Persone

Bob Dudley

Bob Dudley, 54 anni, nasce a New York e cresce in Mississippi.

Dopo gli studi in Ingegneria Chimica, Bob Dudley nel 1979 entra alla Amoco, compagnia per la quale lavora in diversi settori prima di trasferirsi in Russia nel 1994, divenendo general manager.

Poi la Amoco viene acquisita da Bp e Bob Dudley mantiene quella posizione. Nel 2003 diventa presidente e Ceo della joint venture con i russi di Tnk, ruolo che riveste tra non poche difficoltà fino al 2008.

Nel 2009 Bob Dudley diventa direttore esecutivo del gruppo BP in America e Asia. Nel 2010, in occasione del disastro ecologico del Golfo del Messico viene messo a capo delle operazioni di gestione del disastro e ad ottobre prenderà il posto di Tony Hayward come Amministratore delegato della società.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Management | Bob Dudley | Asia | BP | Tony Hayward | America |

Ultime notizie su Bob Dudley

    Alluminio, Rusal guadagna un nuovo rinvio delle sanzioni Usa

    Pochi giorni fa Bob Dudley, ceo della compagnia britannica Bp (che ha una quota in Rosneft) ha messo in guardia gli Usa dall’utilizzare gli stessi metodi nel settore degli idrocarburi: «Sanzioni contro Rosneft, Lukoil o Gazprom, simili a quelle di Rusal, porterebbero alla virtuale chiusura dell’intero sistema energetico europeo».

    – di Sissi Bellomo

    Papa Francesco incontrerà i petrolieri per discutere di clima

    Tre anni fa, con una celebre enciclica, si era schierato con vigore in difesa dell'ambiente. Ora papa Francesco avvia un dialogo diretto con le società petrolifere, invitandole in Vaticano per spronarle di persona a fare di più contro il cambiamento climatico.

    – di S.Bel.

    Petrolio troppo caro? Il mercato ora vede il barile sopra 70 dollari fino al 2020

    Dopo anni di petrolio in eccesso il mercato ha improvvisamente realizzato che l'offerta in realtà ben presto rischierà di non bastare, una presa di coscienza che si è tradotta in un risveglio dei prezzi del greggio anche per le consegne più lontane nel tempo: se il Brent a pronti è di nuovo balzato

    – di Sissi Bellomo

    Barile record e boom di utili, ma sulle petrolifere la Borsa resta diffidente

    Il prezzo del barile è ai massimi dal 2014 e anche le Major petrolifere si sono risollevate dalla polvere, ritrovando bilanci più solidi di quelli che esibivano prima della crisi, quando il greggio scambiava oltre 100 dollari. Al test delle prime trimestrali il mercato continua però a mostrare

    – di Sissi Bellomo

    Così i big data salveranno gas e petrolio nell'era delle rinnovabili

    MENLO PARK - Pochi chilometri più giù rispetto al quartiere generale di Facebook, nell'alberata Menlo Park, il Software Technology Innovation Center Schlumberger sembra un'azienda qualsiasi della Silicon Valley, una delle tante che coltivano il sogno di cambiare il mondo.

    – di Ed Crooks

    Bp, sale a 65 miliardi di dollari il conto per Deepwater Horizon

    Il conto finale per la tragedia della Deepwater Horizon sarà più salato del previsto per Bp: 65,1 miliardi di dollari tra multe, risarcimenti e spese legali, invece dei 61,6 miliardi che la compagnia aveva preventivato circa un anno fa. All'epoca il ceo Bob Dudley aveva assicurato che si sarebbe

    – di Nicol Degli Innocenti

    Bp riaccende la fiducia sul petrolio con un buyback

    Dal petrolio «lower for longer» al «new normal», in cui il barile a 100 dollari resta un'utopia, ma le Major riescono lo stesso a generare - e redistribuire - ricchi profitti. E' ancora una volta Bp a segnalare che nell'industria petrolifera il vento è cambiato, mandando in pensione quello che era

    – di Sissi Bellomo

    Chevron, il ceo John Watson pronto all'addio

    John Watson, ceo di Chevron dal 2010, intende lasciare la guida del secondo gruppo petrolifero americano dopo Exxon Mobil. Secondo l'agenzia Dow Jones, una transizione verrà annunciata il mese prossimo anche se il nome del successore del sessantenne non è stato ancora finalizzato dal Cda

    Bp ritrova la crescita (ma il debito vola)

    Bp continua a pagare caro l'incidente di sette anni fa nel Golfo del Messico. Il suo indebitamento è cresciuto di quasi 9 miliardi di dollari in un anno, arrivando a sfiorare 40 miliardi a fine giugno: un record storico che il management attribuisce esclusivamente alla necessità di pagare i conti

    – di Sissi Bellomo

1-10 di 70 risultati