Ultime notizie:

Bernard Kouchner

    Gli affari in Costa d'Avorio di Vincent Bollorè

    Una rete di potere costruita in circa venti anni in Africa con il beneplacito di ambienti governativi: fatta di concessioni vinte in alcuni casi senza un processo d'asta tra consorzi. L'inchiesta su "corruzione di agenti pubblici esteri " su Vincent Bolloré e sul suo gruppo rischia di scoperchiare un pentolone che fino ad oggi era ben sigillato. La rete di concessioni africane di Bolloré attraversa Paesi come il Togo, la Guinea ma anche la Costa d'Avorio, che per ora non è ancora entrato nell'...

    – Carlo Festa

    Nella tela africana di Bolloré spunta anche la Costa d'Avorio

    Una rete di potere costruita in circa venti anni in Africa con il beneplacito di ambienti governativi: fatta di concessioni vinte in alcuni casi senza un processo d'asta tra consorzi. L'inchiesta su «corruzione di agenti pubblici esteri» su Vincent Bolloré e sul suo gruppo rischia di scoperchiare

    – di Carlo Festa

    Bolloré in stato di fermo per corruzione. I guai africani e il tentativo di imbavagliare la stampa

    Il finanziere francese Vincent Bollorè è in stato di fermo per la corruzione di funzionari pubblici stranieri in una vicenda legata a concessioni portuali in Togo e Guinea. E' scoppiata in modo dirompente l'inchiesta di cui molti in Francia parlavano negli ultimi tempi. Il problema africano di Vincent Bollorè, che tramite i suoi legali e un comunicato ufficiale del gruppo da lui presieduto ha smentito ogni coinvolgimento, è emerso in superficie. Alcuni media, francesi e internazionali, negli ult...

    – Carlo Festa

    Vincent Bolloré in stato di fermo per sospetta corruzione in Africa

    Vincent Bolloré, numero uno di Vivendi, è in stato di fermo per essere interrogato dalla procura di Nanterre, alle porte di Parigi, con l'accusa di corruzione per una serie di concessioni portuali in Africa. In particolare, secondo un'anticipazione di Le Monde, gli inquirenti indagano sulle

    Migranti, Minniti: dall'Ue no aiuti politici, ma soldi per nuovi hotspot

    «Sapete cosa ci offrirono i nostri amici di Bruxelles dopo quelle giornate tragiche e tremende? Non ci offrirono soluzioni politiche, non ci tesero una mano, proposero soltanto di darci più soldi per creare nuovi hotspot». Così il ministro dell'Interno Marco Minniti spiega in un'intervista a un

    Dalle «tesi» di Lutero alla crisi dei mutui Usa: gli anniversari del 2017

    Gli eventi della storia aiutano a capire il nostro tempo. Cominciamo dal 1517, cinque secoli fa, con le 95 tesi di Lutero sulle indulgenze, scintilla della Riforma protestante. Nel 1917 l'Europa è in guerra: l'Italia subisce la disfatta di Caporetto, ma resisterà sul Piave; in Russia con la

    – di Piero Fornara

    Appello per l'Europa

    Pubblichiamo il testo di una lettera aperta firmata da 100 eminenti personalità europee, tra i quali ex presidenti, capi di Governo, ministri degli Esteri e

    2001-2011. La storia è ripartita

    Si credeva che nei paesi arabi l'equilibrio fosse l'immobilità: tutto invece è cambiato. E la democrazia non è più esclusiva dell'Occidente. I libri che hanno anticipato il mutamento - Il realismo in politica estera ha riaffermato che valori etici, principi morali e interessi nazionali coincidono

    – di Christian Rocca

1-10 di 92 risultati