso l'1,05%. La Borsa Milano apre in positivo

    Indici europei in aumento, la guerra dei dazi resta il pendolo dei mercati. A Milano banche spinte dal report di Moody's e Unicredit sotto i riflettori dopo il piano e in vista del confronto con i sindacati sugli esuberi. Spread in calo a 170 punti, rally del prezzo del petrolio in attesa dell'Opec sui tagli alla produzione e dopo il calo delle scorte Usa. Sterlina sui massimi dal 2017

    – di Paolo Paronetto e Stefania Arcudi

    Borse europee in attesa. I listini asiatici chiudono in ribasso

    I nuovi attacchi del presidente Usa contro la Francia per la digital tax e contro l'Europa, oltre alla prospettiva di un lungo rinvio per l'accordo con la Cina, piegano come ieri i listini azionari. Anche Wall Street in discesa. Vendite su minerari e energia

    – di Chiara Di Cristofaro e Andrea Fontana

    Trump manda ko le Borse con tre tweet. Crollano le utility con rialzo rendimenti

    Il presidente Usa tuona su tariffe commerciali e Federal Reserve e sui mercati azionari partono le vendite. Sospese le azioni di Gedi nel giorno del cda di Cir sulla proposta della holding Agnelli. Piazza Affari cede oltre il 2% come Parigi e Francoforte. Wall Street in calo

    – di Andrea Fontana e Cheo Condina

    Borse europee oggi, chiusura Borse asiatiche

    I prezzi del greggio sono crollati dopo le dimissioni del premier iracheno: si temono proteste con blocchi ai siti estrattivi mentre la prossima settimana ci sarà il meeting dei Paesi Opec per valutare la riduzione dei livelli di produzione di greggio

    – di Stefania Arcudi e Andrea Fontana

1-10 di 3600 risultati