Ultime notizie:

Bong Joon-ho

    10 film per omaggiare tutte le mamme

    Ecco i titoli che hanno mostrato importanti figure materne lungo la storia del cinema. Tra le varie proposte, diversi lungometraggi di grandi autori del calibro di Pedro Almodóvar e Xavier Dolan

    – di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

    Addio a Kim Ki-duk che cambiò il cinema sudcoreano

    E'?morto a 59 anni per il Covid il regista che vinse il Leone d'oro con «Pietà» e che stregò le platee con pellicole violente e tenere come «Ferro 3» Il regista Kim Ki-duk è morto inaspettatamente, lasciando attoniti migliaia di fan, con un coup de théâtre, proprio come in uno dei suoi film estremi, che avevano portato una ventata nuova al cinema del suo Paese, la Corea del Sud. Avrebbe compiuto 60 anni il 20 dicembre e invece è scomparso l'11 dicembre in Lettonia, in seguito a complicazioni l...

    – Cristina Battocletti

    Addio a Kim Ki-duk che cambiò il cinema sudcoreano

    E'?morto a 59 anni per il Covid il regista che vinse il Leone d'oro con «Pietà» e che stregò le platee con pellicole violente e tenere come «Ferro 3»

    – di Cristina Battocletti

    Oscar 2020: di virus, parassiti e maschi alfa

    Anatomia completissima delle statuette alla vigilia della consegna - con catalogo ragionato degli aspiranti, previsioni sui vincitori e auspici sudcoreani

    – di Federica Polidoro

    Un altro colpo di Bong Joon-ho: la Corea del Sud sulle orme di un serial killer

    Il film del premio Oscar, girato nel 2003, e ora nelle sale Si mangia sempre e ovunque in Memorie di un assassino, perfino la grigliata dopo un'autopsia sul corpo quasi in decomposizione di una giovane. C'è da credere che Bong Joon-ho voglia mettere a dura prova la fiducia dello spettatore verso il genere umano, come per altro non ha mancato di fare con Parasite, fresco vincitore di quattro Oscar, dove i poveri fanno la guerra ai ricchi, senza escludere colpi mortali ai propri simili. Memori...

    – Cristina Battocletti

    L'intervista con Bong Joon -ho: lotta di classe tra parassiti

    «Il divario tra poveri e ricchi è aumentato. Li dividono rabbia e perfino gli odori»: il regista sudcoreano racconta il film rivelazione, Palma d'oro a Cannes La lotta di classe e la simpatia per i meno abbienti sono i binari su cui corre il cinema di Bong Joon-ho. Il regista sudcoreano riesce a farlo con tanto garbo e intelligenza da far digerire le sue proteste sociali anche a icone del capitalismo come Netflix, che ha distributo il suo Okja nel 2017, o a produzioni mastodontiche, come Snowpi...

    – Cristina Battocletti

1-10 di 70 risultati