Ultime notizie:

bicentenario

    Sperare ancora, nonostante tutto. Le cronache di Vittorio Gennarini da Napoli

    Napoli è un mondo. Un mondo nel quale si trovano realtà a volte poco conosciute nel resto d'Italia. E ad un insegnante si deve un ammirevole lavoro di ricerca sul territorio di Napoli e dintorni. L'insegnante è Vittorio Gennarini, classe 1955, nato a Napoli, docente di letteratura italiana e letteratura latina nelle scuole di Napoli. Da molti anni, Gennarini svolge anche una intensa attività pubblicistica, collaborando con i quotidiani Avvenire, La Stampa, Corriere della Sera, la Repubblica...

    – Gabriele Caramellino

    Macron, Napoleone e il sorriso di Kant

    Se Macron non ha celebrato Napoleone nel duecentesimo anniversario della sua morte, ne ha sicuramente celebrato la sua eredità

    – di Riccardo Sorrentino

    "Il capitale è morto" di McKenzie Wark e "il peggio (che) deve ancora venire"

    Questo è un libro-Einstürzende Neubauten, i muri crollano,  quelli della nostra società capitalista. Un libro-martello, come ne Il crepuscolo degli idoli di Friedrich Nietzsche. "Dio una creatura dell'uomo". Soprattutto quando dio è diventato il denaro. Il saggio di McKenzie Wark, Il capitale è morto il peggio deve ancora venire (nero editions, euro 18, trad. it. Chiara Reali) è maieutica e inferenza, avamposto della critica. Se nessuno ha più il coraggio di dire che tutto finisce, l'eternità d...

    – Mauro Garofalo

    Il Biscottificio Grondona nel gotha dei bicentenari

    Il Biscottificio Grondona diGenova è diventato il membro più giovane de Les Henokiens, l'Association internationale d'enterprises familiales & bicentenaires. Da Parigi è arrivata l'approvazione della severa istruttoria per l'ammissione a questo ristretto club, di cui fanno parte solo 50 aziende di

    – di Raoul de Forcade

    Polemica tra il Prado e il Reina Sofia per María Blanchard

    La Boulonnaise del 1929 dell'artista cubista va oltre il periodo storico di competenza del museo guidato da Miguel Falomir Faus secondo un decreto del 1995, ma l'opera proviene dall'eredità di Carmen Sánchez, membro della Fondazione Amici del Prado

    – di Maria Adelaide Marchesoni

    Vittorio Emanuele II in posa da "re Galantuomo"

    Nel bicentenario della nascita dell'ultimo re di Sardegna e primo d'Italia riemerge l'uso propagandistico e moderno che il sovrano fece della fotografia

    – di Andrea Merlotti

    Adorate il Pinot Noir? Allora La Grande Dame 2008 fa per voi

    Mai come in Champagne la firma dello chef de caves  è un vero sigillo. Anche da noi grandi vini sono legati indissolubilmente agli enologi che li hanno creati e seguiti. Ma forse, come spesso accade anche in altri settori, noi italiani ci inchiniamo alla sobrietà e riteniamo inadatta presunzione quel che sarebbe legittimo orgoglio. Detto questo, chapeau ai cugini d'Oltralpe che, invece, i loro chef de caves li mettono sul palco. E' accaduto ancora un paio di settimane fa, seppure su palco digita...

    – Fernanda Roggero

1-10 di 216 risultati