Ultime notizie:

Borsa di Madrid

    Per le Borse arriva una settimana clou con il voto Uk e l'esordio di Lagarde

    Doppio appuntamento il 12 dicembre con le elezioni a Londra e la prima riunione del neo presidente Bce. Intato venerdý gli indici europei hanno rialzato la testa grazie ai record dei dati Usa sul lavoro. Il Ftse Mib ha chiuso la settimana con un calo dello 0,33% ma peggio hanno fatto Parigi, Francoforte e Londra (si salva solo Madrid). A Piazza Affari protagonista il duo Moncler-Ferragamo grazie alle mosse di Kering che potrebbero riaprire il risiko del lusso

    – di Enrico Miele

    Dazi e impeachment Trump frenano le Borse, a Piazza Affari la moda in fermento

    Kering avrebbe avuto colloqui preliminari per l'acquisizione di Moncler, che ha guadagnato oltre il 6% (in scia Ferragamo +7%). Ha invece perso terreno Fiat Chrysler (-0,8%) dopo che l'Agenzia delle Entrate ha chiesto il pagamento di oltre un miliardo di tasse aggiuntive in relazione all'acquisizione di Chrysler nel 2014. Spread risale a 177 punti

    – di Paolo Paronetto ed Enrico Miele

    Europa riparte con gli spiragli sui dazi. Piazza Affari, Moody's spinge le banche

    Indici europei in aumento, la guerra dei dazi resta il pendolo dei mercati. A Milano banche spinte dal report di Moody's e Unicredit sotto i riflettori dopo il piano e in vista del confronto con i sindacati sugli esuberi. Spread in calo a 170 punti, rally del prezzo del petrolio in attesa dell'Opec sui tagli alla produzione e dopo il calo delle scorte Usa. Sterlina sui massimi dal 2017

    – di Paolo Paronetto e Stefania Arcudi

    Wall Street in rosso, tonfo del petrolio. Piazza Affari +2,5% in novembre

    I prezzi del greggio sono crollati dopo le dimissioni del premier iracheno: si temono proteste con blocchi ai siti estrattivi mentre la prossima settimana ci sarÓ il meeting dei Paesi Opec per valutare la riduzione dei livelli di produzione di greggio

    – di Stefania Arcudi e Andrea Fontana

    Milano (-0,26%) chiude negativa in un clima d'attesa. Si salva Nexi

    Positive le Borse europee, seppure con rialzi contenuti. Gli indici restano in attesa di notizie sui dazi: dopo le dichiarazioni ottimistiche sugli esiti dei colloqui Usa-Cina sui dazi, manca la firma definitiva all'accordo, che ormai gli investitori danno per acquisito. Wall Street poco mossa, nonostante la revisione al rialzo del Pil. Spread chiude in rialzo a 169 punti

    – di Chiara Di Cristofaro e Stefania Arcudi

    Borse europee segnano il passo. Fa meglio Milano (+0,37%) con sprint Buzzi

    Il gruppo del cemento ha accelerato dopo che una partecipata ha ceduto asset per 665 milioni di dollari. Sotto i riflettori Fca dopo che i vertici hanno confermato ai dipendenti l'imminente firma di un memorandum of understanding per la fusione con Psa. In generale listini del Vecchio Continente sono sostanzialmente rimasti fermi sulla paritÓ, in attesa di sviluppi sul fronte commerciale. Spread chiude in leggero rialzo a 165 punti

    – di Paolo Paronetto e Stefania Arcudi

    Battaglia per la Borsa di Madrid tra Parigi (Euronext) e Zurigo

    Madrid al centro di una contesa europea. Gli elvetici lanciano un'offerta da 3 miliardi di franchi per la piazza iberica mentre l'operatore che riunisce sotto un unico ombrello le Borse di Parigi, Bruxelles, Amsterdam, Lisbona, Dublino e di recente anche Oslo, ha confermato le trattative in corso

    – di Simona Rossitto

    Listini, Madrid (+36%) contesa da Euronext e Borsa di Zurigo

    Euronext in una nota conferma le trattative con Bme, la Borsa spagnola. In contemporanea, il listino svizzero ha proposto 34 euro per azione con un premio del 33,9 per cento.L'offerta di Zurigo rappresenta un premio del 47,6% rispetto al prezzo ponderato delle azioni Bme negli ultimi 6 mesi e del 33,9%

    – di Vitaliano D'Angerio

1-10 di 221 risultati