Persone

Boris Johnson

Alexander Boris de Pfeffel Johnson è nato il 19 giugno del 1964 a New York ed è un politico e giornalista britannico con cittadinanza statunitense, membro del Partito Conservatore.

E' stato sindaco di Londra per due mandati, dal 4 maggio del 2008 al 9 maggio del 2016 ed è l'attuale Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth.

Conservatore ma sostenitore del presidente statunitense Barack Obama (del Partito democractico), negli anni in cui ha vissuto a Bruxelles ha studiato alla scuola europea e poi a Eton e ad Oxford.

Eletto al parlamento britannico per la circoscrizione di Henley nel 2001, è stato ministro ombra della Cultura nel 2004 col governo di Michael Howard e dal 2005 ministro dell'Istruzione, nel governo di David Cameron.

Candidatosi alle eleziona amministrative di Londra del maggio del 2008, è risultato vincitore sul laburista Ken Livingstone, assicurandosi una duratura maggioranza in consiglio comunale.

Il 4 maggio del 2012 viene rieletto per il secondo mandato di sindaco di Londra, battendo nuovamente al ballottagio il candidato laburista Ken Livingstone.

Il 7 maggio del 2015 viene nuovamente eletto al Parlamento britannico per la circoscrizione di Uxbridge.

Nel 2016 manifesta il suo consenso alla campagna refendaria per far uscire il Regno Unito dall'Unione Europea. Con la vittoria del fronte della Brexit, le dimissioni di David Cameron e la nomina del nuovo Primo Ministro britannico, Theresa May, Boris Johnson il 13 luglio del 2016, viene nominato Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth.

E' sposato in seconde nozze con Marina Wheeler ed è padre di quattro figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | Segretario di Stato | Ken Livingstone | Affari Esteri | Boris Johnson | David Cameron | Michael Howard | Barack Obama | Università di Oxford | Theresa May | Gran Bretagna | Marina Wheeler | Alexander Boris de Pfeffel Johnson | The Commonwealth | Partito Conservatore inglese |

Ultime notizie su Boris Johnson

    Boris Johnson pronto a estromettere Huawei dalla rete 5G nel Regno Unito

    Lo afferma in una serie di tweet, il responsabile dei media internazionali di Huawei a Londra, Paul Harrison, dopo le indiscrezioni su un'imminente inversione a U del governo di Boris Johnson. ... Il governo Johnson a gennaio aveva detto che Huawei sarebbe stata autorizzata a fornire apparecchiature per le reti 5G del Regno Unito, sostenendo che il paese aveva bisogno di diversificare i fornitori, e che gli eventuali rischi connessi all'uso della tecnologia cinese sarebbero stati gestibili.

    Hong Kong, primi arresti per violazione della nuova legge sulla sicurezza. Gli avvocati: a rischio autonomia e libertà

    Il primo ministro Boris Johnson ha dichiarato di essere profondamente preoccupato per la mossa, mentre l'amministrazione Trump ha promesso ulteriori azioni forti dopo il ritiro degli investimenti tecnologici già attuato da lunedì. ... Boris Johnson aveva confermato alla Camera dei Comuni le intenzioni del governo in risposta all'introduzione da parte di Pechino della legge sulla sicurezza nazionale nell'ex colonia.

    – di Rita Fatiguso

    Con un colpo di magia entra ora in scena Boris... Roosevelt

    Dopo la parodia, peraltro mal riuscita, di Winston Churchill, Boris Johnson si appresta ora a recitarne una seconda, pescando nel suo armamentario di consumato commediante. ... Peraltro, dei dettagli, a Johnson non è mai importato molto, dal momento che sono noiosi ed è molto più facile e affascinante concentrarsi sui grandi scenari. ...bellico) ora Johnson salta il fosso uscendo dal campo della destra classica, a cui è sempre appartenuto, per abbracciare una visione socialdemocratica,...

    – Marco Niada

    Brexit tra gioco delle parti e veri interessi

    L'esecutivo guidato da Boris Johnson ha reso noto che non intende chiedere una proroga del periodo di transizione per il completamento del negoziato. ... A metà mese – nonostante il parere contrario di Galles, Scozia e Irlanda del Nord – l'esecutivo guidato da Boris Johnson ha reso noto che non intende chiedere una proroga del periodo di transizione per il completamento del negoziato con l'UE oltre la scadenza del 31 dicembre 2020. ...(WTO) per le quali Johnson ha già...

    – di Marcello Minenna

    La sterlina sta diventando una valuta da mercato emergente?

    A agosto 2019, durante la fase politica più convulsa della storia recente della Gran Bretagna, il cambio è però tornato a 1,22 dollari e la successiva rimonta si è interrotta a dicembre 2019, in coincidenza con il voto che ha dato a Boris Johnson una maggioranza solida.

    – di Riccardo Sorrentino

    Brexit, ora la maggioranza dei cittadini inglesi non la vuole più

    Il premier Johnson viene criticato per come ha gestito pandemia e recessione Boris Johnson ha festeggiato il quarto anniversario del referendum su Brexit ieri dando una buona notizia agli inglesi. ... Johnson deve molto a Brexit. ... Quattro anni dopo il voto che aveva diviso il Paese, questa "missione compiuta" potrebbe sembrare un lieto fine per Johnson e per la Gran Bretagna.

    – di Nicol Degli Innocenti

    Brexit, ora la maggioranza non la vuole più

    Il premier Johnson viene criticato per come ha gestito pandemia e recessione Boris Johnson ha festeggiato il quarto anniversario del referendum su Brexit ieri dando una buona notizia agli inglesi. ... Johnson deve molto a Brexit. ... Quattro anni dopo il voto che aveva diviso il Paese, questa "missione compiuta" potrebbe sembrare un lieto fine per Johnson e per la Gran Bretagna.

    – di Nicol Degli Innocenti

    Il coronavirus infuria negli Stati Uniti, paura a Pechino per una seconda ondata. In Europa bastano lockdown mirati

    Chris Whitty, chief medical officer, consulente del governo britannico (colui che aveva consigliato a Johnson di perseguire l'immunità di gregge) ha detto che si aspetta significativi livelli di circolazione del virus fino al prossimo anno e... Per ora però il suo premier, Boris Johnson si affida al buonsenso dei britannici quando annuncia che nel Regno Unito martoriato dal Covid il 4 luglio riaprono hotel, bar, ristoranti e cinema e che la distanza minima tra persone passa da due a un...

    – di An.Man.

    Polizia Gb, i tre morti di Reading causati da un atto terroristico

    Tra i primi a reagire, Priti Patel, ministra dell'Interno del governo Tory di Boris Johnson, che via Twitter si è mostrata fin da subito "molto preoccupata" delle notizie rimbalzate a Londra da Reading. ... Più tardi è arrivato poi il tweet di Johnson, "inorridito" per l'accaduto, "vicino col pensiero" alle vittime e alle loro famiglie, nonché "grato ai servizi di emergenza".

1-10 di 856 risultati